Home > GNU/Linux, Riflessioni > Come sarà il 2010 per GNU/Linux e il software libero?

Come sarà il 2010 per GNU/Linux e il software libero?



Google Chrome sbarcherà definitivamente su GNU/Linux.
Un certo numero di utenti lo userà come browser di default. Le distribuzioni probabilmente includeranno nei loro repository la versione libera Chromium.
E’ un bene o un male? Secondo me è un bene. Chromium ha una serie di innovazioni che faranno scuola. Anche se non lo userete, vi accorgerete che Firefox piano piano includerà le novità di Chorme: javascript sempre più veloce, processi separati per i plugin e in futuro per le varie tab, interfaccia più pulita. Io li uso entrambi, continuo a preferire Firefox ma Chromium è davvero un bel browser.
Chrome OS non invaderà il mercato, non in Italia almeno.
Questo sistema uscirà alla fine del 2010 e – a mio modesto parere – non sbancherà in Italia. Abbiamo una infrastruttura informatica paragonabile ai paesi più avanzati del Terzo Mondo, non all’Europa o agli USA. Le tariffe dati via hdspa sono ancora troppo care o troppo limitate sul traffico. Questo significa che da noi cose come il cloud computing non funzionano. Chi compra un netbook, in realtà, ha ben poche occasioni per connettersi alla rete.

GNU/Linux si rafforzerà ancora sul lato server e enterprise.
Un consiglio: se volete lavorare nell’informatica, se vi piace davvero, studiate GNU/Linux e prendere tutte le certificazioni che potete. Poi andate su qualsiasi sito di ricerca di posti di lavoro e cercate “linux” e “unix”. Ci sono molti posti disponibili e poca concorrenza.

GNU/Linux non invaderà il mercato desktop.
Non ancora. Non nei prossimi 3-5 anni. Vedremo una crescita, certo, passeremo magari dall’1% al 2% o forse al 3% (be’ poi dipende dalle statistiche). Ma niente boom.

Il Web migliorerà e sarà più aperto. Internet Explorer continuerà a calare.
Se Youtube passerà ad html5, be’… Flash avrà i giorni contati. Ed è un bene. Javascript, Html5 e SVG sono in grado di fare le stesse cose senza appesantire l’elaborazione e soprattutto in modo pienamente integrato con le pagine web (mentre il plugin Flash comunica  poco o nulla con gli altri elementi della pagina).
Internet Explorer non è in grado di sfruttare appieno queste tecnologie. Se Microsoft non si darà una mossa, il calo sarà sempre più rapido. Internet Explorer 7 e poi 8 non hanno arrestato la corsa verso il basso.

Le Web application diverranno sempre più complesse. Ma purtroppo non libere.
Grazie a Chrome e Firefox sarà possibile eseguire sempre più velocemente codice Javascript. Applicazioni come Google Docs diventeranno più veloci e saranno un sostituto valido sui netbook. Ma questo non significa che le applicazioni native spariranno. Semplicemente a seconda del luogo e dell’apparecchio, si userà l’una o l’altra.
Il lato negativo è che la maggior parte di queste non sono software libero. Penso però che il modo aperto ci metterà poco a creare le sue risposte e già oggi esiste un openoffice online, anche se è in Java e non Javascript.

E poi….
Be’, adesso la parola tocca a voi.

  1. sinapsi
    30 gennaio 2010 alle 15:51

    che flash abbia i giorni contati ne dubito in ogni caso…html5 etc etc

    non quest’anno e non senza una spendibile e fruibile alternativa

  2. 30 gennaio 2010 alle 17:14

    Aggeggi chiusi come iPhone e iPad sono una manna dal cielo per l’HTML5, visto che non supportano Flash. Ma ce ne vuole ancora perché Flash muoia, piuttosto coesisteranno e le nuove app saranno iniziate in HTML5.
    Riguardo le “applicazioni web” credo che fin quando non saranno usabili offline (almeno in parte) sarà difficile che soppiantino quelle native e il tutto indipendentemente dallo stato della rete in Italia.

  3. Zoff
    30 gennaio 2010 alle 17:24

    @grigio Google Documents è già fruibile off-line attraverso Google Gears

    Riguardo a flash ci spero tanto, non mi è mai piaciuto e mai mi piacerà… Prima il web se ne libera prima tutti staranno meglio…
    Se youtube e le applicazioni di facebook iniziano la transizione erso html5 e il nuovo canvas per javascript penso davvero che flash abbia i giorni contati… Che possa succedere in un anno non ne sono convintissimo anche se, se succedesse, sarei tra i primi a esultare…

  4. aytin
    30 gennaio 2010 alle 17:31

    E’ da un pò sche aggiorno regolarmente la nightly build di Chromium e migliora letteralmente di giorno in giorno.
    Per me è un’ottima notizia perchè più numerose saranno le alternative valide ad IE e prima si bloccherà la metastasi di un IE6 che ancora flagella il web.

    Per quel che riguarda la stima di crescita di Gnu/Linux in ambito desktop sono d’accordo con te. Sperare in un boom improvviso è da illusi considerando che:

    1) la conoscenza di alternative libere ugualmente valide oltrechè eticamente appaganti, dipendono anche e soprattutto da un fattore culturale;
    2) Il preinstallato degli oem

    Per quel che riguarda flash più che altro è una speranza, la speranza che se veramente i colossi decidono di portare avanti gli standard, la massa critica si potrà raggiungere prima e allora si che il web diventerebbe veramente libero e ci sarebbe più concorrenza.

  5. Shishimaru
    30 gennaio 2010 alle 18:37

    sono più o meno d’accordo su tutti i punti. quello riguardo il mercato desktop hai ragione al 99% ma è difficile fare una stima. ogni anno vedo un sistema gnu/linux sempre meglio. ad esempio non avrei mai usato ubuntu 8.04 per alcune ragioni. un anno dopo,con 9.04,sono arrivate buone novità grazie anche al kernel. ma vabbè,il discorso dovrebbe amplificarsi di brutto. riguardo chrome… si,spero che la versione chromium,più libera,entri nei repository perchè merita. sembra un po’ pesante dal punto di vista ram ma queste sono “voci” che si sentono. ie deve darsi una mossa,ma anche il 9 ha deluso!
    riguardo le certificazioni… ti ringrazio tantissimo del consiglio! non so per quale ragione,non ci avevo mai pensato! forse non ne ero a conoscenza?😀 eh si.

  6. Rocker Rabbit
    30 gennaio 2010 alle 19:57

    ma che tipo di certificazioni? esempi?

  7. Rocker Rabbit
    30 gennaio 2010 alle 20:45

    quello me lo segno…prezzi abbordabili

    • Shishimaru
      31 gennaio 2010 alle 11:09

      prezzi?

      • Rocker Rabbit
        31 gennaio 2010 alle 12:13

        sì per gli esami…tipo il livello junior sono poco più di 100€ (mi sembra) ed è proposto un testo per la preparazione scaricabile gratuitamente

        • lucors
          31 gennaio 2010 alle 13:05

          ci sono più informazioni nel forum lqh; soprattutto la guida aggiornata!
          http://www.linuxqualityhelp.it/supporto/viewtopic.php?f=17&t=3657

          • Shishimaru
            31 gennaio 2010 alle 18:04

            @lucors: ah si,lo trovai molto tempo fa quel documento! non credo che si sia aggiornato,no? boh,me lo tengo comunque!

          • Rocker Rabbit
            31 gennaio 2010 alle 20:08

            È il testo a cui mi riferivo io…già scaricato, appena riprenderò le lezioni lo leggero a tempo perso sul treno, poi se si presenterà l’occasione (nel senso se troverò un buco nella mia vita) andrò a dare l’esame…visto che comunque tutte le apparecchiature biomediche montano Linux potrebbe essere un buon investimento…poi c’è l’interesse personelle

        • Shishimaru
          31 gennaio 2010 alle 18:03

          ah non li ho visti i prezzi!😀 credevo di aver sbirciato per bene!
          mi chiedevo per bologna… non ci sono link😦 ma amen

  8. Conformista informatico
    31 gennaio 2010 alle 11:57

    come andrà il free software?…sei fossi in te darei una sbirciatina a pcbsd che ora è in versione live come quasi tutti i Linux (la RC)…quando le versioni RC di questa pcbsd che arriva saranno concluse, ci sarà una sorpresona per tanti linari incapaci di installarne una e anche tante magagne da risolvere con driver e affini😉

    • Shishimaru
      31 gennaio 2010 alle 20:21

      mi chiedo se un giorno avrà la stessa popolarità di gnu/linux. sinceramente,su due piedi,credo di no. per via dei sostenitori dell’open source. se non sbaglio in qualche modo lo è anche pc-bsd ma in modo diverso. boh ;D

  1. 20 febbraio 2010 alle 10:04

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: