Home > GNU/Linux > Forse ho scelto Gnome Shell

Forse ho scelto Gnome Shell

 

About these ads
Categorie: GNU/Linux Tag:, ,
  1. 9 aprile 2012 alle 19:41

    Ciao, una guida per installarlo?!?!
    SPero non sia come Unity con la barra laterale…mi piace lo stile che ha Lucid

  2. anonimoconiglio
    9 aprile 2012 alle 19:42

    Perché stavi usando quella ciofeca di Unity?? =P
    cmq viva KDE.

  3. 9 aprile 2012 alle 19:44

    unity non è proprio una ciofeca, alla fine non l’ho trovato così male. Con certe estensioni va bene.

  4. 9 aprile 2012 alle 19:53

    Ottima scelta ;)

    Io lo uso da un po’, metto un link alla mia estensione per la durata della batteria, caso mai qualcuno volesse servirsene :)

    https://extensions.gnome.org/extension/230/battery-remaining-time/

  5. 9 aprile 2012 alle 20:46

    Due cose non vanno secondo me nella shell; questo bug (di mutter): https://bugzilla.gnome.org/show_bug.cgi?id=648156 ed il fatto che il calendario “espanso” dell’applet orologio si chiude se si clicka in qualsiasi parte dello schermo o di un’altra applicazione.

    In Gnome shell 3.2.1 (su sabayon), non sono riuscito ad installare un paio di extensions ed il supporto completo a dropbox si ha solo con qualche magheggio.

    Non è mancato neanche qualche crash…per il resto…aspetto di testare le 3.4 per un passaggio definitivo alla shell.

  6. Cippaciong
    9 aprile 2012 alle 22:53

    Come già detto nei vari commenti al tuo precedente articolo, anch’io aspetto il netbook (in dirittura d’arrivo) per provare GNOME (credo aspetterò direttamente il rilascio stabile della 3.4 che su Arch arriverà in fretta), perchè secondo me è un DE che, una volta superata la prima impressione, è in grado di dare delle soddisfazioni e un esperienza desktop un po’ diversa dal solito.

    Sicuramente però non con Ubuntu. Contento di essere passato da tempo ad “altri lidi”. :)

  7. 10 aprile 2012 alle 0:08

    Da cosa sei partito? Ubuntu minimal o una standard ripulita? O è Mint? Mi incuriosisce Gnome shell.

    • Scugnizzo
      10 aprile 2012 alle 7:55

      MfM incuriosito da Gnome Shell come io mi son fatto incuriosire da KDE!!!
      Ahahaha…..NonCiPossoCredere!! :-)

      • 10 aprile 2012 alle 12:42

        Bisogna dare spazio e fiducia anche ai ggiovani :-)
        Però il draghetto non lo mollo!

  8. Scugnizzo
    10 aprile 2012 alle 8:02

    Io son passato a GS già da qualche mese venendo da Unity e vi assicuro che dopo non si torna indietro.
    Ora, volendo esplorare altri lidi sto provando una BridgeLinux con GS, in pratica è una Arch con Gnome 3 preinstallato e devo dire che, almeno per ora senza troppe estensioni e/o programmi in avvio automatico, è una scheggia anche se a differenza diUbuntu non hai la pappa bella e pronta e un update può potenzialmente guastare le cose.
    La sconsiglio ai niubbi e a quelli che non hanno voglia di leggere paginate di wiki.

  9. Frenk
    10 aprile 2012 alle 15:20

    Carissimo
    ci avevo già pensato, infatti sul portatile ho solo GNOME 3.4 bellissimo!!!
    non avermene se mi permetto inserire una guida per la cancellazione totale di unity e l’installo di Gnome come un orologio.
    http://www.lffl.org/2012/04/rimuovere-totalmente-unity-su-ubuntu.html
    Ciao a tutti

  10. lucapas
    11 aprile 2012 alle 8:29

    Due cose non sopporto e mi mancano su GS: una barra per l’avvio e gestione delle applicazioni (dover andare ogni volta col mouse in alto a sinistra per cambiare applicazione è assurdo!) e l’impossibilità di usare il desktop. Se perciò mi indicate 2 estensioni funzionanti e ben supportate per fare quanto sopra magari ci faccio un pensierino, altrimenti mi tengo Unity che comunque non mi dispiace (anche se ho aggiunto l’estensione per la riduzione a icona al clic che trovo indispensabile).

  11. Scugnizzo
    11 aprile 2012 alle 8:55

    @lucapas
    Leggi in rete, il desktop può essere facilmente abilitato con gnome tweak tool e su gnome extension ci sono 2 estensioni che fanno apparire la doc (una a me non mi funziona un granchè bene l’altra va benissimo).

  12. pigiotto
    11 aprile 2012 alle 9:57

    Anch’io sono passato a gnome-shell. Sono soddisfatissimo. Volendo (e probabilmente al prossimo rilascio la installo) si può optare per la versione di ubuntu con solo gnome-
    http://ubuntu-gs-remix.sourceforge.net/p/download/

    • Scugnizzo
      11 aprile 2012 alle 10:19

      grazie per la segnalazione

    • Frenk
      11 aprile 2012 alle 10:40

      Grazie pigiotto,
      scarico subito e la provo, speriamo in bene, anche perché l’attuale gnome 3.4 sul portatile è una mina tanto che al mio bar li lascio stupiti, addirittura sto pensando di far passare un video in televisione per una sensibilizzazione su linux, del tipo
      http://www.youtube.com/user/MajoranaVideo

  13. robytrevi
    11 aprile 2012 alle 10:19

    Alcuni link utili:
    Pagina ufficiale (ancora beta) delle estensioni: https://extensions.gnome.org/
    Descrizione estensioni: http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,503740.0.html
    Come personalizzare alcune parti della shell: http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,507470.0.html
    Tips and tricks: http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,456196.0.html

  14. taxidriver
    11 aprile 2012 alle 14:07

    guiodic :
    installa i pacchetti gnome-shell gnome-tweak-tool (io sto su ubuntu precise)
    Se vuoi puoi aggiungere il repo che alcuni aggiornamenti: ppa:gnome3-team/gnome3

    Quel repo cosa aggiorna, gnome?
    Dici che si riesce a installare questa lts e tenersela almeno un paio d’anni, fino alla prossima lts, avendo però gli aggiornamenti del DE?

  15. Mattia
    12 aprile 2012 alle 20:04

    Che estensione è quella dell’audio?

    • robytrevi
      12 aprile 2012 alle 20:24

      Sembra mediaplayer (se il player supporta mpris) e sembra abbia anche Advanced audio menu.

      • Mattia
        13 aprile 2012 alle 11:06

        Si probabilmente è mediaplayer, grazie a tutti e due.

      • 13 aprile 2012 alle 11:42

        esatto.

    • Frenk
      13 aprile 2012 alle 6:10
  16. adriano
    13 aprile 2012 alle 16:53

    Unity va avvicinato con le pinze e la voglia di adattarsi, una volta capito risulta niente male

  17. aytin
    16 aprile 2012 alle 12:35

    Dopo anni di ubuntu sono passato a Fedora e Debian con Gnome-Shell.
    Le ragioni della mia scelta non sono da ricercarsi nell’aver attribuito a questo progetto un maggior valore (alla fine, ci si abitua sia all’uno che all’altro. Sono entrambi validi, imho) ma solo di pura convenienza. Credo che lo sviluppo, a tendere, convergerà pesantemente su gnomeshell e, a meno di un’unificazione fra i progetti, non penso che unity abbia molto futuro sul desktop. La comunità gnome è decisamente più poderosa e Canonical non ha i mezzi e le risorse per mantenere ad libitum un progetto del genere. Per cui ho deciso di utilizzare e seguire il progetto che penso sia destinato ad evolvere.

    • Cippaciong
      16 aprile 2012 alle 15:31

      Nonostante non sia molto concorde sul fatto che nel prossimo futuro Unity sia destinata ad essere soppiantata da Gnome-Shell anch’io tra le due sceglierei quest’ultima.
      Ad ogni modo, su quale versione di Debian stai usando Gnome, Testing o Sid?

      • aytin
        16 aprile 2012 alle 19:46

        Riconosco che il mio è un azzardo perché, per certi versi unity è anche più razionale. È più un’impressione la mia, che non un giudizio basato su fatti incontrovertibili. Quello che mi preoccupa seriamente di unity è la dipendenza da compiz che, a meno che non risorga, la vedo come il principale ostacolo all’affermazione di questa interfaccia, anche se, al momento, mi sembra più efficiente dell’accoppiata clutter-mutter.
        Gnome-shell gira su una debian testing.

        • lucapas
          16 aprile 2012 alle 20:38

          Secondo me invece Ubuntu sta andando forte e se mai ci sarà una migrazione verso Linux sarà verso Ubuntu in primis dove, quelli poco smanettoni, rimarranno a meno dell’avvento di nuove distro sullo stesso livello di semplicità.
          Sono d’accordo con te invece su compiz, ma l’intenzione di Mark è quella di sganciarsi a poco a poco dalle gtk per migrare verso le qt, quindi alla fine Unity sarà solo in qt, e non posso che condividere questa direzione.

          • 16 aprile 2012 alle 20:40

            Ahia, questa delle qt non la sapevo! Potresti mica postare un link ufficiale in merito? Mi sa che la mia migrazione a Fedora allora inizierà prima del previsto, con mio grande rammarico!

          • lucapas
            16 aprile 2012 alle 21:36

            Non ci sono link perché non c’è niente di ufficiale. E’ una specie di predizione condivisa anche da Kim Allamandola e sicuramente Mark sta valutando qualcosa di simile. Considera che esiste già Unity 2D fatto in qt e anche Ubuntu TV è in qt.

          • aytin
            17 aprile 2012 alle 10:42

            Ok, migrazione dalle qt ma con quale window/compositing manager? Kwin? Metacity? Clutter/mutter?
            In ogni caso saranno uccelli per diabetici per gli sviluppatori di unity.
            Sapevo dello spostamento verso le qt però alle dichiarazioni sensazionalistiche del buon mark siamo ormai abituati :) quello che mi riesce difficile immaginare è come far convivere un desktop gnome3 con un interfaccia (unity) sviluppata in qt. Gnome3 si basa su gtk3 ma l’interfaccia in qt non rischia di rendere tutto un minestrone?
            Rimango della mia idea che tutto mi sembri ancor molto raffazzonato. Aspetterò le evoluzioni :)

  18. vale
    16 aprile 2012 alle 22:13

    ma per usare Unity e Gnome-shell ci vuole il computer della nasa ?

    a me il cubo rotante funzionava benissimo ai tempi di feisty sul mio athlon xp 1.6ghz con scheda video geforce2 mx400 e ora sullo stesso pc con ubuntu 11.10 non funziona più nessun effetto grafico…o almeno così pare.

    ad esempio per unity3D si può fare questo test da terminale per capire se la scheda video supporta gli effetti:

    /usr/lib/nux/unity_support_test -p

    che a me restituisce

    OpenGL vendor string: NVIDIA Corporation
    OpenGL renderer string: GeForce2 MX/AGP/SSE/3DNOW!
    OpenGL version string: 1.5.8 NVIDIA 96.43.20

    Not software rendered: yes
    Not blacklisted: yes
    GLX fbconfig: yes
    GLX texture from pixmap: yes
    GL npot or rect textures: yes
    GL vertex program: yes
    GL fragment program: no
    GL vertex buffer object: yes
    GL framebuffer object: no
    GL version is 1.4+: yes

    Unity 3D supported: no

    ergo, niente cubo e finestre tremolanti ?

    c’è un test analogo per testare la compatibilità con gnome-shell?

    l’ho provato ma non funziona

    • lucapas
      16 aprile 2012 alle 23:13

      probabilmente non hai installato i driver proprietari

      • vale
        20 aprile 2012 alle 12:36

        li ho installati eccome, sia con la funzione apposita di ubuntu, sia provando quelli della repo ubuntu-x-swat ma ancora niente effetti funzionanti….una volta era windows che ti costringeva a comprarti ogni anno un pc più potente coi loro SO pesanti…canonical li sta copiando???

  19. Cippaciong
    17 aprile 2012 alle 8:37

    Questa riga:
    OpenGL version string: 1.5.8 NVIDIA 96.43.20
    farebbe pensare il contrario no?

  20. 17 aprile 2012 alle 11:43

    aytin :
    Ok, migrazione dalle qt ma con quale window/compositing manager? Kwin? Metacity? Clutter/mutter?
    [...] quello che mi riesce difficile immaginare è come far convivere un desktop gnome3 con un interfaccia (unity) sviluppata in qt. Gnome3 si basa su gtk3 ma l’interfaccia in qt non rischia di rendere tutto un minestrone?
    Rimango della mia idea che tutto mi sembri ancor molto raffazzonato. Aspetterò le evoluzioni

    Cioè lo zio Mark prima punta tutto su Gnome2 e derivati (GTK), poi sforna ‘sto capolavoro di Unity ed adesso decide che magari un giro anche con le QT si può fare? Posso essere pessimista? Una politica del genere ad un certo punto collassa, perché produce un mostro ibrido ingestibile. E vai di fork oppure di riscrittura completa, e gli utenti a fare da beta-tester!

  21. Scugnizzo
    17 aprile 2012 alle 12:39

    Non disperate, sono gli effetti dell’assenza di gravità.
    Dopo un pò passano….non si sa ancora quanto ma passano :-)

  22. paciugOne
    18 aprile 2012 alle 18:14

    guiodic :
    unity non è proprio una ciofeca, alla fine non l’ho trovato così male. Con certe estensioni va bene.

    A quali estensioni ti riferisci in particolare?

  23. hug
    23 aprile 2012 alle 13:51

    Devo proprio provarlo questo Gnome Shell, anche se non mi sento molto attirato dagli screenshots i commenti di Pigiotto e Frenk mi hanno incuriosito.
    E’ possibile nei pannelli aggiungere applet dove vuoi?
    Intendo non con le scarse possibilità fornite dalla 11.10 classic, poter scegliere il punto esatto in cui posizionarle.
    E’ inoltre possibile riproporre i menù classici di gnome2 (Applicazioni,Risorse,Sistema) compiutamente?
    Sono un affezionato :)

    • Frenk
      23 aprile 2012 alle 15:36

      Ciao hug,
      Unity tienilo,
      Installa Gnome, non te ne pentirai, non di meno installa:
      sudo add-apt-repository ppa:gwendal-lebihan-dev/cinnamon-stable
      sudo apt-get update
      sudo apt-get install cinnamon

      Avrai un Tris da leccarti le dita!!!

  24. hug
    24 aprile 2012 alle 11:49

    Grazie Frenk,
    proverò le tue indicazioni.
    Perché devo tenermi unity?
    Avevo intenzione di scrostarlo con tutte le sue dipendenze seguendo la guida che hai postato.
    Ciao

    • Frenk
      25 aprile 2012 alle 14:59

      Ha ragione Guiodic, in fondo unity non è poi male, sui fissi che ho al bar lo faccio usare dai clienti, non reclamano, anzi, vogliono farsi installare ubuntu.

      Mentre per me in privato come ho detto ho scelto i due sistemi da me descritti, fammi sapere come ti trovi con cinnamon che come gnome è bellissimo e veloce, non solo incredibilmente ho installato una nuova stampante hp laserjet 3070A anche in W-Lan, senza problemi,

      ho strabiliato clienti, che dal loro natel al mio portatile alla stampa in wireless, addirittura scioccati, certo è, molti scoprono Ubuntu oltre il suo potenziale senza fini, ovvio bisogna essere degli smanettoni.

      Ciao A presto

  25. hug
    26 aprile 2012 alle 1:53

    Frenk, mi fa piacere il tuo entusiasmo ed il fatto che tu lo stia divulgando attraverso il bar :) .
    A me le dock non piacciono, il menù di unity è sfrondato di un sacco di voci rispetto a gnome2, inoltre troppi clic per trovarle.
    Rtmpdump non funziona dalla 11.10 in poi ed io lo utilizzo molto.
    Utilizzo anche diverse applicazioni che si gestiscono dalla tray.
    Spero che Cinnamon ponga una pezza, ma è il dover porre una pezza che mi dispiace.
    Se gnome 3 corrisponde alla Fallback, non mi ci metto neppure.
    Comunque grazie per la gentilezza e disponibilità.
    ciau

  26. maniuz
    1 giugno 2012 alle 22:13

    Ciao guido, anche io mi trovo nel limbo degli indecisi. ero molto legato a gnome 2 e ora dopo aver provato unity, ho cambiato subito con GS. volevo sapere se anche a te precise scalda molto. a me 63° con firefox,10 schede aperte. Inoltre gnome shell lo trovo un po’ macchinoso e poco fluido. io ho attive una decina di estensioni e mi sono installato tracker.

  27. 15 giugno 2012 alle 5:24

    Unity è buono, mi chiedo se è pensato anche in funzione dello sviluppo dei comandi vocali.
    Per trovare la funzionalità di Gnome basta installare ClassicMenu Indicator
    http://www.florian-diesch.de/software/classicmenu-indicator/
    che permette di avere il menu ad albero.
    Scusate, ma Gnome 3 che mette il cestino come opzionale e non di serie mi pare un assurdità.

  28. 3 luglio 2012 alle 9:44

    Sempre meglio di Unity, anche se non mi convince. Per me Mint ha fatto un eccellente lavoro con Cinnamon, unendo i vantaggi di GNOME 2 e 3, ma anche con MATE, per chi rimpiange i tempi della versione 2. Personalmente resto fedele a KDE e suggerisco anche di dare uno sguardo a Xfce, che è un ambiente di tutto rispetto. Fortuna che noi almeno possiamo scegliere. Gli utenti Windows invece dovranno sorbirsi quell’obrobrio di Metro senza possibilità di scelta, sempre se la Microsoft non si sveglia finché è in tempo.

  29. hug
    8 luglio 2012 alle 15:11

    Ora che siamo a luglio hai qualche novità sulle tue scelte relative il DE?
    Mi interesserebbe molto saperlo, mi trovo ad un bivio.
    Il Minimal CD permette di scegliere il DE a priori prima che Unity e compagnia bella vengano installati in automatico?
    ciao

    • Cippaciong
      8 luglio 2012 alle 15:13

      L’idea che personalmente mi sono fatto è che ormai, nel marasma dei DE che si sta creando, la scelta migliore è quella di prendersi un paio di settimane per testare quelli che interessano e poi scegliere autonomamente. ;)

      • hug
        8 luglio 2012 alle 15:18

        Hai ragione Cippaciong,
        postavo per capire, relativamente l’ultimo prodotto 12.04, se esistesse quel tipo di opzione.
        Purtroppo non ho sempre la possibilità di dedicare una macchina per testare e provare, così ho chiesto se qualcuno l’avesse già fatto e conoscere in anticipo pregi e difetti dell’operazione.

        • Cippaciong
          8 luglio 2012 alle 15:59

          Virtualbox ;)

          • hug
            8 luglio 2012 alle 16:40

            col Minimal CD?
            Grazie per i consigli Cippaciong. Vedo se la macchina che sto utilizzando ce la fa.

          • Cippaciong
            8 luglio 2012 alle 20:50

            Virtualbox è un ottima risorsa per fare un po’ di test senza andare a toccare l’installazione reale. Utile as esempio se non si ha la possibilità di ripiegare su un sistema secondario in caso di brutte sorprese o se il sistema in questione viene utilizzato in contesti lavorativi e quindi non si vogliono correre rischi inutili.
            Vale la pena tentare, almeno hai modo di vedere in prima persona se quello che vuoi fare è fattibile ed eventualmente puoi fare una prova per poi essere più sicuro quando la replichi sulla macchina reale.
            Purtroppo io non ti so aiutare per la domanda in questione, non ho mai avuto esperienze di questo tipo. :)

    • 9 luglio 2012 alle 14:28

      Col Minimal puoi anche non installare nulla al di fuori del sistema base e poi aggiungere “a manina” i repo ed i pacchetti che ti interessano. Nello specifico di Gnome Shell dovrebbe bastare aggiungere il pacchetto gnome-shell dai repo standard (non testato personalmente ma basta fare un giro su packages.ubuntu.com per rendersi conto). Non essendo GS un ambiente ufficiale non troverai alla fine della procedura di installazione da minimal una voce che ti consenta di installarlo automaticamente (trovi invece Unity, KDE, etc.). Qualche commento più su consigliavano anche Ubuntu GS remix. Potrei partire da quello.
      Occhio che con Vbox l’accelerazione 3d potrebbe non essere “performante”. Non so quanto ne faccia uso Gnome Shell ma è un fattore da considerare nel valutare le prestazioni globali che potrebbero risultare falsate.

      • Cippaciong
        9 luglio 2012 alle 14:41

        In realtà ora che lo dici mi viene in mente che forse (sottolineo, forse) Gnome-Shell non si avvia in Vbox (parte automaticamente la modalità fallback). Però non credo sia un grave problema se lo scopo è solo quello di testare l’installazione da Minimal CD. ;)

        • 9 luglio 2012 alle 14:50

          Quando fa così in genere è il carburatore…ehm…dipende proprio dall’accelerazione 3d. Mi pare che lo stesso problema si riscontrasse anche con Unity (anche su macchina fisica) nel caso in cui la scheda video non supportasse tutti gli sbrilluccichi della dash. Magari riesco a dare un’occhiata alla faccenda su Vbox, almeno…

          • Scugnizzo
            9 luglio 2012 alle 15:16

            Aahahahahhaha

  30. hug
    10 luglio 2012 alle 12:47

    Ho fatto io la prova.
    Sto ancora testando, ma mi dispiace dover ricorrere a repositories esterni per una distribuzione che è sempre stata completa e pronta all’uso.
    C’è chi ha scritto nel forum che per gnome-shell sia necessario un computer con caratteristiche superiori a quelle di un vecchio P4 con 1G di ram, sfatato.
    Sto cercando però di lavorare all’ottenere una scelta di impostazioni grafiche tramite le estensions che tenda a fornire le vecchie possibilità di gnome2.
    Mi ha deluso molto constatare una riduzione del quantitativo di opzioni di configurazione e stupito di non aver letto di qualcuno che abbia parlato di boicottaggio della distribuzione.

    • Cippaciong
      10 luglio 2012 alle 13:42

      Non ho capito cosa intendi per boicottaggio della distribuzione, e poi di quali repository esterni hai bisogno?
      Comunque per quella che è stata la mia esperienza Gnome-Shell non si è rivelata molto fluido su un P4 (2.8 gHz) e 2 GB di ram, anche se era comunque utilizzabile; c’è da dire che si è visto un cambiamento notevole in termini di prestazioni dalla versione 3.0 alla 3.2.

      • hug
        10 luglio 2012 alle 19:52

        Si preciso. monoprocessore no intel ma amd 3Ghz+1G ram.
        Buona scheda video per i tempi.
        Riesco, con la 11.04 classic, con contemporaneamente aperti iplist,ktorrent, streaming tv con rtmpdump, e navigare e scrivere sui forum, ad avere un carico di sistema inferiore al 40%.
        Tutte le versioni precedenti la 11.10 potevo installarle anche sul tostapane e funzionavano che era un piacere. La richiesta attuale di maggiori risorse, i repo esterni che trovi nella guida di Robytrevi ed il solo fatto che la versione principale, quella gnome, non sia pronta all’uso come le precedenti mi fa pensare ad un chiaro cambio di rotta, funzioava troppo bene gnome2.
        Il proporre poi cose nuove mi sta bene se permetti anche quelle vecchie, non una brutta versione classica meno configurabile della 7.10, o delle energivore dock privandoti della possibilità di metterci un pannello al posto, ma non dico solo un pannello, perché si può, ma con l’impossibilità di riottenere le funzionalità che questo aveva nella versione precedente, non tutte le opzioni ripartite disordinatamente in un solo pannello e col secondario poco o niente.
        E poi dai, 2012, le icone o tutte a destra, o tutte a sinistra o tutte al centro?
        Ora sto provando con l’installazione da Minimal CD, per lo meno senza unity.
        Per favore se avete dei consigli sul cosa posso scegliere, inerente ai miei gusti, datemeli , ne ho proprio bisogno.

  31. hug
    29 luglio 2012 alle 11:42

    Tornato per vedere se qualcuno aveva postato qualche consiglio su quel che chiedevo.
    Ho fatto diversi tentativi, anche Gnome-shell ma non tutte le estensioni mi funzionano (mai riuscito ad aggiungere il pannello in basso e non riesco ad installarne più di una decina).
    La voce poi “Gestione impostazioni avanzate” (mi sembra ricordare si chiami così) mi ha provocato un’amarissima risata.
    Ad ogni modo sono approdato a Mate, è l’unica con la quale riesco ancora a lavorare senza intoppi, la sto ancora testando, se trovo l’opzione per colorare i campi come in Natty la tengo.
    Ciao a tutti.

  32. Benzo
    16 settembre 2012 alle 12:26

    Deciso il DE da utilizzare? Su quale distro?

  33. 4 luglio 2014 alle 7:15

    hermes birkin 25 cm I’ve been surfing online more than 2
    hours today, yet I never found any interesting article like yours.

    It is pretty worth enough for me. In my opinion, if all website owners and bloggers made good content as you
    did, the web will be a lot more useful than ever before.

  1. 21 novembre 2012 alle 18:53

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 732 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: