Home > GNU/Linux, Libero vs Proprietario, Riflessioni > Dopo Steve Jobs, anche Linus Torvalds gravemente malato. Allarme nel mondo Linux

Dopo Steve Jobs, anche Linus Torvalds gravemente malato. Allarme nel mondo Linux

SANTA CLARA (CALIFORNIA) – Linus Benedict Torvalds, il programmatore che ha creato il sistema operativo Open Source Linux, sarebbe gravemente malato. Lo affermano fonti vicine alla Linux Inc., di cui Torvalds è CEO. Dopo che nei giorni scorsi si era diffusa la notizia dell’aggravamento delle condizioni di salute di Steve Jobs, fondatore e presidente della Apple, un altro allarme getta nel panico il mondo dell’informatica.

Secondo le fonti Torvalds sarebbe affetto da una forma di anemia che lo costringerebbe a letto da qualche mese. La notizia è stata diffusa solo ora, ma spiegherebbe i numerosi bug che gli utenti hanno riscontrato nell’ultima versione di Linux.

Come nel caso di Jobs gli analisti finanziari si dicono preoccupati. “Se Torvalds non tornasse al lavoro – sostiene John Mc Liars, consulente finanziaro della Blu Tie Enterprise, partner della Linux – le ripercussioni in borsa per noi e per loro sarebbero disastrose”.

Intanto alla chiusura del Nasdaq la Linux Inc. ha dovuto cedere punti su punti, perdendo il 15% a solo tre ora dalla diffusione della notizia.

Questa notizia è falsa.

Torvalds sta benissimo. Non esiste nessuna Linux Inc., né alcuna Blue Tie Enterprise, e John Mc Liars è solo “Giovanni dei Bugiardi”🙂 Inoltre Linux è un kernel e non un sistema operativo😉

Qualche lettore si sarà preso un colpo, lo so. E me ne scuso. Ma la mia è una provocazione per dire un paio di cose:

  1. GNU/Linux non ha padroni. Non c’è un’azienza che lo “possiede”. Un software libero è come l’aria: di tutti e di nessuno.
  2. Linus Torvalds, Richard Stallman, Andrew Morton, Ian Murdock e tutti coloro che a vario titolo lavorano su GNU/Linux sono tutte persone utili, ma non indispensabili. Un software libero, nel momento in cui viene rilasciato, non è più dell’autore, ma della comunità e lo resterà per sempre grazie alla GPL. Chiunque potrà continuare il loro lavoro.
  3. La filosofia del software libero è così diversa da quella del software proprietario, ma anche dalla nostra comune concezione del mercato, che i media hanno difficoltà a capirla. Una notizia del genere sarebbe credibile e creduta, perché risponde agli “standard” dei giornali economici. Ma l’economia dell’open source funziona diversamente. Senza padroni e senza schiavi, ma capace di produrre ricchezza. “Free” ma non “gratis”, oppure anche “gratis” ma capace di creare profitto. Difficile da spiegare. Difficile da capire come una cosa “regalata” possa creare una grande impresa multinazionale come Red Hat.

Non amo come si comporta la Apple, ma mi piace come siano capaci di innovare. Purtroppo è un’innovazione che toglie libertà, quindi una regressione sul piano sociale. Nonostante ciò, auguri di cuore a Steve Jobs, mentre per Linus Torvalds i debiti scongiuri😉

  1. 26 luglio 2008 alle 11:34

    Stavolta non ci sono cascato grazie alle tue precedenti notizie e spiegazioni… però mi sono preoccupato per Torvalds.

  2. 26 luglio 2008 alle 11:47

    Secondo me Linus si sta toccando…

  3. 26 luglio 2008 alle 12:24

    Ok, il titolo mi ha spaventato, ma poi mi sono reso conto che era una bufala! E meno male che ce l’hai spiegate ste cose!

    Che fai? Controlli se abbiamo studiato?😀

  4. 26 luglio 2008 alle 12:30

    Se Torvalds era malato… tutti i Windowsari adesso avrebbero urlato:
    AVETE VISTO CHE ANCHE LINUS HA BISOGNO DELL’ANTIVIRUS?!

  5. 26 luglio 2008 alle 14:00

    ahah, c’ero quasi cascato leggendo il titolo😀

  6. Maveloth
    26 luglio 2008 alle 14:11

    Bella questa! avendoti conosciuto sul ubuntu-forum-it pensavo che la domenica mattina mi provoca strane allucinazioni… a me qualcuno guardando un programma dove venivano ripresi i faziosi edifici di un paio di società famose del web un mio amico se n’è uscito così:

    Amico: allora speriamo che facciano vedere anche la Linux!

    Maveloth

    P.S.mi rifiuto di scrivere come ho risposto…

  7. daemonia
    26 luglio 2008 alle 16:17

    ahahahahahah musikele! cmq anke io, nn ho Linux ma capisco ke è un gran sistema operativo, e ci ero quasi cascata! si cmq nn avrebbe nessuna borsa perkè linux nn si compra… nn voglio dire baggianate e nn ammazzatemi se le dico!😥 però l’anemia ti costringe a letto, ma se è falciforme, cioè con i globuli nn tondi ma a falce… nn so se esistono altre anemie ke ti costringono a letto, ma questa qui è molto pericolosa se è ad alti livelli.
    chiudo qua prima di scrivere un’enciclopedia sulle malattie!😛

  8. Anonimo
    26 luglio 2008 alle 16:26

    Cosa non si fa per farsi pubblicità :D!

  9. guiodic
    26 luglio 2008 alle 16:50

    @daemonia:ho scritto una malattia a caso🙂
    Comunque GNU/Linux si può anche comprare, ci sono versioni a pagamento e versioni gratuite. Il bello è che quelle a pagamento poi puoi regalarle se togli eventuali parti proprietarie. Ci sono anche versioni a pagamento che non hanno parti proprietarie e puoi regalarle senza modifica.

  10. 26 luglio 2008 alle 18:11

    ahah, ci sono cascato come una pera matura (si dice come una pera matura,vero?)

    certo però che un leader ha sempre la sua importanza, avevo letto su un libro che parlava della storia dell’opensource che c’è stato un periodo buio per linux in corrispondenza di un periodo in cui linus non riusciva a dedicarvi molto tempo, forse per la nascita di qualche figlio o perchè si era trasferito in america assunto da qualche azienda di elettronica, boh…con questo non voglio dire che No Linus, No party, però è vero che uno come linus era la persona giusta al momento giusto nel posto giusto, e non è così automatico che anche senza linus la Linux Inc. (😀😀 ) possa continuare ad essere quel gioiello che è stato finora

    P.s. ah, visto che è il mio primo post su questo blog, mi accodo ai complimenti e agli auguri per questo bel progetto🙂

  11. minejumper
    27 luglio 2008 alle 13:49

    ahaha minchia ci sono cascato! mi sembrava strano… dicevo: minchia uno sta male e questi pensano alla borsa!!

    comunque se fossi in Linus girerei per almeno 1 mese con le palle in mano^^’

    scusate la schiettezza

  12. 27 luglio 2008 alle 14:44

    Ma loooool!
    Per tutta la prima metà del post ho avuto la pelle d’oca ed ho pensato: “che mondo di merda!”.
    Ma che sei impazzito?! Potevo rimanerci secco!😛

  13. matteo1993rm
    27 luglio 2008 alle 19:55

    oddio, mi stava prendendo un colpo!!!

  14. 28 luglio 2008 alle 12:13

    Ps noto che la maggior parte degli utilizzatori di sistemi Gnu/Linux sono ignoranti😀 (mi riferisco ai commentatori, se non si era capito😛 )
    Dopo il primo punto si capisce che è una cazzata enorme😀
    Prima di utilizzare Linux, se lo utilizzate, informatevi!!!

  15. guiodic
    28 luglio 2008 alle 13:58

    @..::M)o(RpHeUs::.. : Ti prego di evitare commenti che possano risultare offensivi.

  16. 2 agosto 2008 alle 13:01

    Appena ho letto “Linus Torvalds il creatore del sistema operativo Linux” ho pensato: o è rincoglionito Guido o c’è un sistema operativo che non conosco che ha lo stesso nome😄

  17. 9 agosto 2008 alle 15:14

    Anche a me aveva spaventato il titolo😀 Ma poi leggendo “Linux Inc”, ho capito ch era una bufala😀 Però dai, povero Torvalds…
    Grattati, zio Linus😀

  18. Alberto
    22 agosto 2008 alle 11:41

    Cavoli ci ero quasi cascato!
    Poi però prima di eggere che era falso ho detto:”Linux non è un sistema operativo!”

  19. aleida
    6 settembre 2008 alle 2:07

    Trovata ge-nia-le!

    Un po’ hard forse, ma di grande efficacia… lol😉
    Anche se poi la gente si è più preoccupata (umanamente) del nostro caro Linus e ha dato meno peso, invece, a ciò che volevi mettere in evidenze con questo “scherzetto-dolcetto”.

    Sei forte.

  20. 4 luglio 2012 alle 19:05

    Wonderful, what a website it is! This webpage provides valuable facts to us,
    keep it up.

  21. 30 agosto 2012 alle 14:51

    Hi, i feel that i saw you visited my blog thus i got here to return the want?
    .I’m trying to find issues to enhance my site!I suppose its ok to use some of your concepts!!

  22. 28 aprile 2013 alle 7:09

    It serves a lot more purposes and it can’t be destroyed or consumed physically.

  23. 20 settembre 2014 alle 7:21

    Have you ever thought about adding a little bit more than just your articles?
    I mean, what you say is fundamental and everything. But think of if you added some great pictures or video clips to give your posts more, “pop”!
    Your content is excellent but with pics and videos,
    this website could certainly be one of the greatest
    in its field. Superb blog!

  24. 21 settembre 2014 alle 11:01

    What’s up i am kavin, its my first time to commenting anywhere, when i read this
    post i thought i could also create comment due to this brilliant piece of writing.

  25. 6 ottobre 2014 alle 20:35

    Your style is unique compared to other people I’ve read stuff
    from. Thanks for posting when you’ve got the opportunity, Guess I’ll just book mark this web site.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: