Home > GNU/Linux > In a perfect world…

In a perfect world…

Categorie:GNU/Linux Tag:,
  1. 11 dicembre 2010 alle 14:56

    LOL

  2. 11 dicembre 2010 alle 15:34

    Veramente in un mondo perfetto avrebbero scritto GNU/Linux…XD

    • 11 dicembre 2010 alle 15:46

      Pardon, non c’era ancora il tuo commento🙂. Meglio, diciamo che repetita iuvant!

      • 11 dicembre 2010 alle 16:15

        Tranquillo….ti perdono solo perché sei d’accordo con me….XD

    • PatrisX
      11 dicembre 2010 alle 16:24

      Beh, visto che si intende indicare la compatibilità della periferica non mi pare affatto sbagliato indicare solamente il kernel se la compatibilità dipende esclusivamente dal kernel. Tra l’altro oltre a gnu/linux ci sono altri sistemi basati su linux e quel simbolo li potrebbe voler raggruppare tutti………… quindi gnu non c’ha da stare ,-)

  3. 11 dicembre 2010 alle 15:44

    In a perfect world avrei preferito leggere GNU/Linux invece che Linux, magari ordinati alfabeticamente… Ma mi accontenterei benissimo di vivere in un mondo leggermente imperfetto😉

    • pol
      14 dicembre 2010 alle 19:38

      linux è il sistema operativo, non solo il kernel
      ‘gnu’ è una pretesa arrogante, perchè linux non fa parte del progetto gnu, anche se ne usa una parte degli strumenti.
      Inoltre ‘gnu’ richiama una estremismo idelogico che non è proprio di molti dei sostenitori delle tecnologie aperte. Una forma di chiusura mentale che non potra a miglioramenti per la società. E’ sopratutto per quetst’ultima ragione che io scoraggio l’uso del prefisso ‘gnu’.
      —p

      • 14 dicembre 2010 alle 22:22

        quante fesserie.

        1) Linux è effettivamente solo il kernel
        2) GNU è il progetto da cui è iniziata l’idea del software libero. Senza quell’inizio oggi non avremmo alcun sistema operativo, e neppure un kernel rilasciato sotto una licenza libera
        3) la forma di chiusura mentale è quella del software proprietario, non certo quella del progetto GNU.

        Perché devi scrivere cazzate del genere sul mio blog?

      • 15 dicembre 2010 alle 13:54

        Ma LOL…

      • Abominable Snow Tux
        17 dicembre 2010 alle 9:13

        ma te le sogni di notte certe cose?

  4. Rocker Rabbit
    11 dicembre 2010 alle 18:40

    io ho preso una scheda di rete wifi PCI della dlink con quel simbolo…peccato che non venisse vista ne con ubuntu ne con windows—> l’ho riportata indietro, poteva essere difettosa, ma il led era acceso

    • AlexTG
      13 dicembre 2010 alle 22:48

      Molti prodotti della Digicom hanno la dicitura ormai: una bella “L” seguita dalla scritta Linux, con dietro le specifiche… Magari questo Mondo Perfetto prima o poi…

      • superlex
        15 dicembre 2010 alle 23:25

        Ne hai provata qualcuna? come vanno? avevo intenzione di prenderne una visto che il bug del modulo iwlagn sfruttato dalla mia Intel non si accinge a essere risolto😦

        Tra l’altro, nelle specifiche è riportato Linux e accanto 2.4/2.6, quindi è chiaro che si riferisca proprio al kernel🙂

        • superlex
          24 dicembre 2010 alle 19:41

          Presa🙂
          L’identificativo è 0ace:1215 ZyDAS ZD1211B 802.11g
          Nel cd dei driver, è presente il software per tutti e 3 i sistemi operativi, e in particolare per Linux è presente sia il modulo che wpa_supplicant, anche se ovviamente non c’è stato bisogno di installarli🙂
          Per adesso funziona benissimo, sono molto contento! Dovrebbero fare così tutte le case produttrici🙂

  5. Stefano
    23 dicembre 2010 alle 11:46

    Un mondo perfetto deve essere sufficientemente imperfetto da far comunque chiacchierare di qualcosa al bar…

  6. aury88
    25 dicembre 2010 alle 21:40

    la cosa stupida è che moltissimo hardware è perfettamente supportato da linux out of the box…hai produttori hardware non costerebbe nulla aggiungere il simbolino di tux.
    la cosa fa riflettere…e non escludo che ci siano degli accordi dietro tra software house e hardware house per cui questo simbolo, la dove sarebbe già possibile inserirlo, non viene messo.
    ho ricevuto 2 periferiche per natale (periferiche scelte senza alcuna ricerca di compatibilità con linux), entrambe perfettamente riconosciute da linux senza alcun genere di smanettamento, mi è bastato semplicemente collegarle al pc. bene, nessuna delle due periferiche sulla confezione riportava la propria compatibilità con ambiente linux, ma solo con windows (naturalmente solo vista e w7). perché?
    ne approfitto per farti gli auguri di buone feste a te Guido, a tutti i frequentatori di questo blog e alla comunità Open source 😉

    • 27 dicembre 2010 alle 3:02

      molto hardware è supportato con driver non ufficiali quindi il produttore hardware non si azzarda a scriverlo sulla confezione, oppure in altri casi semplicemente non interessa. Comunque è sempre più comune vedere driver per Linux fatti dal produttore, vedi atheros e broadcom solo per citare gli ultimi due in ordine di tempo.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: