Home > GNU/Linux > Internet Explorer 9 è un browser moderno?

Internet Explorer 9 è un browser moderno?

Al di là della pubblicità, contano i fatti.

  1. 16 febbraio 2011 alle 22:50

    Prima di tutto diciamo che io non sono certamente un sostenitore di microsoft, inoltre è evidente che IE9 non disponga di molte delle caratteristiche già implementate negli altri browser ma, non si vive di sola tecnica.

    Chi ha detto che il supporto di HTML 5 o CSS 3 siano prerogativa di un browser moderno? Ricordo che HTML 5 ne ha ancora parecchia di strada da fare (http://www.w3.org/2011/02/htmlwg-pr.html.en).

    A mio avviso, un browser moderno è un software rapido, sicuro, che fa quello che serve realmente agli utenti e soprattutto, che non li spia.

    Guardiamo un attimo Internet Explorer 8 dal punto di vista di un utente o di una azienda, cosa gli manca? Quali sono i motivi che spingono molti ad abbandonarlo?

    Tralasciando gli aspetti puramente etici, dal mio punto di vista IE8 soffre principalmente di 2 mancanze :

    1) La scarsa velocità nella visualizzazione e nell’interazione con le pagine;
    2) La ridotta sicurezza.

    Una volta risolti questi due problemi, quali sono i reali motivi per i quali un utente dovrebbe lasciare IE, che trova gia bello che pronto ?

    Se IE fosse rapido e sicuro quanto Firefox c’è un solo motivo per sostituirlo, ed è l’etica legata al software libero che, ovviamente, favorisce Firefox!

    Io vedo in IE9 un enorme passo avanti rispetto al passato. Nonostante microsoft sia ancora restia a supportare caratteristiche gia implementate da altri, non si può discutere il fatto che si siano concentrati sulle maggiori carenze del software precedente.

    Personalmente continuerò sicuramente ad utilizzare e a consigliare Firefox ma, non posso non essere contento del lavoro fatto si IE.

    Questo continuo lamento che si leva contro IE inizia a stancare. Ho l’impressione che sia un pretesto come un altro per poter criticare la solita microsoft. Forse sarebbe il caso di iniziare a guardare altrove. Ad esempio, nessuno mai parla di chrome e del suo stile finto libero. Un programma che concentra l’attenzione dell’utilizzatore su ciò che è google e sui suoi servizi (pubblicità?), un programma che comunica costantemente ciò che viene fatto all’interno del web, roba che se fosse fatta da microsoft scatenerebbe la “guerra santa”.

    • Hyu
      17 febbraio 2011 alle 9:38

      Su chrome sono daccordo, se dovessi usarlo userei chromium che è epurato di quella parte googleosa.
      Però no so come fai ad essere sicuro che explorer non faccia lo stesso a tua insaputa, dato che il sorgente è chiuso. Ad esempio durante gli aggiornamenti di explorer o di windows stesso.

      • alex.diste
        17 febbraio 2011 alle 15:35

        Ma ce l’ avete tutti con chrome, se non ho letto male è in licensa BSD che è una licenza OPEN anche quella. Chromium è in GNU/GPL, Chrome in BSD con l’ unica cosa chiusa che è flash o sbaglio?

      • 17 febbraio 2011 alle 23:37

        Serve vedere il codice sorgente per sapere che Chrome scambia massicce quantità di dati con i server di google? No.

        Non ho scritto che IE o Windows non scambi dati con i server di microsoft. Al massimo si può affermare che, al mondo, eserciti di persone osservano ogni giorno cosa fa o cosa non fa windows, quindi ritengo sia poco probabile che windows invii quantità massicce di dati per tracciare ciò che gli utenti fanno o non fanno.

        Ovviamente se lo facesse, andrebbe giustamente criticata.

        • 17 febbraio 2011 alle 23:53

          Davvero? Notizia fresca fresca.

          http://searchengineland.com/google-bing-is-cheating-copying-our-search-results-62914

          Pensa, IE spia gli utenti per fare concorrenza a Google.

          • 18 febbraio 2011 alle 1:26

            Bene, visto che apri tu questo capitolo, tanto meglio.

            Voglio far notare che questa scoperta sta a significare che è possibile sapere ciò che fa il software proprietario (entro certi limiti) anche senza vedere il codice sorgente.

            Poi, nonostante a me non piaccia difendere microsoft, questo comportamento non mi pare legato ne a windows ne a IE, ma ad un componente aggiuntivo che si chiama “Bing Bar” (di cui non conoscevo l’esistenza prima di qualche giorno fa).

            (http://www.downloadblog.it/post/13736/microsoft-risponde-alle-accuse-di-copia-di-google-per-bing)

            Ma la cosa che mi chiedo è : cosa ti rode?

            Ti infastidisce che io abbia affermato che IE9 sia un grosso passo avanti rispetto al passato? Oppure non ti piacciono le mie critiche a chrome?

            Ritengo il comportamento della “Bing Bar” deprecabile, ma non per questo devo nascondere i miglioramenti fatti da ie9.

            Certo microsoft tenta di usare IE per legare gli utenti a se e ai propri prodotti, esattamente come fa google con il suo chrome o apple con safari. Mi fa schifo ma funziona cosi.

            Personalmente ritengo estremamente dannoso tale comportamento, tanto che uso e consiglio solo prodotti come Firefox.

            Ciò non toglie che, per tutti quelli che passeranno dai vecchi IE al nuovo IE9, sarà sicuramente un grosso passo in avanti.

          • 18 febbraio 2011 alle 1:47

            Voglio far notare che questa scoperta sta a significare che è possibile sapere ciò che fa il software proprietario (entro certi limiti) anche senza vedere il codice sorgente.

            Per quello che concerne la rete, o la scrittura di file, è possibile (tranne se il software cripta i dati trasmessi, in quel caso si possono fare solo ipotesi). Ma il problema non è tanto sapere che lo fa o meno, ma evitare che lo faccia. E se non puoi modificare il codice, ciò non è possibile.

            Ciò non toglie che, per tutti quelli che passeranno dai vecchi IE al nuovo IE9, sarà sicuramente un grosso passo in avanti.

            Ciò non toglie che se passassero a Firefox, ne farebbero due di passi in avanti🙂 E’ pure gratis, che motivo c’è di scegliere l’opzione peggiore?

  2. 16 febbraio 2011 alle 22:57

    Io vedo in IE9 un enorme passo avanti rispetto al passato.

    Questo è indubbio, ma tutto va contestualizzato. E’ possibile che la Microsoft ci abbia messo 10 anni per fare un browser che non è ancora all’altezza dei concorrenti?
    Se uno mi dice “è un passo avanti” io però voglio calcolare quanto ci ha messo a fare questo passo, perché se è troppo lento, allora vuol dire che in realtà non si vuole fare davvero un passo avanti ma si continua nel solito abbraccia-estendi-estingui.

    • hug
      17 febbraio 2011 alle 8:30

      Cosa intendi per abbraccia-estendi-estingui

      • Hyu
        17 febbraio 2011 alle 9:33

        E’ la strategia tipica di MS, ad esempio guadando il caso nokia attuale:
        Embrace : Microsoft stringe un accordo (=paga dollari sonanti) a Nokia per essere sua patner e produrre cellulari con il windows phone.
        Extend : Microsoft vorrà, come ha già detto, utilizzare le sue piattaforme di sviluppo e non qt per i cellulari con windows.
        Execute : qt a quel punto diventerà inutile per nokia e verrà gettata via per essere sostituita con tecnologie microsoft, alle quali nel frattempo tutti i tecnici saranno stati abituati.

        E con i browser facevano uguali: Embrace: explorer adotta uno standard del web, Extend: explorer interpreta lo standard a modo suo e lo impone al web con la supremazia di windows sul desktop, Execute: il vero standard viene sostituito dallo standard de facto di microsoft.

        • 17 febbraio 2011 alle 13:16

          Tutto corretto ma è extinguish non execute.

        • hug
          17 febbraio 2011 alle 22:32

          Grazie .

  3. shaitan
    16 febbraio 2011 alle 23:25

    @Roberto Rossi: inizierò a guardare agli altri (chrome) quando sarà disponibile un internet exploriUM o un iron internet explorer… immagino che ci siamo capiti, no?😉

  4. alex.diste
    17 febbraio 2011 alle 9:30

    Guido ma html5 test non è il solo test da poter fare, anche su acid 3 ottiene 95/100 contro i 100/100 di Firefox,Chrome,chromium,opera.

    Nei test di renderning webGl fa molti meno fps di chrome,etc..

    • Lightcastle
      8 aprile 2011 alle 11:26

      No firefox 4 non raggiunge 100/100 nel acid test ne mai lo raggiungerà, probabilmente:

      “Firefox 4 scores 97/100 because it does not support SVG fonts. According to Mozilla employee Robert O’Callahan, Firefox does not support SVG fonts because Mozilla considers WOFF a superior alternative to SVG fonts.”
      fonte: http://en.wikipedia.org/wiki/Acid3

  5. Cla
    17 febbraio 2011 alle 16:29

    Poi però ricordiamoci anche di far notare come a livello di sicurezza IE9 sia un passo avanti rispetto firefox, grazie all’uso delle sandbox che fino ad ora solo Chrome possiede.
    Ricordiamoci anche della reattività del browser e della leggerezza (grazie anche alle librerie condivise con windows) rispetto alla pesantezza di FF.

    Tutto questo non certo per difendere IE, ci mancherebbe altro, ma per far notare a quelli di Firefox che è ora anche per loro di darsi una mossa, perchè se Chrome sta continuando a correre più veloce di tutti è anche perchè molta gente sta iniziando a stufarsi di FF e della sua lentezza.

    • 17 febbraio 2011 alle 18:17

      sudo aa-enforce /usr/bin/firefox

      ecco la tua sandbox.

      • Cla
        18 febbraio 2011 alle 14:25

        1) Qui stiamo confrontando browser per Windows (anche perchè IE per linux non esiste) quindi mi spieghi quel comando come lo usi su FF per win?
        2) Quel comando crea una sandbox per tutto FF, che è una cosa ben diversa dall’uso della sandbox che fanno IE e Chrome, ovvero sul singolo tab (dove tab=processo), che è molto più sicura e intelligente (anche se richiede più risorse).
        3) Anche prendendolo per buono, secondo te quante persone avviano Firefox in quel modo? Ce lo vedi te l’utente medio capire che deve far girare Firefox in Apparmor, invece che trovarsi tutto già bello pronto?

        4) Non ammettere che si sta perdendo terreno nei confronti dei concorrenti (Chrome in primis, e ora in alcune cose addirittura su IE) non fa bene a Mozilla, anzi.. questo modo di rispondere a MS non mi piace per niente, preferirei vedere fatti, miglioramenti tangibili, innovazioni utili, non parole o confronti che lasciano il tempo che trovano. E dico questo con tutto il bene che voglio a Mozilla che è il gruppo che più di tutti ha contribuito ad ammodernare il web.. mi spiace vedere che pian piano perde terreno.

        Io sono passato a Chromium da un anno e mezzo oramai, e non mi pento assolutamente del passaggio.

        • 18 febbraio 2011 alle 16:17

          1) questa è una carenza del s.o.. Ti ricordi con Chrome? Riassumendo: Mac ha un solo modo per farlo, Linux ne ha 40, Windows nessuno.
          2) un attimo, la separazione dei processi è un’altra questione, non confondiamo le cose.
          3) & 4) da quando Chrome ha tirato fuori sta storia della sandbox, sembra che se un browser non ce l’ha, allora non è sicuro. Non è così. La sandbox è *una* delle misure di prevenzione che si possono prendere. Serve ad cercare di evitare che un processo faccia code injection su un altro processo, ma questo è solo *uno* dei modi di exploitare.
          Non riduciamo la questione sicurezza ad un unico fattore.
          Quanto all’uso di apparmor, gli sviluppatori di ubuntu hanno detto che è una cosa in fase di test, quando avranno la sicurezza che non infici il normale funzionamento del browser, l’attiveranno di default.

  6. Cla
    18 febbraio 2011 alle 14:52

    E comunque Guido, tornando sul discorso dei test HTML5, sarebbe meglio affidarsi a test indipendenti come quello di W3C, non a test fatti dai soggetti in gioco (che come sai tendono sempre a tirare acqua al proprio mulino).

    Ecco a te: http://test.w3.org/html/tests/reporting/report.htm
    (L’unica perplessità è il motivo per cui hanno usato versione di testing per IE e FF e invece la versione stabile per Chrome.. avrebbero dovuto usare la versione 10 anche di Chrome per lo meno, se non la 11)

  7. Feliciano In
    18 febbraio 2011 alle 20:05

    Se pensate che la sandbox sia una valida arma di difesa siete completamente fuori strada.
    Questo studio dimostra la sua inutilità
    Escaping microsoft protected mode
    http://www.verizonbusiness.com/resources/whitepapers/wp_escapingmicrosoftprotectedmodeinternetexplorer_en_xg.pdf

    Questo post invece fa notare perchè non conviene affidarsi a microsoft per la sicurezza
    http://www.prevx.com/blog/166/When-two-public-exploits-become-a-bad-combo.html

    e come ciliegina
    Bypass Windows 7 x86/x64 UAC Fully Patched
    http://www.secmaniac.com/december-2010/bypass-windows-uac/

    E poi non dimenticatevi le falle di elevazione di privilegi lasciate scoperte per mesi
    http://www.prevx.com/blog/160/New-Windows-day-exploit-speaks-Chinese.html
    http://punto-informatico.it/3045943/PI/News/windows-allarme-kernel.aspx
    http://punto-informatico.it/3062030/PI/News/giorno-zero-ie.aspx
    eccetera eccetera

  8. iteand
    20 febbraio 2011 alle 16:57

    “nessuno mai parla di chrome e del suo stile finto libero. Un programma che concentra l’attenzione dell’utilizzatore su ciò che è google e sui suoi servizi (pubblicità?), un programma che comunica costantemente ciò che viene fatto all’interno del web, roba che se fosse fatta da microsoft scatenerebbe la “guerra santa”.”
    si, e per fortuna almeno tu lo dici… ovvero il sistema di traking più avanzato che potesse escogitare “chrome”… e il tutto oltremodo a discapito di firefox…

  9. ste
    21 febbraio 2011 alle 11:06

    io sto usando firefox con tor e chromium.

    Parlando di firefox a me non piace che in partenza sia come internet explorer, con ciò intendo che di default salva la cronologia, accetta tutti i tipi di cookie, invia il referrer…
    non mi sta bene. io che so come modifcare modifico ma chi non lo sa fare?
    Quante persone installano il browser e cambiano i parametri?
    vi ricordate la storai della signora di AOL che si vide piombare a casa i giornalisti non sapendo che tutte le sue ricerche erano monitorate?

    alla fine davvero un computer sicuro è un computer spento.
    come ci stiamo svendendo

  10. iteand
    21 febbraio 2011 alle 14:45

    tralasciando che cmq (da poco) da poco la sandbox funge stra bene su windows e non solo basta scegliere il modo e come fatto già notare non è che poi sia chissà che, è un qualcosa in più alle volte molto utile altre serve solo nel paranoic mode da ufficio….
    con chrome sono successe un paio di cose spiacevoli
    1) molti sviluppatori sono passati a chrome da firefox rallentando appunto lo sviluppo di firefox
    2) falso senso di sicurezza, vero che ci sono estensioni buggate su firefox, ma basta già guardare il funzionamento delle estensioni su l’uno e sull’altro:
    esempio senza andare nei dettagli che verranno chiarite da altri ben capaci
    -su firefox le estensioni che bloccano gli ad bloccano gli ad davvero: ovvero non permettono vengano caricati
    -su chrome (non so adesso non avendo più interesse a saperlo, ma dubito che sia cambiato) ma fino a poco tempo fa, ne impedivano solo la visualizzazione, questi vengono caricati ed eseguiti (vi suona bene? ;))
    -idem con ie 7-8-9
    questo appunto per come sono fatte le estensioni e per come interagiscono coi motori interni… altro che sandbox

  11. telperion
    22 febbraio 2011 alle 12:25

    Boh, io uso firefox da quando si chiamava firebird, all’epoca i vari IE erano veri colabrodi in termini di sicurezza, con FF mi ci trovo bene, di cosa facciano IE, cromi vari, opere, conquistatori e varie altre amenità, onestamente “importasega”.
    LOL

    • 22 febbraio 2011 alle 15:40

      io uso firefox da quando si chiamava firebird,

      Ti batto, io lo uso da quando di chiamava Netscape🙂

      • iteand
        22 febbraio 2011 alle 16:23

        volete vincere facile facile….

        • 22 febbraio 2011 alle 17:18

          ho usato anche mosaic a dire il vero. Sono vecchio😦

      • telperion
        22 febbraio 2011 alle 17:10

        netscape lo usavo ai tempi di win3.11 però era a pagamento, bei tempi, gli unici virus all’epoca erano i mbr sui floppy e bastava il mcafee per dos per sterminarli alla fonte.
        A casa su amiga usavo Aqualcosa chi si ricorda …

        • telperion
          22 febbraio 2011 alle 18:42

          Amosaic

  12. iteand
    22 febbraio 2011 alle 19:56

    se puoi interessare qui ci sono una serie di tabelle comparative
    lasciamo stare la preistoria a voi dinosauri
    http://caniuse.com/

  13. 16 marzo 2011 alle 12:47

    Motivo in più per rimanere con Firefox………..

  14. 16 luglio 2013 alle 17:27

    First off I would like to say wonderful blog! I had a quick question that I’d like to ask if you don’t mind.
    I was interested to know how you center yourself and clear your
    head before writing. I’ve had a tough time clearing my thoughts in getting my thoughts out. I do take pleasure in writing but it just seems like the first 10 to 15 minutes tend to be wasted simply just trying to figure out how to begin. Any suggestions or tips? Appreciate it!

  1. 17 febbraio 2011 alle 7:09
  2. 21 settembre 2012 alle 4:02

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: