Home > Riflessioni > Steve Jobs non era Gesù

Steve Jobs non era Gesù

Ho una epidermica sensazione di disgusto per le celebrazioni apologetiche di Steve Jobs. C’è chi lo paragona a Leonardo, chi lo chiama genio, c’è chi gli porta i fiori davanti agli Apple store come se si trattasse di un santo e quelle fossero chiese.

Ma in fondo non è sbagliato:  sono chiese. Chiese dove veniva diffuso il “verbo” della Apple, con tanto di simbolo da adorare, un messia, riti da celebrare.

Sono ateo e non mi piacciono le vere religioni. Ho però imparato a tollerarle come fenomeno di folklore. Ma un’azienda e un CEO che diventano religione è davvero qualcosa di insopportabile.

Mi chiedo cosa deve frullare nella testa di tanta gente per credere che un telefonino cool ha “cambiato il mondo”. Mi chiedo come si faccia a non vedere che dietro le belle parole ci sono storie di sfruttamento del lavoro, di programmatori ridotti a larve dopo decine di ore di lavoro senza pause, di utenti resi ignoranti dei loro diritti e che si dichiarano contenti di esserlo.  Si dichiarano contenti che Steve (loro lo chiamano per nome, come se lo conoscessero, come se lui gli parlasse, come Gesù insomma) scegliesse al posto loro e che oggi rimpiangono il fatto che non lo farà più.

E’ Steve Jobs che ha imposto un modello chiuso come iTunes, che ha bloccato l’iPhone in modo che ci si potesse installare solo ciò che proviene dall’App store, vale a dire ciò che Apple sceglie per te. E a quelli che volevano liberare l’iPhone ha fatto causa. E giustamente l’ha persa.

Tutta questa storia la dice lunga sui valori trasmessi dalla pubblicità: ha avuto successo?quindi è un genio.

Allora anche George Bush che ha fatto credere a tre quarti di americani che Saddam aveva le armi nucleari era un genio? E che dire di quelli che riescono a far credere agli stessi americani che la terra è nata 6000 anni fa e l’evoluzione è un falso? Geni anche loro? O piuttosto non si dovrebbero definire spregiudicati mentitori, approfittatori, fomentatori di ignoranza?

Steve Jobs è stato un grande uomo di marketing, non infallibile, visto che ha fatto pure qualche cappellata con prodotti finiti presto nel dimenticatoio. Era un venditore. Non era un buono, non era “di sinistra”, non era il cavaliere solitario contro il male. Anzi.

 

Categorie:Riflessioni Tag:,
  1. Stefano Marzorati
    7 ottobre 2011 alle 20:06

    Condivido al 100% e tanto per restare in tema “Parole Sante!”

  2. FrankRock74
    7 ottobre 2011 alle 20:10

    Allora anche George Bush che ha fatto credere a tre quarti di americani che Saddam aveva le armi nucleari era un genio? E che dire di quelli che riescono a far credere agli stessi americani che la terra è nata 6000 anni fa e l’evoluzione è un falso? Geni anche loro? O piuttosto non si dovrebbero definire spregiudicati mentitori, approfittatori, fomentatori di ignoranza?

    Qui me so fatto due risate! Visto mai ZeitGeist?

    Cmq a me la cosa che mi ha più lasciato a bocca aperta, apparte la pubblicta fatta sulla morte stessa del creatore della apple, è stato il fatto che la gente piangesse come se fosse uno conoscuito di persona!!!!
    Suscitare un “Sentimento” cosi è assurdo e dimostra ancora in che mondo viviamo, della gente come “NON” Ragiona…
    Di come se ne approfittano le persone ch hanno potere e potere hanno davvero visto cosa riescono a “Creare”

    Un saluto a tutti!

  3. 7 ottobre 2011 alle 20:15

    OK, in fondo potresti avere ragione, ma non estremizziamo così. Io lo stimo non come persona (come la maggior parte delle persona fa), ma per i prodotti commercializzati. In fondo, forse, saremmo arrivati più tardi a telefonini full touch o a pc con grafica. Insomma, mi dispiace, perchè comunque ha innovato (mettendo in commercio prodotti già realizzati, certo). In fondo penso abbia avuto belle idee.

    • Paolo Pustorino
      7 ottobre 2011 alle 20:38

      Verissimo, ma qui si passa da “avere ottime idee” (o persino se vogliamo “anticipare i tempi tecnici di un decennio”) a “cambiare il mondo”.

      Senza considerare che sul piano tecnico:

      1) Apple è risorta quando ha deciso di supportare lo stesso hardware dei PC e molta gente ha comprato un Mac sapendo di poterci installare Windows alla bisogna (alla bisogna === per i videogames, per la cronaca. Io non sono un amante dei prodotti di mamma MS (preferisco rimanerne “libero”) ma questo è un fatto.

      2) Richard Stallman è un comunicatore risibile ma grazie a lui il mondo dell’IT è davvero cambiato. E la cara Apple, assieme a tutto il mondo tecnologico occidentale, dovrebbe dire grazie per il suo kernel Darwin e per il cuore del tanto osannato Safari (mai sentito parlare di Konqueror?) al buon vecchio barbone-ciccione.

      Ma si sa, se sei capace di fare la rockstar come i Tokyo Hotel le fighette abboccano subito. I jazzisti puzzoni come Bireli Lagraine invece hanno certamente meno possibilità di scelta, ma intanto fanno musica un po’ più seria.

      • 9 ottobre 2011 alle 18:02

        ahahaha bello il tuo ultimo paragrafo…a me è dispiaciuto della morte di Jobs per tutto quello che la sua vita ha comportato. Jobs non era un genio, nemmeno del design, non era più bravo degli altri ad imparare dai suoi errori (floppare col NeXTCube e riproporlo poi come MacCube e floppare di nuovo non è da tipi troppo svegli) ha solo avuto la grandissima fortuna di nascere in un periodo in cui c’era fervore nel settore dei PC e di conoscere una persona con un gran talento da sfruttare, per il resto aveva solo della gran grinta ed ha azzeccato a commercializzare l’iPod

  4. 7 ottobre 2011 alle 20:23

    I deliri di un folle.

  5. TillMor
    7 ottobre 2011 alle 20:32

    Già, in fondo che ce ne importa se la Terra stà andando a trans a causa della deforestizzazione scriteriata, di un livello di inquinamento assurdo e di conseguenza un surriscaldamento pauroso se al costo di tutto ciò abbiamo IPhone, aria condizionata in ogni casa, tv al plasma e qualunque altro frutto del progresso con decenni di anticipo….

    • Leo
      9 ottobre 2011 alle 21:27

      retorica…

      • al
        10 ottobre 2011 alle 7:31

        mica tanto…

  6. 7 ottobre 2011 alle 20:37

    Ma porca trota ogni giorno muoiono 26000 (ventiseimila, VENTISEIMILA) bambini e la quasi totalità del mondo se ne sbatte la ciolla e ti metti a piangere perché è morto Steve Jobs?

    Oh e questi votano eh… la democrazia è bellissima, ma a volte mi fa venire in mente che Polibio non aveva tutti i torti a definirla il sistema peggiore possibile.

    • 7 ottobre 2011 alle 22:02

      Ma cosa c’entrano i 26mila bambini? Allora con questo ragionamento non si potrebbe mai far nulla perché c’è altro. E non si potrebbero esprimere sentimenti perché c’è altro.

      La verità è che siete degli integralisti che dite di essere per l’open ma siete i primi ad essere dittatori, che vogliono impedire agli altri, quelli che non la pensano come voi, e che a quanto pare sono tanti, di esprimere i loro sentimenti e il loro pensiero.

      I veri dittatori, le persone che opprimono e lucchettano i pensieri altrui siete voi. La libertà è la vostra, quella degli altri va calpestata: così ragionate. Complimenti. Ecco perché i progetti di quel malato di mente di Stallman non prenderanno mai piede. Perché i progetti saranno anche open, ma chi c’è dietro è più chiuso di qualunque altra cosa al mondo.

      Steve Jobs è stato più open di chi ha scritto questo post e di quelli che stanno commentando in maniera così becera. Più open di voi.

      • Paolo Pustorino
        7 ottobre 2011 alle 23:50

        Steve Jobs è stato più open di chi ha scritto questo post e di quelli che stanno commentando in maniera così becera. Più open di voi.

        Ahah! Pensa che fin qui mi avevi veramente convinto che parlassi sul serio!😀 Che burlone!

        Grazie per la risata!😉

      • 8 ottobre 2011 alle 7:53

        [quote]Ma cosa c’entrano i 26mila bambini? Allora con questo ragionamento non si potrebbe mai far nulla perché c’è altro[/quote]
        C’entrano perché non ha senso _piangere_ per Steve Jobs.
        E, sì, quando si parla di pianto ci sono molte cose che lo meriterebbero prima invece di quelle futili (ivi incluse pianti per partite di calcio etc)

        Se si provano “sentimenti” per la morte di steve jobs e non per quella di 26000 bambini, non ho tema a dirlo, si è _per me_ dei mentecatti indegni di stare nel consorzio umano. E la sfiga è appunto che votano anche.

        • 9 ottobre 2011 alle 13:15

          Se si provano “sentimenti” per la morte di steve jobs e non per quella di 26000 bambini

          Prima di tutto, stai attento ai termini che usi. Secondo, tu hai già deciso che uno non prova sentimenti per altre cose?

          è consentito dispiacersi per entrambe le cose e molte altre oppure bisogna dispiacersi solo per quello che vuoi tu?

          Tu hai già deciso per cosa si dispiace la gente.

          La verità è che tu non sopporti che uno possa dispiacersi per Jobs, e ti da fastidio e per questo tiri in ballo la storia dei bambini (che sono molti di più). Risultato: infanghi non solo te stesso ma pure quei bambini e molto ancora.

          Li usi per i tuoi comodi.

        • Marco M.
          10 ottobre 2011 alle 10:49

          Non ho pianto per la morte di Steve Jobs, ma mi è dispiaciuto. Come mi dispiace per la morte di quei bambini, ma _secondo me_ i “mentecatti” sono i loro genitori, cioè tutti quelli che fanno i figli senza avere le risorse economiche per mantenerli.

          Inoltre, quello che mi _preoccupa_ è che tu credi che la gente che la pensa diversamente da te abbia la sfiga di votare!

      • 8 ottobre 2011 alle 9:18

        Steve Jobs è stato più open di chi ha scritto questo post e di quelli che stanno commentando in maniera così becera. Più open di voi.

        Questo è esattamente l’atteggiamento da fan indottrinato. Sostenere che Apple e Jobs siano “open” (a parte che il termine è ambiguo) è ridicolo. Basta pensare che Mac OS X non può essere legalmente installato su macchine non Apple anche se tecnicamente funzionerebbe. Basti pensare a come funziona iTunes e l’App store.
        Né loro ne hanno mai fatto mistero…

        La tua frase è logicamente equivalente ad affermare che l’acqua è asciutta.

        • 9 ottobre 2011 alle 13:24

          Non ho detto che Steve Jobs sia stato open.

          Oddio, webkit e altro sono tutti progetti rilasciati con codice aperto. E a parte che non è reato avere una licenza che vieta di installare OS X solo su Mac. Io lo ritengo un bene per la stabilità del sistema. iTunes e App Store funzionano molto bene e gli utenti ne sono soddisfatti.

          sarà una società in un mercato libero, libera di decidere lei come vendere e sviluppare o suoi prodotti? Per te al mondo tutto dovrebbe essere open? Quindi non permetti ad altri di pensarla diversamente da te e non permetti ad altri di fare impresa. La libertà è anche quella, e se a molti, tra cui me, va benissimo, dovresti lasciar libere le persone di pensarla diversamente da te. Legittimo e legale. Dov’è il problema?

          Quando ho usato il termine open però l’ho usato per dire che Steve Jobs faceva la sua strada e non ha impedito a nessuno di esprimere opinioni diverse o usato i suoi soldi per fare scalate o altro. Non è venuto a dirti di comprare il mac, di usare iTunes o altro. Vuoi altro? Usa altro. Se usi i miei prodotti fai come dico io. E mi pare sacrosanto. Anche quando compri un frigorifero, il sistema di funzionamento è quello che stabilisce la casa madre. O vorresti che li facessero come decidi tu?

          Tu invece, a differenza di Steve Jobs, vuoi che la tua sia l’unica verità, e chi la pensa diversamente è un coglione. Sei per il pensiero unico.

          Non sto parlando di tecnicismi ma di quanta libertà si lascia di pensarla in maniera diversa. Il fatto che tu non ci sia arrivato non mi sorprende.

          Sto parlando di atteggiamento: per te o la si pensa come te, o si è dei coglioni senza cervello.

          Davvero un atteggiamento molto molto “open”.

          • 9 ottobre 2011 alle 14:40

            Il tuo ragionamento è insensato. Se uno pensa una cosa la dice. Cosa c’è di male? Si chiama libertà di parola. Io potrei dire di te che pensi che chi non vede in Jobs un genio sia cretino perché non capisce. Questo modo di ragionare è religioso e non mi sorprende, purtroppo.

          • amedeo
            10 ottobre 2011 alle 11:46

            > Se usi i miei prodotti fai come dico io. E mi pare sacrosanto. Anche quando compri un frigorifero, il sistema di funzionamento è quello che stabilisce la casa madre. O vorresti che li facessero come decidi tu?

            Saresti della stessa opinione se il produttore della tua automobile ti imponesse su quali strade viaggiare e da quali benzinai fare rifornimento ? O se chi ti vende i frigorifero di imponesse dove metterlo, vietandoti di metterlo nella camera che preferisci o di metterci dentro la birra perché ha deciso che ti fa male ?

            Il comportamento di Apple nei confronti dei propri clienti è di questo tipo; i suoi prodotti sono una prigione dorata. Potranno essere confortevoli, piacevoli ed alla moda, lussuosi e scintillanti ma pur sempre delle prigioni resteranno.

    • 13 ottobre 2011 alle 17:48

      Ragazzi stiamo facendo un fritto misto gigante? Se manca il rispetto per una morte figuriamoci per tante purtroppo….

  7. 7 ottobre 2011 alle 20:37

    ma per i prodotti commercializzati.

    io proprio quelli critico, cioè critico il fatto che siano concepiti per ridurre i diritti degli utenti.

    • Pino
      7 ottobre 2011 alle 20:59

      e ingrandire il portafoglio di chi li produce.

      • Paolo Pustorino
        7 ottobre 2011 alle 23:55

        Sull’ingrandimento del portafoglio non ho niente da dire. Un’azienda fino a prova contraria è fatta per creare dell’utile, senza considerare l’effetto collaterale di mantenere delle famiglie in questo sistema economico (criticabile ma purtroppo innegabile).

        Anche io sono stupefatto da quante persone preferiscono far scegliere ad altri piuttosto che muovere il cervello. Ma ancora peggio sentir dire in questi giorni “Jobs era un modello, una guida da seguire”, proprio coloro ai quali ha tolto persino la capacità di scegliere mi fa capire quanto le tecniche di condizionamento di massa siano ormai evolute e perfezionate.

        La domanda è “Se davvero è stato una guida, dove ti ha portato? Cosa hai raggiunto?”
        Ma più frequentemente c’è solo la risposta alla domanda “Con cosa ti ha catturato?”

        • 9 ottobre 2011 alle 18:29

          per certi versi era un modello, l’ottica di miglioramento continuo dei suoi prodotti non è comune a tutte le aziende o imprese. I prodotti apple ne hanno fatti di passi avanti dal 2001 e non sono solo aggiornamenti hardware: il touchpad dei mac è geniale, il fatto di mettere la batteria integrata nel pc in modo da risparmiarsi l’ingombro delle parti di ancoraggio è intelligente, introdurre l’indicatore di carica hardware (che fra le altre cose ci avevo pensato prima io, un annetto prima mi pare, per dei pc con il logo di ubuntu che si illuminava a mo di orologio per indicare la percentuale di carica) è un’ottima idea, passare dalla ghiera meccanica alla ghiera capacitiva è furbo perchè meno parti in movimento ci sono e meno c’è usura, il macbook air è stato il primo PC ad avere un harddisk allo stato solido di capienza accettabile, ha il sensore di luminosità (scelta discutibile ma è comunque una nuova feature) e la tastiera retroilluminata. I nostri PC sono ormai 15 anni che sono sempre uguali identici se non per quei tre o quattro numeri: clock del processore, capienza (alle volte al limite del ridicolo) e velocità della ram, capienza dell’harddisk. Per il resto è tutto schifosamente uguale, se cambia cambia dopo che è cambiato qualcosa a cupertino. L’unica altra ditta che lavora bene come la Apple ma è relegata al settore smartphone è HTC i cui terminali non vengono mai apprezzati abbastanza e il desire s è per tanti versi un cazzo avanti all’iPhone

          • 9 ottobre 2011 alle 22:07

            I nostri PC sono ormai 15 anni che sono sempre uguali identici

            La Apple prima produceva computer con processori motorola, poi powerpc, poi è passata agli Intel, cioè i processori dei PC “normali”. Evidentemente i nostri PC non dovevano essere tanto male se il genio-dio Jobs li ha imitati.

    • 10 ottobre 2011 alle 14:16

      Anche io li critico (e non ne ho nemmeno uno) ma io intendevo (ho sbagliato ad esprimermi) per le innovazioni, insomma, un telefonino con un rapporto qualità prezzo come il primo Iphone (insomma, touch capacitivo e responsivo, durata della batteria elevata nonostante ciò) ai tempi non si era mai visto. Poi per la politica dell’azienda allora mi sento male…..

  8. 7 ottobre 2011 alle 20:48

    Condivido al 100%

  9. 7 ottobre 2011 alle 21:59

    Di certo non era Gesu’, ma prima di dire che non era un Genio, e che non ha innovato il mondo per aver fatto l’iPhone e iTunes, ti sei almeno preso la briga di andare a leggere la storia di Steve Jobs? se lo avessi fatto sapresti che la storia di aver cambiato il mondo non si riferisce all’iPhone, ma risale a circa 30 anni prima.

    Stimo Steve Jobs anche perchè nonostante sapeva di dover morire, ha portato avanti Apple e la sua filosofia fino a 1 mese prima della sua morte. E lasciatemelo dire, era ricco, ma se lo faceva solo per soldi sapendo di dover morire nell’arco di qualche giorno non glielo faceva fare nessuno di presentarsi in quelle condizioni ma poteva benissimo godersi gli ultimi giorni di vita con i soldi che già aveva.

    • PatrisX
      8 ottobre 2011 alle 22:35

      Quindi ci stai dicendo che ha continuato a portare avanti la Apple per ……. ?? generosità e altruismo verso i clienti?

  10. 7 ottobre 2011 alle 22:27

    ierei sera non c’era veramente nulla in Tv…. e mi sono messo sul pc con il mio monitor multimediale guardando in basso a destra un riquadrino con rai tre. parlavano di Steve Jobs ovviamente…. ho dovuto spegnere quando uno dei presenti gli ha attribuito il merito delle rivolte in africa e medio oriente… come se quei poveracci filmassero tutti con il loro iphone e non con uno sfigato cellulare con videocamera VGA!
    Adesso capisco la morte di un personaggio che comunque nel suo campo è stato un innovatore, ma da qui a farlo un santo il passo mi sembra eccessivo

  11. 7 ottobre 2011 alle 22:29

    ops8086 :
    Di certo non era Gesu’, ma prima di dire che non era un Genio, e che non ha innovato il mondo per aver fatto l’iPhone e iTunes, ti sei almeno preso la briga di andare a leggere la storia di Steve Jobs? se lo avessi fatto sapresti che la storia di aver cambiato il mondo non si riferisce all’iPhone, ma risale a circa 30 anni prima.
    Stimo Steve Jobs anche perchè nonostante sapeva di dover morire, ha portato avanti Apple e la sua filosofia fino a 1 mese prima della sua morte. E lasciatemelo dire, era ricco, ma se lo faceva solo per soldi sapendo di dover morire nell’arco di qualche giorno non glielo faceva fare nessuno di presentarsi in quelle condizioni ma poteva benissimo godersi gli ultimi giorni di vita con i soldi che già aveva.

    quotone. associare jobs all’iphone indica scarsa conoscenza della storia evolutiva dell’hardware come oggi noi lo conosciamo e che ci consente, pensate un po, di scrivere sui nostri blog! -_-
    ovvio che non si deve esagerare con le esaltazioni, ma è anche ovvio che, lasciando da parte le singole “devozioni emozionali” votate all’open, al cluod od altro,chi non riesce a vedere neppure un barlume di genialità e capacità, chiamiamole “informatico-commerciali” in jobs, beh, ha capito ben poco dell’evoluzione dei pc!
    vorrei aver avuto io le capacità appunto, ma soprattutto la mentalità di fare quello che ha fatto jobs, solo nel lontano ’74(!!!), in un garage!
    stallman stavolta, e lo dico a malincuore, ha pisciato fuori dal vaso secondo me. condivisibilissimo il suo pensiero, non di certo la forma con la quale è stato esposto.

    • Ely
      7 ottobre 2011 alle 23:12

      Non mi risulta che Jobs fosse da solo in quel garage nel lontano 1974, c’era anche un certo signor Steve Wozniak, e fu quest’ultimo a progettare l’apple1……

  12. FrankRock74
    7 ottobre 2011 alle 23:19

    Ely :
    Non mi risulta che Jobs fosse da solo in quel garage nel lontano 1974, c’era anche un certo signor Steve Wozniak, e fu quest’ultimo a progettare l’apple1……

    Manco Gesù era solo!
    Se non c’ erano la madonnna giuseppe i discepoli e poi la chiesa non sarebbe venuto nemmeno a galla!
    Ma era lui che camminava sulla acque😉

    Io l’ unica cosa che non comprendo, ripeto, è la gente che si mobilita e prova emozioni, questo è semplicemente folle…
    Poi lui come innovatore certo che lo è stato a suo modo come tanti altri!
    Chi diceva che muoiono bambini e in massa ha ragione!
    Alla fine la vita è più importante di un innovazione o di chi l ha fatta!
    Meglio i bambini! Vivi! Che mangiano!
    Rimarrei senza pc se potesse essere cosi…
    Ma non è cosi che funziona, purtroppo!

    Io ho sentito anche il discorso in un telegiornale e mi è piaciuto molto ciò che ha detto devo dire. Era un uomo, di geni ce ne sono molti e nessuno li conosce o forse lo siamo tutti messi nel giusto contesto che ci appartiene di più!

    Bon

  13. Claudio
    7 ottobre 2011 alle 23:43

    Sinceramente Guido con questo articolo dimostri di avere una visione parziale dell’informatica, il che secondo me è un grosso difetto.
    Non saper riconoscere l’apporto di Jobs al mondo dell’IT, ma anche del cinema, della telefonia, della musica, dell’editoria ecc. vuol dire veramente non conoscere la storia degli ultimi 30 anni.
    Nessuno nega che ci abbia guadagnato molto, che alcune scelte sui suoi prodotti siano discutibili, e via dicendo, ma sicuramente per l’utente finale l’apporto dato da Jobs è stato di gran lunga superiore a quello di chiunque altro nel mondo dell’IT (forse Bill Gates escluso) e se oggi siamo arrivati a un certo livello di fruibilità e diffusione dell’IT è sopratutto grazie a lui e a quelli che lavoravano con lui.

    Io non credo che tu non riconosca queste cose, credo piuttosto che ti vuoi schierare come al solito per partito preso verso una visione del mondo dell’informatica che o rispetta i tuoi ideali o non ha dignità di essere presa in considerazione. Il che non ti rende attendibile.

    Tutto IMHO ovviamente.

    • 8 ottobre 2011 alle 9:34

      Non saper riconoscere l’apporto di Jobs al mondo dell’IT, ma anche del cinema, della telefonia, della musica, dell’editoria ecc. vuol dire veramente non conoscere la storia degli ultimi 30 anni.

      Ha dato un apporto. Non è stato il primo, non sarà l’ultimo, è stato solo una fase di passaggio in certi mercati. Per il cinema ti riferisci ovviamente a Pixar, giusto? Quale apporto ha dato? Mica l’ha inventata lui la CGI. E manco la Pixar l’ha inventata lui, ma se l’è comprata. E’ stato solo uno dei tanti, sicuramente uno dei più bravi. Ma finisce qui.

      Lo stesso dicasi per gli altri campi. Come ho detto è stato un grande uomo di marketing ma il marketing non è arte, non è scienza. Non vedo perché ammirare uno che sa vendere a prescindere da cosa vende e da quali valori vende. A questo punto dovrei ammirare Berlusconi!

      • PatrisX
        8 ottobre 2011 alle 22:32

        Infatti tanti ammirano Berlusconi

        • tetsuotram
          10 ottobre 2011 alle 2:23

          senza contare che anche il mouse e l’interfaccia grafica (che gli vengonp spesso attribuite come invenzioni) le ha “prese” dalla Xerox e in particolare dal Xerox Star. Anche qui ha saputo venderle meglio e nel momento giusto, confermandosi più un abile nel marketing piuttosto che un vero innovatore. Nulla toglie all’intuito e alle capacità comunicative degne di un leader, ma non direi un “innovatore” : se innovazione causata da lui c’è stata, direi che lo è stata come effetto collaterale (anche, se vogliamo, necessario) di capacità di marketing e leadership.

  14. Paolo Pustorino
    7 ottobre 2011 alle 23:48

    Ecco perché i progetti di quel malato di mente di Stallman non prenderanno mai piede.

    Talmente poco piede che se puoi usare internet e il tuo iPhone è grazie ai milioni di server che nel mondo girano con GNU/Linux, BSD e altri Unix-like liberi. Per non considerare lo stack di servizi che ci sta sopra, dove di software proprietario ne trovi proprio poco.

    Va la. Nessuno ti vieta di sentirti come vuoi e di esprimerlo dove vuoi, soltanto non ti lamentare se poi qualcuno considera la tua libera scelta di stare nel giardinetto delle mele una sorta di tafazzamento. Contento tu…

    • Leo
      10 ottobre 2011 alle 22:52

      beh, tecnicamente tu parli di scelte aziendali. i progetti di stallman non sono solo di “vendere” linux, ma di liberare il concetto del software. su questo stallman non ricopre proprio le prime posizioni. le statistiche parlano chiaro: su google la parola “linux” è ricercata molto meno di “windows” o “mac”, excel resta molto più potente ed intuitivo di calc e l’iphone da solo vende più di tutti i dispositivi android messi insieme. stallman sta perdendo terreno su questo. io sono un linux user, sto piano piano inserendo linux all’interno dell’azienda dove lavoro, sto facendo del mio meglio nel mio piccolo per diffondere il sw libero. ma c’è tanta strada da fare ancora e stallman, pur con l’apporto di “talebani” (in senso ironico ovviamente) come Guiodic o il_muflone, fatica ancora.

      • 11 ottobre 2011 alle 7:52

        l’iphone da solo vende più di tutti i dispositivi android messi insieme

        questa è una cazzata, vivi in un altro pianeta?

        • Leo
          11 ottobre 2011 alle 20:08

          era per dire, ma hai notato solo questo cavillo? il resto del ragionamento fila?

          • 11 ottobre 2011 alle 23:25

            no, non fila, perché tu guardi solo un pezzo, mentre GNU/Linux è un sistema che nei suoi ambiti (web, server, ecc.) ha pochi rivali e certo non Apple…

  15. randagio
    8 ottobre 2011 alle 3:06

    ERA MEGLIO!!!

  16. 8 ottobre 2011 alle 7:49

    rogerdodger :
    Ma cosa c’entrano i 26mila bambini?

    C’entrano perché non ha senso _piangere_ per Steve Jobs.
    E, sì, quando si parla di pianto ci sono molte cose che lo meriterrebero prima invece di quelle futili (ivi incluse pianti per partite di calcio etc)

    • 9 ottobre 2011 alle 13:27

      Non c’entrano nulla perché allora parlando d’altro non si parlerebbe mai di nulla.

      Può dispiacermi se è morto quello che io ritengo uno dei più grandi innovatori degli ultimi due secoli?

      Tu dirai: “ma che innovatore”

      BENE. MA è LA TUA OPINIONE. Io rispetto la tua.

      Tu la mia la rispetti?

      O sei tu che devi dirmi per cosa dovrei dispiacermi e per cosa no?

      Siete più chiusi di una cozza.

  17. 8 ottobre 2011 alle 8:21

    “Steve Jobs non era Gesù”

    Fiuuu… mi stavo già preoccupando che potesse tornare🙂

  18. Gino Martorelli
    8 ottobre 2011 alle 8:24

    Finalmente qualcosa di non demenziale su Steve Jobs …. assolutamente daccordo!

    //gino

  19. centoquattrob
    8 ottobre 2011 alle 8:25

    condivido in pieno…or ora ho appena finito di leggere un articolo su comedonchisciotte.org di Paolo Mossetti “La leggenda del santo imprenditore”…ve lo consiglio…posso linkarlo?

  20. 8 ottobre 2011 alle 9:20

    ops8086 :

    se lo avessi fatto sapresti che la storia di aver cambiato il mondo non si riferisce all’iPhone, ma risale a circa 30 anni prima.

    E allora è ancora più falsa.

  21. 8 ottobre 2011 alle 9:20

    centoquattrob :

    condivido in pieno…or ora ho appena finito di leggere un articolo su comedonchisciotte.org di Paolo Mossetti “La leggenda del santo imprenditore”…ve lo consiglio…posso linkarlo?

    No. Quel sito è pieno di strinzate, come il complottismo sull’11 settembre e l’omeopatia.

    • dc
      8 ottobre 2011 alle 12:57

      beh..prima di giudicare potresti leggerlo….questo è indice di ignoranza e di intransigenza..

      • 9 ottobre 2011 alle 10:49

        Lo conosco benissimo. E’ un sito che diffonde ignoranza spacciandola per verità, è una specie di Voyager telematico: ci deve per forza essere un “mistero”, qualcosa che non quadra e quindi una spiegazione alternativa. Poco ci manca che dicano che la gravità è un complotto. E sì, sono intransigente con chi diffonde ignoranza.

  22. 8 ottobre 2011 alle 9:24

    Ely :

    Non mi risulta che Jobs fosse da solo in quel garage nel lontano 1974, c’era anche un certo signor Steve Wozniak, e fu quest’ultimo a progettare l’apple1……

    Non solo: è anche falsa l’idea che Apple abbia inventato i personal computer. Si è inserita in un mercato già aperto. Peraltro il primo computer arrivato nelle case degli americani era della Commodore ed era già tutto completo e fatto in plastica, non una scheda madre con una cassa di legno come l’Appe I.

  23. 8 ottobre 2011 alle 12:06

    Posso toglierti dal feed reader. Lo so che non ti interessa saperlo, come non interesserebbe a me, ma te lo scrivo. Così la prossima volta prima di insultare le persone che ti danno fastidio con le loro religioni. Scusami, con il loro folklore.

    • 8 ottobre 2011 alle 12:33

      fai pure, così dimostri solo che la religione è spesso chiusura mentale. Folklore significa cultura popolare, non c’è nulla di offensivo. E anche se ci fosse, be’, è la mia opinione.

  24. krak76
    8 ottobre 2011 alle 12:17

    Oddio, sicuramente ha cambiato diverse cosette nel mondo dell’it, le più note?
    Dal rendere il pc un oggetto di design, a praticamente creare il mercato della musica digitale, a traghettare la telefonia mobile dalla tastiera e touch resistivo al capacitivo con interfaccia a prova di dita.
    Poca cosa? Non credo, come non credo sia giusto divinizzarlo, ma sostenere che era “solo un venditore” non è rendergli giustizia, se il prodotto fa schifo puoi essere bravo finchè vuoi a vendere ma la gente ti manda a quel paese, la realtà è che oltre al fumo c’è anche molto arrosto, super chiuso sia ben chiaro, ma c’è e funziona bene, spesso meglio della concorrenza, sia essa open o closed.

    • 8 ottobre 2011 alle 12:29

      essere un buon venditore implica anche saper scegliere cosa vendere. Jobs non è l’inventore di nulla, è un selezionatore. Più di una volta ha fallito.

      • krak76
        8 ottobre 2011 alle 12:35

        E ti pare poco? Capire quali sono le idee che modificheranno i gusti e le abitudini di milioni di persone? Te la giro così, perché dovrebbe essere più meritevole chi inventa una tecnologia che magari resta li per anni di chi capisce come renderla disponibile alle masse e fare in modo che la adottino come standard de facto? Ovviamente tralasciando la “questione morale”, in questa Jobs ha perso fin dall’inizio.

        • 8 ottobre 2011 alle 15:36

          Non è poco ma non è neppure chissà cosa. Anche Berlusconi ha selezionato le trasmissioni che piacevano di più, contribuendo a rendere la tv la spazzatura che è oggi e diventando ricco. Ma certo non ha migliorato il mondo,anzi!

          • krak76
            8 ottobre 2011 alle 16:20

            Vero, tuttavia i “clienti” di Berlusconi non manifestano l’apprezzamento per la qualità dei prodotti come invece fanno gli utenti Apple, ergo c’è una sottile differenza tra essere bravi a vendere merda ed avere una compagnia che è tra le più alte come indice di gradimento dei consumatori.
            Inoltre Berlusconi seleziona cosa vendere e si ferma lì, alla Apple il “cosa vendere” lo producono, spesso anticipando o influenzando le tendenze, lo vendono e continuano a supportarlo negli anni, con estrema soddisfazione dell’utenza quindi no, mi dispiace, non era solo soltanto bravo a vendere, fermo restando che non lo faceva certo per beneficenza ha comunque modificato molte carte in tavola nel mondo dell’informatica e della telefonia, nel bene o nel male che sia, questo bisogna riconoscerglielo.

  25. FrankRock74
    8 ottobre 2011 alle 12:39

    krak76 :
    Oddio, sicuramente ha cambiato diverse cosette nel mondo dell’it, le più note?
    Dal rendere il pc un oggetto di design, a praticamente creare il mercato della musica digitale, a traghettare la telefonia mobile dalla tastiera e touch resistivo al capacitivo con interfaccia a prova di dita.
    Poca cosa? Non credo, come non credo sia giusto divinizzarlo, ma sostenere che era “solo un venditore” non è rendergli giustizia, se il prodotto fa schifo puoi essere bravo finchè vuoi a vendere ma la gente ti manda a quel paese, la realtà è che oltre al fumo c’è anche molto arrosto, super chiuso sia ben chiaro, ma c’è e funziona bene, spesso meglio della concorrenza, sia essa open o closed.

    Concordo appieno!
    Non solo, il suo successo è dovuto per il 70%, dal “FATTO” che i suoi prodotti funzionano alla perfezione da quando escono, cioè messe in produzione sono perfettamente funzionanti.
    Io uso iphone 4 ed ho ricevuto un piccolo aggiornamento una volta, e due per aggiornamento di OS.
    Mai un crash ed avevo anch craccato e rimesso originale, installate mille appli e disinstallate…
    Insomma ne l’ open ne l’ opposizione danno un servizio cosi.
    Sono quasi un fanatico dell open ed uso esclusivamente quello, ma….
    OBIETTIVAMENTE anche se chiusi, i prodotti Apple hanno una cosa unica!
    Il puntiglioso controllo antevendita.
    E rendono il cliente più che soddisfatto.
    Mi sono chiesto mille volte per esempio perchè per Ubuntu appena installato bisogna mettere librerie etc solo per vedere un DVD…
    O lasciamo stare la 11.04 che neanche l’ ora posizionava bene nel èannello…
    Steve ha fatto delle innovazioni vere, messe sul mercato impeccabili dall uscita, ed ha saputo vendere, ma grazie alla sua puntigliosità.

    Il resto pompato dalla stampa secondo me è solo una gran pubblicità, e bravo a chi l ha sfruttata.

    Ha raggiunto tutti gli obiettivi. Che dirgli?

    • 8 ottobre 2011 alle 15:34

      Perfettamente funzionanti? ma se la svegli dell’iphone è bacata! Per non parlare dell’antenna gate… ma dai ma dove vivete?

  26. l0cutus
    8 ottobre 2011 alle 13:24

    chissa’ quanti schiavi saranno morti e sfruttati dagli egizi o dai romani per costruire opere come le piramidi o il colosseo o che so io, sono per questo meno grandi come opere ?
    Io non ho mai divinizzato Jobs anzi, lo ritengo peggio di Gates, non per questo non gli riconosco la grandezz aper certe intuizioni e innovazioni, e detto da uno che non ha MAI avuto prodotti apple….

    • 8 ottobre 2011 alle 15:32

      Se ti fosse esploso l’iphone, come è accaduto a diverse persone con tanto di tentativo di Apple di corromperle… parleresti diversamente.

  27. 8 ottobre 2011 alle 13:26

    Sono molto d’accordo con il fatto ceh non bisogni mitizzare una persona che ha creato ed amministrato un impero. Bisogna dargli eprò tutti i meriti (a lui ed all’azienda), io uso il pc da 20 anni e da quando mi hanno regalato un MacBook non mi sono più arrabbiato con il PC. Tutte le versioni di Windows utilizzate in un modo o nell’altro finivano per farti smadonnare; forse il 3.1 no in effetti.
    La mia vita è veramente migliorata con la Apple, non ho nessun altro prodotto di tale amrchio perchè non mi servono e il computer lo cambierò quando non potrò più rattopparlo, ma che spettacolo, non ho più dovuto formattare, non ho più avuto crash…

    • 8 ottobre 2011 alle 15:33

      ricopio lo stesso commento, vale bene anche per te: Se ti fosse esploso l’iphone, come è accaduto a diverse persone con tanto di tentativo di Apple di corromperle… parleresti diversamente.

  28. Giordano
    8 ottobre 2011 alle 13:53

    C’è solo una categoria più ridicola di un fanboy: l’anti-fanboy. Quello che per partito preso critica a prescindere, senza se e senza ma. Si tratta del rovescio di una stessa medaglia, persone che usano la stessa pala, gli uni per sotterrare gli avversarsi e gli altri per dissotterrare gli amici.

    Piantiamola che questa retorica rovesciata da quattro soldi; lo sanno tutti che c’è gente che muore ogni giorno in Cina, in India, in Bangladesh e così via. Sicuramente il computer su cui hai scritto questo articolo ridicolo è stato assemblato da qualche poveraccio che magari è pure morto.

    Quindi ti invito a buttarlo immediatamente per essere coerente con le tue elegie da socialismo spicciolo, e di tutti quelli che ogni volta che muore qualcuno se escono originalmente con frasi tipo “eh ma ne muoiono altri, ma nessuno ne parla”.

    Ovvio che non se ne parla. Quando creperò io non fregherà niente a nessuno se non ai miei familiari. Ed è giusto che sia così visto che non sono un personaggio pubblico, né tantomeno popolare.

    Forza, facciamoci tutti paladini dei diritti umani, salvo poi continuare la nostra vita come se niente fosse. Però ci si indigna. “E allora so’ boni tutti.”

    Il discorso modello chiuso-aperto è un’emerita stronzata, tipica dei nerd che passano il tempo ad eseguire comandi tramite il terminale, righe che solo loro comprendono.

    E’ un discorso privo di senso perché non sempre il software libero è anche il migliore. Non sempre quello che è gratis è meglio, solo perché è gratis.
    A me interessa che uno strumento funzioni e che funzioni al meglio. Mi interessa che un telefono telefoni; che un’aspirapolvere aspiri, che un gomma cancelli.

    Non me ne frega niente di potermi installare la cippa e la ciappa o avere la libertà di fare altre cose. Quando acquisto uno strumento voglio che funzioni, non ho né tempo né voglia di sbattermi a smanettare.

    E lo dico da utente Mac ANdroid, Windows e Linux contemporaneamente.
    Il continua mantra del “free” dell “open” e del “gratis” è una delle più grandi minchiate dell’era del digitale semplicemente perché non è assolutamente vero che le cose open, free o gratis siano meglio di quelle che non lo sono.

    • 8 ottobre 2011 alle 15:31

      Dipende da cosa intendi per “meglio”. Le “cose open free” come le chiami tu non si rimuovono da sole perché l’ha deciso il loro padrone, non scadono a tempo, non spiano e non pretendono che tu non le usi in ufficio perché violi il permesso del loro padrone.
      Per questo sono importanti. Per lo stesso motivo per cui è importante Wikipedia, ad esempio. Chi ha fondato Wikipedia non ha detto: facciamo un’enciclopedia che funziona. Esistevano già. Ha detto facciamo un’enciclopedia libera. Ed è stata questa la rivoluzione.
      Lo stesso dicasi per Internet. Se i protocolli alla base di Internet fossero stati proprietari, bé oggi non avremmo Internet, ma tante reti private difficilmente comunicanti o totalmente incomunicanti tra loro come era all’inizio della telematica.

      • krak76
        8 ottobre 2011 alle 16:33

        Commento tendenzioso, con i se non si va da nessuna parte.
        Internet esiste, ed è un fatto, il free software non sempre è migliore del software closed, ed è un altro fatto, ragionando per ipotesi si può dimostrare tutto e il suo contrario.
        Se il prodotto è “libero” ma non funziona, a me non serve, casomai posso scegliere, tra un ventaglio di offerte funzionanti, l’alternativa libera, non sceglierla a priori e poi verificare se è tecnicamente valida.

        • 9 ottobre 2011 alle 11:18

          Il problema di Apple non è solo il software proprietario, quello è un particolare. Il problema è il controllo sull’utente. Nessuna azienda prima di Apple aveva escogitato meccanismi di controllo così capillari, a nessuno era venuto in mente, ad esempio, di bloccare l’installazione di programmi al di fuori di un market online in cui è l’azienda stessa a decidere cosa può essere installato e cosa no, ad esempio escludendo a priori prodotti di certe categorie o cancellando da remoto i software banditi dallo store, magari sono per motivi commerciali. Questa è l’ “innovazione”? Questo è controllo, è tirannide informatica.

          • krak76
            9 ottobre 2011 alle 12:52

            Non cambia la sostanza di ciò che ho detto, compro un prodotto Apple?
            So a cosa vado incontro, punto, evidentemente nella mia personale bilancia pro/contro i benefici sono maggiori dei fattori negativi, non è tirannia, è proporre un modello che accetti se vuoi, nessuno ti obbliga.
            Se a me interessa la performance del prodotto e il suddetto prodotto è soddisfacente per me, discutere che sia “tirannico” e che un prodotto libero magari meno performante sia migliore in quanto libero è esercizio di dialettica, evidentemente nella mia scelta la “libertà” è in secondo piano rispetto alla funzionalità.
            La libertà comprende anche la possibilità di decidere di incatenarsi, che poi si possa discutere sulla consapevolezza o meno da parte dell’utente dell’esistenza di tali “catene” è un altro discorso, ma resto dell’opinione che è l’utente stesso che deve informarsi prima, dire che Jobs era un brutto cattivone è nascondersi dietro un dito, si dice “la legge non ammette ignoranza”, io la estendo a “qualunque scelta non ammette ignoranza”.

          • 9 ottobre 2011 alle 14:51

            ma incatenati, sai che me ne frega a me? sei contento col cervello tappato? sei contento che gli altri scelgano per te? sei contento che ti tolgano le app da remoto? sei contento che non puoi installare un’app fuori dal market perché non l’hanno ammessa per una loro politica aziendale che tu magari non condividi? sei contento che loro posseggano il tuo apparecchio? fatti tuoi.
            Poi però non lamentarti quando scarichi i film da internet e il nuovo super lettore antipirateria non te lo fa vedere. Non lamentarti se ti arriva la lettera dell’avvocato del produttore del film a casa. Non lamentarti se ti staccano la connessione. Non lamentarti quando i film e libri scaricati da itunes avranno il DRM scaduto e non esisterà più chi te lo rinnova perché ne frattempo è fallito o la apple ha chiuso il contratto.
            Tutte cose che sono accadute, tutte cose che fanno parte del modello che tu hai scelto. E te lo devi tenere.

          • krak76
            9 ottobre 2011 alle 17:20

            @guiodic: si si certo, il mondo finira domani per colpa dei biechi capitalisti come jobs, già sentita.
            Poi però scopri che tutto il tuo mondo e la tua tecnologia esiste appunto grazie al capitalismo bieco e sfruttatore, altro che balle!

          • Leo
            10 ottobre 2011 alle 23:18

            mi tiro la zappa sui piedi da solo:ho un iphone 3GS, un account google e il servizio latitude perennemente attivo. tecnicamente sia google che apple possono sapere quando vado a fare la cacca. la verità è che non mi interessa. non mi interessa perchè è lo stesso principio delle tessere dei punti della coop o del conad: se io so chi compra nei miei negozi e so che cosa compra, io posso offrire ai miei clienti un servizio più “su misura”, con scontistica più dettagliata ed affini. quindi io non mi preoccupo se reperiscono informazioni su di me perchè l’unico modo in cui possono usarle è solo per trovare il modo migliore di vendermi qualcosa, magari ragionando sul prezzo.
            io mi presto a questo giochino. inoltre non mi sento di puntare il dito contro la apple perchè può selezionare le app che metti sul telefono: io apple, proprietario di AppStore, decido come, cosa e quando voglio che un’applicazione sia in vendita nella mia vetrina (anche il macellaio sotto casa tua può farlo, perchè la apple no?). non ti sta bene? compri un altro telefono. io apple decido che il mio telefono deve avere delle limitazioni? io lo limito e se non ti sta bene compri un altro telefono. lo disse anche Jobs alla conferenza stampa sull’antennagate “pensate che non funzioni? non compratelo”, però hanno continuato a vendere (e alla grande).
            lasciatelo morire in pace quest’uomo.

          • 11 ottobre 2011 alle 7:59

            io apple, proprietario di AppStore, decido come, cosa e quando voglio che un’applicazione sia in vendita nella mia vetrina (anche il macellaio sotto casa tua può farlo, perchè la apple no?).

            Ma anche no. In primo luogo, mi devi dare la possibilità di usare store concorrenti. Secondo, tu hai sky? Lo sai che Sky è costretta dalla UE a mandare in onda canali che lo richiedono anche se lei non vuole? Sai perché? Perché esistono delle regole che dicono che tu non puoi fare quello che cazzo ti pare, non siamo in una giungla!
            Impara l’economia, smettila di vivere nell’ignoranza.

            io apple decido che il mio telefono deve avere delle limitazioni? io lo limito e se non ti sta bene compri un altro telefono.

            No, non puoi. Ripeto, negli USA hanno legalizzato il jail break perché la pratica di Apple è anticoncorrenziale. Torno a dire che ci sono delle regole, non puoi fare come ti pare.

            però hanno continuato a vendere (e alla grande).

            Se per te precipitare nel marketshare è “alla grande”, ….

  29. FrankRock74
    8 ottobre 2011 alle 14:23

    l0cutus :
    chissa’ quanti schiavi saranno morti e sfruttati dagli egizi o dai romani per costruire opere come le piramidi o il colosseo o che so io, sono per questo meno grandi come opere ?
    Io non ho mai divinizzato Jobs anzi, lo ritengo peggio di Gates, non per questo non gli riconosco la grandezz aper certe intuizioni e innovazioni, e detto da uno che non ha MAI avuto prodotti apple….

    Non credo che Apple abbia sfruttato lavoro detto come dici tu…
    O almeno lo spero, ma non credo…
    Se non hai mai usato prodotto Apple, prima provali, poi ci dici che ne pensi, da utente quale siamo tutti…

    @Giordano
    Si ma non te incazza!😉
    hahah

    Ciao Raga!

    • 9 ottobre 2011 alle 11:13

      Non credo che Apple abbia sfruttato lavoro detto come dici tu…
      O almeno lo spero, ma non credo

      Vabè, vivi nel tuo mondo dorato, mi raccomando non leggere giornali, non andare su internet, non cercare con google la parola “foxconn” associata a “suicidi”.
      Altrimenti potresti scoprire che il loro modo per risolvere il problema non era mica dare migliori condizioni di lavoro… no… era far firmare una lettera in cui il dipendente prometteva di non suicidarsi! E poi organizzare una festa per tirare su il morale.
      Quando ti svegli sarà un brutto risveglio.

  30. Carlosdunga
    8 ottobre 2011 alle 15:02

    mentre sfiorate con le vostre mirabili dita l’incredibile rivoluzione di Steve vi linko la notizia di altri morti vicini ad Apple…
    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo482111.shtml
    (e l’ho presa da tgcom mica che mi date del comunista9
    Sara’ dietrologia ma visto che vi commuovete per i morti..

  31. l0cutus
    8 ottobre 2011 alle 15:08

    FrankRock74 :

    l0cutus :
    chissa’ quanti schiavi saranno morti e sfruttati dagli egizi o dai romani per costruire opere come le piramidi o il colosseo o che so io, sono per questo meno grandi come opere ?
    Io non ho mai divinizzato Jobs anzi, lo ritengo peggio di Gates, non per questo non gli riconosco la grandezz aper certe intuizioni e innovazioni, e detto da uno che non ha MAI avuto prodotti apple….

    Non credo che Apple abbia sfruttato lavoro detto come dici tu…
    O almeno lo spero, ma non credo…
    Se non hai mai usato prodotto Apple, prima provali, poi ci dici che ne pensi, da utente quale siamo tutti…
    @Giordano
    Si ma non te incazza!
    hahah
    Ciao Raga!

    forse non s’e’ capito, ma era un commento PRO Jobs…
    Cmq penso che sia pure stato provato che fabbriche che forniscono la Apple
    sfruttino parecchio gli operai, se non ricordo male alcune fabbriche avevano il piu’ alto indici di suicidi….
    Per quanto riguarda i prodotti Apple, non ne ho necessita’, ne ritengo i prezzi adeguati all’hw, ne’ ne condivido la filosofia, quindi ne evito accuratamente l’uso.

  32. iteand
    8 ottobre 2011 alle 15:34

    mai concordato cosi tanto…
    non solo senza offendere la vicenda umana , ovvero la morte di un uomo di cui ho gran rispetto, e ci mancherebbe altro, la morte di un imprenditore (si e anche di quelli cattivi, non buoni alla olivetti di 50 e passa anni fa… basta pensare a diverse cose dallo sfruttamento in Cina e a come si vive anzi non si vive in apple, da aziende cui manca solo la fantascientifica imacchina per il controllo mentale ), sta diventando un successo di marketing e band
    marketing=messa solenne e santificazione senza passare dalla beatificazione
    brand=chiesa credo indiscutibile anzi da fede
    religione=oppio dei popoli… la gratificazione tattile e non di conformarsi in un anticonformismo di maniera cosi da non pensare
    beh si siamo proprio li
    sempre rispettando la morte di una persona…

  33. 8 ottobre 2011 alle 15:39

    A proposito di sfruttamento, questo è stato scritto il 27 settembre.
    http://www.uielinux.org/blog/39-quattro-chiacchere-in-liberta/403-uno-spettro-si-aggira.html

  34. Zac
    8 ottobre 2011 alle 15:44

    provo a dire la mia, anche sapendo che in fondo a questo elenco di commenti pochi mi leggeranno.
    Steve Jobs ed il marchio Apple hanno esercitato nel corso degli anni un fascino irresistibile nei confronti di molti per via del fatto che rappresentavano chiaramente il compromesso tra qualcosa di limitato, ma accessibile e qualcosa di completo ma complicato da utilizzare. Alla base di ciò c’è sempre stato un nucleo di innovazione, sempre individuabile in ogni prodotto realizzato (parlo di innovazione e non di originalità).

    L’Apple // era una svolta nel mondo dei computer e se non fosse stato per SJ (fonte iWoz, il libro) Wozniak l’avrebbe reso un progetto pubblico e oggi probabilmente celebreremmo la Commodore come azienda innovatrice per eccellenza col suo PET (dal cui concept estetico di computer AIO, il Lisa aveva preso davvero tanto). In ogni caso SJ si è mosso per primo, trovò i componenti hardware che hanno permesso a Woz di costruire i suoi prototipi e trovò il primo finanziatore per il tramite di alcuni amici di Bushnell, che lui conosceva. Non è stato lui a inventare nulla, ma senza il suo impegno, la sua presenza e la sua dialettica, le cose sarebbero andate diversamente. In ogni caso all’epoca non esistevano computer dotati al contempo di video e tastiera, erano tutti tastiera e stampante! Dopo divennero tutti video e tastiera perché copiarono l’hardware di Woz reso pubblico durante gli eventi HB CC.

    Il Lisa, progetto strappato dalle mani di Jobs, presentava caratteristiche che il Mac ha visto solo nella versione X (fonte Wikipedia). Ad un certo punto Lisa fu strappato di mano a Jobs e commercializzato…il suo insuccesso lo sappiamo tutti. Dopo Lisa Jobs si intrufolò nel progetto Macintosh di Jef Raskin (fonte folklore.org) causandone l’uscita di quest’ultimo: l’impatto di Macintosh sul mondo dell’IT fu fenomenale: niente che un anno dopo l’Amiga non sapeva fare 100 volte meglio; senza un piano, senza un cerchio attorno al prodotto, l’Amiga ebbe il successo dovuto al boom del suo lancio, ma poi non si riuscì a darne una destinazione precisa. Mancava un Jobs dentro la Commodore.

    Objective-C e BSD esistevano già quando Jobs fondò la NeXT ma il prodotto che si concepì in quell’azienda era anni luce avanti ai computer dell’epoca: era il Mac OS X che arrivò 10-12 anni dopo sulle nostre scrivanie. Il primo browser lo abbiamo perché esisteva l’objective-c e l’interface builder del NeXT. Parte di Doom è nato su NeXT come anche molti altri giochi 3D, perché il NeXT consentiva di fare cose impensabili su altre piattaforme. Interface Builder, ispirò Visual Basic e Delphi (che non a caso si chiamava in codice App Builder).

    Non provo nemmeno a menzionare tutti i tentativi di copiare la GUI del Mac OS X da parte di Windows e Linux. Per quanto non potesse piacere anche quella è stata un’innovazione.

    iTunes e iPhone sono stati successi conclamati perché sono, ancora oggi, gli unici esempi di MarketPlace di successo: e questo perché al loro interno c’è la semplicità e le linee guida di Steve Jobs: guadagnamo (noi di Apple e voi) grazie a ciò che sapete fare meglio, musica, app, libri, video ecc. Per fare funzionare questo sistema occorreva chiudere il sistema come ha fatto apple per evitare qualsiasi cattiva User Experience da parte dell’utente: il sistema doveva essere sempre reattivo, facile da usare ed esente da cattive esperienze (niente sw che consuma la batteria, niente pirateria, niente flash, niente collegamenti non controllabili). L’utente felice spende più soldi e via in un bel circolo virtuoso. A tutt’oggi la piattaforma Android, per quanto validissima, e quella Windows, che non conosco, non riescono a soddisfare gli utenti alla stessa maniera o con le stesse percentuali (per quanto Android sia presente su un numero maggiore di device).

    Nessuno inoltre riflette mai abbastanza su:

    il desktop publishing è nato con il Macintosh e con la partenership Apple-Adobe che portò alla prima stampante laser commerciale, al Postscript prima ed al PDF poi.

    La pirateria dei software per iOS e del Mac App Store, per quanto presente è assolutamente sotto controllo. Anche questa è innovazione.

    Per quanto mi riguarda, è comprensibile che ci siano fenomeni emotivi come quelli a cui abbiamo assistito e che molti, ignorando origini e cause di tutto, si lancino in proclami eccessivi sulla scia di quello che sentono dire agli altri. Proclami eccessivi come quello dei giornalisti, come quello di Richard Stallmann (giusto ma di scarso gusto) e un po’ anche questo. E’ la Apple, in quanto corporation, la causa dei mali e non solo il suo più illustre rappresentante.

    • 9 ottobre 2011 alle 11:08

      Il controllo della pirateria è innovazione? ma che diavolo dici? E’ ridicolo.
      Quanto al resto, ok, mettiamo pure che sia come dici tu (ma a guardare bene non lo è affatto) e questo cosa cambia? Se un nuovo prodotto è concepito per avere controllo sull’utente, non è una buona innovazione. Anche i missili nucleari sono innovativi ma non per questo devo osannare i loro costruttori.
      Questa idea tutta ottocentesca che l’innovazione è neutra, che qualsiasi innovazione va bene, è ciò che sta portando al surriscaldamento del pianeta.

  35. FrankRock74
    8 ottobre 2011 alle 15:51

    Ma cosa c entrano gli inventori con la politica di altri paesi?
    Uno inventa una cosa che poi fanno anche in cina dove si sa gli uomini li fanno lavorare come formiche.
    All inventore vanno i soldi dei diritti, ma non è detto che sia lui a far fare lavoro NERO a degli schiavi moderni dai…
    Io spero non sia cosi!
    Poi ci sono altri che sfruttano delle informazioni estrapolate da un contesto e chi legge abbocca😉
    Io sono per il rispetto della vita in tutte le sue forme, ma è un altro discorso.
    Se uno di voi inventasse un software che poi viene prodotto sfruttando la gente magari neanche lo sapreste e cmq sno sicuro che guardereste i vostri interessi.
    Per questo anche amo il software libero, ma non demonizzo nessuno.
    Ognuno ha una vita è nato cresciuto e diventato in un certo modo,
    non è colpa sua, e molti che ho conosciuto che fanno i fratelli di tutti, quando si trovano qualcosa se lo tengono e col cavolo che lo condividono…
    Quindi non demonizziamo gli altri perchè hanno fatto soldi.
    Io uso Linux e stop, ma ho un telefono della Apple che funziona una meraviglia punto.
    Non posso vivere chiedendomi tutto di tutto altrimenti non si vivrebbe più.
    Si vada sui monti (Lo faccio spessissimo con il mio cane) e si viva li lontano da questa sporca civiltà, ma nostra. Dobbiamo viverci e nessuno può cambiare gli altri e il mondo, sarebbe anche un imposizione che non condivido a priori. Quindi rispetto anche chi è differente da me.

    Ammazza che hai scatenato Guido😉
    Hahahh

    • 9 ottobre 2011 alle 11:03

      non hai capito nulla… la Apple si fa produrre i suoi apparecchi in Cina. I suoi apparecchi, ha un contratto, hai capito? Non è che il cinese s’alza e dice: mo sai che c’è faccio gli ipad e li regalo alla Apple. La Apple sa benissimo cosa succede in quelle fabbriche. Sa benissimo che così riduce i costi a scapito della vita della gente e poi ti rivende l’ipad a 600-800 euro.

      • FrankRock74
        9 ottobre 2011 alle 12:02

        Beh non hai capito nulla mi sembra un po presuntuoso che ne dici?
        Fose un punto di vista differente?
        Infatti da cio che dici tu non hai capito cosa intendessi, forse non mi sono spiegato bene io, mah…
        Dico solo che è normale che un prodotto di successo venga prodotto in qualsiasi paese del mondo, e non è colpa dell ainventore, se poi in certi paesi vige una certa politica (Di merda!)
        Cmq nn voglio polemizzare…
        In molti commenti, trovo molta chiusura mentale direi…
        Ma è sempre un mio libero parere!
        E pensa che magari secondo me molti non capiscono molto ma non è che una differenza e la rispetto…
        Ciao e buona domenica a tutti!

        • 9 ottobre 2011 alle 14:54

          no, non hai capito nulla e confermo, perché dalla tua risposta si capisce che non conosci i fatti di cui si parla.
          Cosa c’entra che non è colpa dell’inventore? Vedi che non hai capito nulla?
          Apple fa produrre i suoi ipad dalla Foxconn e l’ha scelta lei, hai capito adesso? Non è che a Taiwan esiste una regola per cui devi far suicidare la gente! E anche se esistesse, per assurdo, bè falli produrre in Corea o in un altro paese, o comunque in una azienda che rispetta i diritti umani non in un luogo di schiavitù.

  36. Zac
    8 ottobre 2011 alle 16:04

    se servisse una voce più autorevole della mia: http://www.infoq.com/news/2011/10/steve-jobs-contribution

  37. N.
    8 ottobre 2011 alle 16:33

    Credo che sia esagerato dire che la Apple è diventata una chiesa e Steve Jobs un santo da adorare. Bisogna anche cercare di leggere tra le righe. Si è detto semplicemente che in ambito tecnologico, Steve Jobs è stato uno dei più grandi uomini finora, perchè ha creato dal nulla un’azienda di proporzioni internazionali che è oggi una delle più famose al mondo. In una società come la nostra dove (per quanto tu parli solo di telefonini cool) il cellulare, il computer e mille altre invenzioni sono all’ordine del giorno, Steve Jobs ha semplicemente azzeccato la scelta lavorativa che ha fatto. Ha sbagliato tante volte, certo, perchè come dici tu non è infallibile e in questo non ci vedo nulla di male. Ma l’errore non annulla le capacità, le qualità e l’intuito di una persona! Se vogliamo rimanere su questo piano, allora pensiamo pure a quante stronzate di formule ha sparato Einstein prima di arrivare a scoprire quella giusta!

    Cosa c’è di male nel fatto che un uomo è riuscito a capire quanto la tecnologia sarebbe diventata importante (E guarda che 3/4 della gente che ha commentato, compresi me e te, hanno minimo un computer in casa, un cellulare, un I pod) e da questo si è creato il lavoro? E non facciamo i perbenisti parlando di sfruttamento del lavoro perchè non è mica Steve Jobs che l’ha inventato. La Nike sfrutta bambini da anni e nessuno dice niente. In Cina e in molti paesi asiatici ci sono condizioni di lavoro orribili e fidati che non c’è bisogno di lavorare per Steve Jobs, là basta stare anche semplicemente dentro un reparto tessile per lavorare ammassati e per un numero infinito di ore, sottopagati e in nero. Ci sono case di moda che si ostinano ancora a schiarire i jeans con il metodo della sabbiatura nonostante gli operai muoiano dopo qualche anno. C’è un elenco infinito di situazioni ingiustificabili, ma la soluzione a questi problemi parte dagli stati e dai governi, mica dal criticare i riconoscimenti dati a Steve Jobs. E riguardo gli utenti resi ignoranti, non sono d’accordo. Ognuno è padrone di se stesso e se si fa intortare dalla cazzate sono affari suoi. Bisogna anche sapersi svegliare un attimo, niente ti viene regalato e anche questa regola non l’ha inventata Steve Jobs.

    Concludo dicendo che credo che ogni persona, al termine della propria vita, debba essere ricordata per le cose belle, utili, vantaggiose che ha fatto, che sia famoso o no non importa. Se chi gli sta attorto non ricorda niente di bello, utile o vantaggioso allora sì che bisogna tacere. Ma se c’è anche una sola persona che lo ricorda per ciò che di buono ha fatto, allora il minimo è rendergli il giusto merito.

    Rispetto comunque la tua opinione, ognuno di noi la vede sempre in modo diverso dagli altri🙂

    • 9 ottobre 2011 alle 10:57

      fare i perbenisti? ma che razza di ragionamento è il tuo? siccome non è stato Jobs a inventare lo sfruttamento allora va bene che lo faccia anche lui? bè allora io non ho inventato l’assassinio ma se ammazzo qualcuno non è che posso andare dal giudice e dire “ma dai, lo fanno tutti, sin dal tempo di Caino e Abele”.
      Questa mentalità porta dritti al berlusconismo: tutti scopano, quindi che io mi scopi una minorenne nell’ambito di un’orgia, che fa?

      • 9 ottobre 2011 alle 11:00

        poi dire che la Nike sfrutta i bambini e “nessuno dice niente” è una grossa cazzata. Ci sono state campagne contro la Nike, boicottaggi e persino un paio di film (tra cui uno di Michael Moore) in cui è stato raccontato cosa fa la Nike e la Nike ha dovuto prendere dei provvedimenti per non infangare la sua immagine.
        Informati! http://www.repubblica.it/online/esteri/nike/nike/nike.html

      • N.
        9 ottobre 2011 alle 17:11

        Attenzione io non ho detto questo. Io ho detto che ci sono radici ben più profonde per lo sfruttamento e dire “Steve Jobs non era Gesù”, per quanto vero, non risolve certe situazioni primitive che si vedono in giro. L’azienda di Steve jobs, come chiunque lo faccia, sbaglia a sfruttare (non mi permetterei mai di dire il contrario), ma chi veramente è responsabile è chi controlla ogni nazione, chi è veramente potete da poter cambiare le cose e non lo fa perchè si pasce delle proprie ricchezze e non gliene sbatte un cazzo di chi muore lavorando.
        Riguardo la Nike sono al corrente di quello che hai scritto, ma il mio “nessuno dice niente” era riferito al fatto che non è possibile che una multinazionale debba arrivare allo scandalo mediatico per cambiare il proprio modo di pensare. Ci si deve fermare ben prima e si ritorna di nuovo al discorso dei governi.

        • Marco Scarpetta
          9 ottobre 2011 alle 17:59

          N. :
          Attenzione io non ho detto questo. Io ho detto che ci sono radici ben più profonde per lo sfruttamento e dire “Steve Jobs non era Gesù”, per quanto vero, non risolve certe situazioni primitive che si vedono in giro. L’azienda di Steve jobs, come chiunque lo faccia, sbaglia a sfruttare (non mi permetterei mai di dire il contrario), ma chi veramente è responsabile è chi controlla ogni nazione, chi è veramente potete da poter cambiare le cose e non lo fa perchè si pasce delle proprie ricchezze e non gliene sbatte un cazzo di chi muore lavorando.

          Le aziende come quelle di Jobs per l’appunto.

  38. enrico
    8 ottobre 2011 alle 18:40

    grande grande guido questa e isteria collettiva moda ,purtroppo l’essere umano e fatto cosi e a volte abbiamo quello che ci meritiamo………………magari non tutti se lo meritano WWWiwa stallman ………..ma senza isteria

  39. PatrisX
    8 ottobre 2011 alle 22:15

    bell’articolo, che condivido….. purtroppo non lo leggerà una sola persona di quelle che hanno una stima esagerata ed eccessiva per Jobs. Siamo su guiodic blog e come in altri spazi del web affini a questo, facciamo discorsi solo per noi. Come Stallman mi auguro che chi lo sostituirà sià meno capace, meno abile nel perseguire i soliti fini della Apple.
    Cazzo, ma è da almeno il 98 che vestiva sempre uguale: maglia nera e blujeans.
    Come Einstein si vestiva sempre alla stessa maniera; vabbeh, sono geni uguale😉

  40. 8 ottobre 2011 alle 23:50

    È da un paio di mesi circa che aspetto un tuo nuovo articolo ma direi che ne è valsa decisamente la pena, semplicemente grazie🙂

  41. Benzocaino
    9 ottobre 2011 alle 0:10

    Condivido ogni parola dell’articolo.
    Finalmente una voce fuori dal coro di pecoroni!

  42. 9 ottobre 2011 alle 0:11

    La visibilità mediatica data dalle testate giornalistiche per una persona che non era nient’altro che un imprenditore mi pare fuori luogo ed esagerata. Trovo macabro far diventare la morte di un uomo un gigantesco spot ad un’azienda.

    Personalmente non uso prodotti apple; li boicotto senza troppi problemi per tre motivi: non posso permettermeli, credo che la politica ferocemente protezionistica della apple abbia più tolto che dato allo sviluppo tecnologico e credo che quest’azienda abbia notevolmente contribuito a far diventare la nostra privacy un non valore.

    Era un genio? Del marketing probabilmente: sapeva vendersi e sapeva vendere. Tra le sue eredità c’è il feticismo digitale: se se ne va con lui, non posso far altro che rallegrarmene.

    Detto questo, era un uomo con i suoi pregi ed i suoi difetti: che riposi i pace.

    In pratica, sono d’accordo con Stallman🙂

  43. telperion
    9 ottobre 2011 alle 1:14

    Da
    http://goo.gl/ttt1t
    “a dire il vero non è molto chiaro perché, in un mondo migliore, i prodotti più cool debbano portare i profitti più osceni a un minuscolo numero di abitanti di questo mondo migliore”

  44. 9 ottobre 2011 alle 8:10

    Le Tv & i Media raccontano cosa vogliono …. Lady Diana divenne ” SANTA” ….. pensa un poco se la Apple & soci non possono diventare ” Santi ” . La filosofia di questo capitalismo decadente è una e una sola ” Non mi interessa come ti sei fatto i soldi o hai avuto successo… l’importante è che ci sei riuscito” . Pensa un poco a chi gliene frega di qualche ” sfruttato”….

  45. 9 ottobre 2011 alle 10:06

    tieni guido un po’ di satira

  46. 9 ottobre 2011 alle 10:51

    krak76 :
    Vero, tuttavia i “clienti” di Berlusconi non manifestano l’apprezzamento per la qualità dei prodotti come invece fanno gli utenti Apple,

    questo non è vero, anzi…

  47. 9 ottobre 2011 alle 11:22

    Quoto al 100% e Amen.

  48. FrankRock74
    9 ottobre 2011 alle 12:13

    Raga secondo me state facendo una confusione enorme…
    La praticita e il mondo come va, e l’ uso di questo mondo fatto da una persona che ha fatto molto dal suo punto di vista come Steve, io non mitizzo nessuno e ripeto dal primo post che mi fa sorrider la gente che prova “Emozioni” per qualcuno che neanche conosce…
    La pubblicita derivata da tutto ciò cmpresa la morte di Steve fa parte di questo mondo malato eetc
    Lo sfruttamento fa schifo, ed io personalmente abolirei tutti gli zoo i circhi etc
    Ma cosi parliamo di tutto allora…
    C’è sfruttamento in ogni lato, e anche prese per il culo da parte di chi ci governa da sempre e in ogni lato del globo.
    Di cosa parliamo?
    Di tutto?
    Questo mondo non ha molto di buno e le cose funzionano cosi.
    A me fa ridere chi non beve una cocacola perche è di una multinazionale, io bevo quando mi va, non posso farmi carico di tutti i problemi del mondo, grasso che cola se posso occuparmi di me o dare una mano agli altri come e quando posso e lo faccio sempre volentieri…
    Ma non perdo energie a pensare a tutto il marcio dell mondo allora dovrei girare scalzo, non usare pc, telefoni, vestiti, niente cibo o.O
    Magari un orticello? Non se po! Non c’è terra e se non è tua non puoi!
    Azz siamo messi maluccio allora!!! SIII!!!
    Pero possiamo vivere e andare avanti, senza risolvere i problemi del mondo.
    (Darei tutte e due le braccia se i bimbi al mondo potessero mangiare tutti i giorni come noi, ma non è cosi!)
    C’è una brutta realta pragmatica nel mondo etc
    Non ci facciamo confondere…

    Buona domenica!

  49. magnotta
    9 ottobre 2011 alle 12:46

    articolo scritto per guadagnare consensi, inutile e fuori luogo … ciao e grazie

  50. Andrea
    9 ottobre 2011 alle 13:02

    ehiehiehiehiehi… tu stai scrivendo con una cosa che senza steve jobs non ci sarebbe😄

    • 9 ottobre 2011 alle 14:36

      quale cosa? intendi il computer? non l’ha inventato Jobs, basta con questa fregnaccia! Fra poco leggeremo che ha inventato la ruota.

  51. rosaria
    9 ottobre 2011 alle 13:23

    voi state facendo lo stesso……………tante parole per il visionario jobs………..dovreste discutere allo stesso modo sui 26000 bambini che ogni giorno ci lasciano…..ogni giorno….ipocriti

    • 9 ottobre 2011 alle 13:29

      Continuate ad insultare i “bambini morti”. Continuate.

      Li usate per parlare male di Jobs.

      • 9 ottobre 2011 alle 15:03

        Sei tu che insulti decine di lavoratori morti per costruire l’ipad l’ipod ecc.
        Sei un invasato. Jobs non è Gesù, Jobs non è un cavaliere senza macchia, è stato uno spietato imprenditore uno dei più spietati e cinici.

  52. 9 ottobre 2011 alle 13:23

    Hai scatenato l’inferno🙂. Meno male.
    In mezzo a tanta idiozia si potrebbe dire che l’ultima grande invenzione di Jobs sia stata quella di morire all’apice del successo.

  53. 9 ottobre 2011 alle 13:32

    inoltre Apple, per dirne una, è stata l’unica delle società per cui Foxconn produce (e sono tante, mica c’è solo Apple, c’è anche Nokia, Microsoft, Sony-Ericsson e via dicendo) che si è data da fare e ha assunto anche persone per approfondire il problema. Ogni anno aggiorna il sito per chiarire al meglio la situazione e illustrare i risultati, con pdf di decine di pagine, che immagino voi vi sarete letti dall’inizio alla fine vero?

    Usare i morti suicidi per attaccare Jobs, usandoli a vostro uso e consumo, non vi fa onore.

    Quei morti meritano rispetto, e voi in questo modo li insultate.

    • telperion
      9 ottobre 2011 alle 13:44

      Cioè fammi capire, quando costerà un iphone made in foxconn? 100$? A quanto viene venduto? 600$ Quanto ricavi 500$?
      C’è una legge che ti vieta di produrlo in USA (nel caso specifico) anche se ti costa 350$ e ne ricavi solo 150$ oppure pretendere, pagando che so 200$ foxconn, che le condizioni di lavoro ed i salari siano se non pari a quelli usa almeno accettabili?
      No, ovviamente è MOLTO più importante avere 10 billions of $ invece di 5, perchè quello si che ti cambia la vita …

      Come detto:
      “a dire il vero non è molto chiaro perché, in un mondo migliore, i prodotti più cool debbano portare i profitti più osceni a un minuscolo numero di abitanti di questo mondo migliore”

      Certo non vale solo per Apple, ma qui di quello parliamo, e separare l’uomo dalla sue azioni, a me resta comunque difficile.

      Chi accumula quantità OSCENE di danaro, o si è stampato soldi falsi, oppure li ha FOTTUTI ad altri, non si scappa.

      • 9 ottobre 2011 alle 15:00

        Aggiungo che c’è una dose di ipocrisia aggiuntiva nella Apple, quella usata da Jobs nel famoso discorso a Stanford, la missione di fare un mondo migliore con l’inventiva e bla bla bla. Avesse detto: sì sfrutto la gente per fare profitti giganteschi almeno sarebbe stato intellettualmente onesto. Invece no, tutti i pipponi, in modo che gente come Obama e Nichi Vedola lo celebrino come un progressista, il suo viaggio in India tutte ste menate.
        Ma per favore! Toglietevi il prosciutto sugli occhi, svegliatevi e guardate la realtà non le favole che racconta repubblica.it

      • 9 ottobre 2011 alle 23:36

        1. questi discorsi non c’entrano nulla sul ricordo di Steve Jobs e la sua morte.

        2. Tutte le aziende di questo mondo producono in Cina, non solo Apple. Foxconn produce per tanti altri. Il costo alla produzione e alla vendita, sorpresina, ha una differenza anche alta. Si chiama libero mercato. Tu fai il prezzo e se la gente ritiene il tuo prodotto meritevole lo compra. Sorpresa!

        3. Apple è stata l’unica società che si è spesa attivamente per cercare di dare una mano. Il tasso di suicidi di quel milione di persone è inferiore al tasso di suicidi cinese. Il che non vuol dire che sia tutto bello, ma si esagera e molto solo perché c’è di mezzo Apple.

        Le cose che tu stai indossando ora sono made in china: la maglietta costa meno di un dollaro ma la rivendono a 20. Hai rinunciato a comprarla per questo o hai contribuito a rimpinguare le casse di un’altra società che guadagna anche lei molto?

        La seconda.

    • 9 ottobre 2011 alle 14:45

      il tuo è un atteggiamento religioso. Difendi Jobs a prescindere, anche di fronte alle evidenze. “Ogni anno aggiorna il sito” ma ti leggi? Ma che me ne frega se aggiorna il sito… sei ridicolo Perché non chiude il contratto finché Foxconn non si adegua a standard di produzione umani? Poi però ci fanno i pipponi sul fatto che loro hanno reso il mondo migliore. Ma andassero a cagare.

      • 9 ottobre 2011 alle 23:38

        Apple ha assunto persone e le ha inviate insieme a suo personale per aiutare. L’unica società ad averlo fatto. Ha versato anche soldi direttamente alla foxconn per aumentare i salati di quelle persone. Unica società a farlo.

        e perché non smetti di comprare le magliette che compri che sono tutte made in china e tutte fatte in fabbriche cinesi uguali identiche alla foxconn?

  54. FrankRock74
    9 ottobre 2011 alle 16:50

    guiodic :
    no, non hai capito nulla e confermo, perché dalla tua risposta si capisce che non conosci i fatti di cui si parla.
    Cosa c’entra che non è colpa dell’inventore? Vedi che non hai capito nulla?
    Apple fa produrre i suoi ipad dalla Foxconn e l’ha scelta lei, hai capito adesso? Non è che a Taiwan esiste una regola per cui devi far suicidare la gente! E anche se esistesse, per assurdo, bè falli produrre in Corea o in un altro paese, o comunque in una azienda che rispetta i diritti umani non in un luogo di schiavitù.

    Se pensi di aver inteso tu allora ok😉

  55. FrankRock74
    9 ottobre 2011 alle 16:57

    Se uno come è stato detto si vuole comprare un prodotto Apple è libero di farlo o meno, infatti gli accaniti qui che rimangono contro, non se lo compreranno mai!
    A me sembrate, soprattutto tu Guido un po, anzi molto presuntuosi!!!
    Percarità io rispetto l’ pinione di tutti ma mi sembrate altamente quadrati nella vostra visione…
    Allargate lo zoom del mondo e della vita!
    Parlate parlate, avete più di un PC che magari non usate?
    Mettetelo a puntino, andate in un ospedale e regalatelo ad un bambino che non può averlo!
    Passando delle ore a farlo sorridere e spiegandogli come si usa un po e dandogli i vostri contatti cosi da poterlo continuare ad aiutare…
    Ce ne sono milioni ed alcuni non hanno genitori…
    Poi vedi che sia Mac Linux Win sarebbe lo stesso… (Io ho donato con Linux😉 )

    Ciao a tutti e calmatevi!

    Forse voi fareste peggio dei grandi produttori se foste al loro posto…
    Spero riusciate a capirlo xvoi stessi!

    • 9 ottobre 2011 alle 17:10

      Forse voi fareste peggio dei grandi produttori se foste al loro posto…
      ma pensa per te. Io ho un’etica.

      • 9 ottobre 2011 alle 18:35

        a lavorare per la apple non ti obbliga nessuno
        a comprare roba apple neanche

        se ti senti sfigato perche non hai iphone vuol dire che sei proprio sfigato.

        siamo sempre alle solite c’è un nemico che è quello che vedi allo specchio ogni mattina.

        sinceramente a me che sia morto jobs frega niente. io uso linux e ora come ora sto programmando un piccolo script per dolphin per la stampa….dovevo stampare e secondo te io mi dovevo mettere li ad aprire un programma? ma stiamo scherzando ?

        • 9 ottobre 2011 alle 21:59

          non mi sento sfigato perché non ho l’iphone, sei tu che ti senti figo solo perché ce l’hai. Forse tu hai il pisello piccolo e hai bisogno di una protesi, come quelli che si comprano il macchinone. Io ho un ottimo telefono con Android e un computer con GNU/Linux e a me Jobs non ha mai dato nulla di nulla.

          • Claudio
            15 ottobre 2011 alle 22:51

            Imposta un proxy sul tuo android per connetterti alla rete intranet della tua azienda e senza usare un programma di terze parti. Fatti dare tutti gli aggiornamento al sistema operativo per più di due anni da chi te lo ha venduto. Fai un’applicazione che funziona sicuramente su tutti i dispositivi android.Sono solo tre delle cose che con Android non puoi ancora fare. Dare giudizi tranchant in maniera gratuita non è sintomo di onestà intellettuale.

      • 9 ottobre 2011 alle 23:42

        hai un’etica, bene.

        ora togliti la maglietta e guarda cosa c’è scritto sull’etichetta.

        • 10 ottobre 2011 alle 0:19

          La mia maglietta non è prodotta in Cina. Ma quello che non capisci è una cosa semplice: i produttori di magliette in genere non dicono di aver migliorato il mondo ma solo di produrre magliette, al limite migliori della concorrenza. Solo un ideologo come Jobs affermava castronerie del genere. Crederci è sinonimo di religiosità. Passi per Gesù che in fondo fu un filosofo moralista molto avanti per i suoi tempi, ma Steve Jobs è stato solo un cinico imprenditore.

          • Hoyto
            10 ottobre 2011 alle 7:25

            Certo ora vorresti farci credere che non hai magliette prodotte in Cina, Taiwan o hong kong.

            E dove sono prodotte le magliette che indossi?

            Ahah.

            You can quote them, disagree with them, glorify or dilify them. But the only thing you can’t do It’s ignore them. Because they change things.

            E questo tuo post è la dimostrazione che Jobs aveva ragione. E il fatto che risponderai a questo commento ne sarà un’ennesima conferma.

            Ieri Eric Schmdt ha paragonato jobs a Michelangelo e giustamente ha detto che un innovatore come lui non ci sarà mai più in questa industria.

            P.S. La resurrezione di Apple è avvenuta grazie all’iMac 1998. Power PC. E ben prima della transizione ad Intel.

            Il fatto che tu definisca i processori Intel e la loro architettura come “vostra”, quasi come ci fosse un diritto, fa capire molto bene la tua mentalità proprietaria.

          • 10 ottobre 2011 alle 9:45

            Ieri Eric Schmdt ha paragonato jobs a Michelangelo

            Sì vabè, mi fanno ridere questi paragoni, poi io che Michelangelo l’ho studiato francamente con Jobs non c’è nulla in comune. Detto questo il succitato signore era un dipendente di Jobs.

  56. FrankRock74
    9 ottobre 2011 alle 17:30

    guiodic :
    Forse voi fareste peggio dei grandi produttori se foste al loro posto…
    ma pensa per te. Io ho un’etica.

    Non sembra🙂

  57. FrankRock74
    9 ottobre 2011 alle 17:34

    krak76 :
    @guiodic: si si certo, il mondo finira domani per colpa dei biechi capitalisti come jobs, già sentita.
    Poi però scopri che tutto il tuo mondo e la tua tecnologia esiste appunto grazie al capitalismo bieco e sfruttatore, altro che balle!

    Già!
    Che non ci piaccia o no il punto è questo ed inutile parlarne, portasse a qualche cambiamento!
    Secondo me la pensiamo tutti più o meno allo stesso modo, poi c’è chi si esprime in un modo chi diversamente… In tutti i modi, siamo sulla stessa barca e questa la realtà, le etiche restano confinate in noi o nei nostri blog😉
    ma non c’entra nulla…

    • 9 ottobre 2011 alle 22:09

      Poi però scopri che tutto il tuo mondo e la tua tecnologia esiste appunto grazie al capitalismo bieco e sfruttatore, altro che balle!

      Veramente no, esiste grazie alla ricerca, e non tutta la ricerca è privata, anzi la maggioranza è pubblica. Internet ad esempio esiste grazie ai soldi dei cittadini americani, non a Steve Jobs. Detto questo, io non aborro il capitalismo ma c’è modo e modo di fare impresa.

      • krak76
        10 ottobre 2011 alle 9:52

        Cazzate, la ricerca,specie negli USA, è finanziata principalmente dall’industria, inoltre la ricerca non produce, scopre/inventa, se hai un pc sulla scrivania è perché un industriale è riuscito a produrlo e a venderlo a un prezzo che ti puoi permettere.

        • 10 ottobre 2011 alle 10:58

          @krak: mettila come vuoi ma se non è per la ricerca stavamo all’età della pietra. E’ ovvio che l’impresa usa la ricerca, ma *qualsiasi* impresa può farlo, mentre la ricerca è fatta da pochi. Sai quanto spende la Apple in ricerca? Meno di tutti i suoi principali concorrenti! Guarda qui: http://gizmodo.com/5486798/research-and-development-apple-vs-microsoft-vs-sony
          La spesa in ricerca della Apple è CROLLATA a partire dal 2003. Mentre i suoi guadagni sono cresciuti in modo vertiginoso. Cosa se ne deduce? Semplicemente che Apple ha deciso di investire non in innovazione, ma in estetica. Quindi sostenere che Jobs ha inventato quello e quell’altro è senza senso. Al limite Jobs ha comprato questo o quel brevetto.

          • krak76
            10 ottobre 2011 alle 11:30

            Mai detto che Jobs ha inventato, ho detto che ha saputo innovare, che significa anche che brevetti comprare e come proporli alle masse.
            Che tutto si riconduca alla ricerca è una considerazione banale, dovremmo ringraziare l’ignoto inventore della ruota ogni volta viene prodotta una nuova auto?
            Ti ripeto che non l’ho mai considerato un santo e anzi condanno la “fede” riposta in lui, tuttavia ha dato, piaccia o meno un contributo importante, non ti piace la parola innovare? Allora diciamo che ha modificato la percezione che hanno le persone di diversi oggetti di uso comune e no, non lo ha fatto per beneficenza, come non ha esitato a sfruttare manodopera, non ci piove.
            Gli scienziati che lavorarono al progetto Manhattan come li dobbiamo considerare, dei geni o dei pezzi di merda? Dimmelo tu, così riesco a capire qual’è il tuo metro di giudizio.

  58. Benzocaino
    9 ottobre 2011 alle 18:47

    È SOLO morto un imprenditore statunitense! Ma ve ne rendete conto?

    Cosa diavolo ha inventato ce lo volete dire?
    Come cavolo vi ha cambiato la vita? Posso saperlo?

    Se controllare le previsioni del tempo con il cellulare mentre cagate nel bagno dell’ufficio è migliorare la vita di una persona allora vi do ragione.

    Cosa ha fatto di buono per il mondo Jobs? Probabilmente un sacco di beneficenza (come tutti i milionari, almeno si spera).
    Cosa ha fatto di male per il mondo Jobs? Ha reso milioni di persone contente di spendere 600€ per un telefonino e questo è un gran male. Ripeto per chi non avesse capito … TELEFONINO … avete presente quel dispositivo senza fili che serve per TELEFONARE? Sì proprio quelli che al supermercato si trovano a 30€!

    Ora chiudo con …
    http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/2011/10/08/osservatorio-supermoney-boom-di-richieste-prestiti-per-pc-e-ipad/?ref=HRSN-1

    Santa pazienza, ma in che cavolo di Mondo sono finito? Perchè non sono vissuto e morto giovane nel Risorgimento?

    • 10 ottobre 2011 alle 9:06

      Beh, più o meno è uguale. Ha detto un sindaco, pure di Firenze che Jobs è come Leonardo. Semplice , no?

  59. Rox
    9 ottobre 2011 alle 20:26

    Il fatto che tu citi l’iPhone come cambiamento, fa capire quanto tu stia parlando superficialmente della situazione.

    Mettiamola diversamente… forse senza lui non c’eri tu a scrivere questo post.

    • Benzocaino
      9 ottobre 2011 alle 20:33

      Superficiale? Ok lo accetto ma resto sempre in attesa di sapere cosa ha inventato e come ha migliorato le nostre vite.
      Senza di lui avrei comunque un pc in casa poiché non è stato lui ad inventarlo (già detto più volte da Guiodic e FATTO facilmente reperibile in rete).

      • telperion
        9 ottobre 2011 alle 23:50

        Ma che dici,
        SJ ha inventato nell’ordine:
        il fuoco
        la ruota
        l’aqua calda
        l’elettricità
        il telefono
        la bomba atomica
        il pc
        i razzi apollo
        il wysiwyg
        il mouse
        le finestre
        internet

        e qualcuno dice che anche la gnocca sia una sua idea, rubata da un certo SilvioB.

        MISCREDENTE!

    • 9 ottobre 2011 alle 21:55

      forse senza lui non c’eri tu a scrivere questo post

      eh??? e perché? sentiamo? Io scrivo questo post su un PC (non li ha inventati lui) con un s.o. che non ha inventato lui e su una piattaforma che non ha inventato lui e che per inciso è pure software libero. A me Jobs non ha dato proprio un fico secco.

      • 10 ottobre 2011 alle 7:49

        Miopia. Se usi un browser basato su webkit (quindi anche quello di Android e Chrome) stai usando anche codice che viene da programmatori @apple.com. Se stampi attraverso CUPS, pure. Systemd è (per ammissione dell’autore) largamente ispirato a launchd di Apple. Colord, idem.

        Lo stesso fatto che GNOME 3 sia stato progettato partendo da studi di design (insieme a Canonical, anche se poi loro sono andati per la loror strada, ma questa è un’altra storia) ti dice che Jobs/Apple ha dato qualcosa a tutti. Incluso te.

        • 10 ottobre 2011 alle 9:10

          A parte che webkit è anche figlio di kde, non posso ringraziare tutte le persone che mi fanno scrivere su un pc, devo cominciare da Volta, poi andare a Marconi, Natta, Faggin solo per citare gli italiani?

          • FrankRock74
            10 ottobre 2011 alle 9:18

            Forse si dovresti ringraziarle se ci pensi…🙂
            Certo mitizzare qualcuno è ridicolo per queste cose ed anche per altre secondo me, mah da qui a dire che non hanno fatto nulla mmm mi sembra presuntuosetto direi…
            Ora non stanno facendo altro che una grande pubblicità alla Apple con questa storia e noi (Anche i contro) gli diamo una mano cosi😉
            In fondo la pubblicità è: piu se ne parla meglio è!!!
            Cmq innegabile le cose fatte da SJ e ridicolo piangerci o mitizzarlo!
            Il resto è solo polemica sterile!

        • 10 ottobre 2011 alle 9:39

          WebKit è derivato da khtml. Apple ha adottato ogni possibile furbizia per non rilasciare il suo codice fino all’ultimo secondo. In ogni caso, io non devo ringraziare Apple, ma devo ringraziare gli autori di khtml perché, rilasciando il loro codice sotto LGPL, hanno legalmente obbligato Apple al rilascio di quel codice.
          Riguardo CUPS, non lo ha fatto la Apple, lo ha solo comprato. Il server di stampa Apple precedente era una cagata, così loro hanno adottato CUPS. Tutto qui. Per il resto, si tratta di, chiamiamole, “ispirazioni”. Anche io ho scritto programmi ispirandomi a software altrui. E con questo? Apple da chi si è ispirata per fare il multidesktop? A KDE e GNOME! Quindi per favore ridimensioniamo questa azienda la cui capacità maggiore sta nel fare cosette fighette.

          • FrankRock74
            10 ottobre 2011 alle 9:48

            guiodic :
            WebKit è derivato da khtml. Apple ha adottato ogni possibile furbizia per non rilasciare il suo codice fino all’ultimo secondo. In ogni caso, io non devo ringraziare Apple, ma devo ringraziare gli autori di khtml perché, rilasciando il loro codice sotto LGPL, hanno legalmente obbligato Apple al rilascio di quel codice.
            Riguardo CUPS, non lo ha fatto la Apple, lo ha solo comprato. Il server di stampa Apple precedente era una cagata, così loro hanno adottato CUPS. Tutto qui. Per il resto, si tratta di, chiamiamole, “ispirazioni”. Anche io ho scritto programmi ispirandomi a software altrui. E con questo? Apple da chi si è ispirata per fare il multidesktop? A KDE e GNOME! Quindi per favore ridimensioniamo questa azienda la cui capacità maggiore sta nel fare cosette fighette.

            Guido mo ti vuoi paragonare???
            Questo fa sorridere dai…
            Di utenti che sfornano “programmini” open ne esistono milioni al mondo…
            Apple farebbe prodotti fighetti come dici tu?
            No!
            Fa prodotti che funzionano molto bene!
            Ed è stata capace di portarli in primo piano mondiale!
            Ho usato altri sistemi e dei telefonini Iphone non ha rivali per la semplicità d’uso
            e l affidabilita che ha.
            Fino ad Iphone non c’ era nulla di simile e questo è un fatto!
            Parlo solo di telefoni ovviamente, ma ci sono molte altre cose, stesso vale per iMac Lion…
            Prodotti che escono e sono funzionanti come nessun altro, incluso Linux (Purtroppo si perdono in cazzate ormai pure loro)
            Cmq fra i tanti Jobs h fatto molto ed era una brava persona!
            Senzqa mitizzare, senza piangere.
            Obiettivamente!
            Tu… Ridimensionati😉

          • 10 ottobre 2011 alle 10:41

            Fino ad Iphone non c’ era nulla di simile e questo è un fatto!

            Ma questo lo dici tu, è un tuo giudizio personale. Poi scusami è ovvio che chi esce per secondo su un mercato già esistente tenti di fare qualcosa di migliore, poi gli altri faranno qualcosa di ancora migliore. Si chiama evoluzione. Non è che noi di fronte all’uomo di Neanderthal ci inginocchiamo. E’ solo uno dei tanti passi evolutivi. Tanto per dire, a parte sta fiammata di vendite per il 4s, l’iphone è in calo vertiginoso e tutto fa supporre che spenta la fiammata tornerà a calare come è stato negli ultimi 2 anni. Allora dobbiamo dire che Apple è una manica di dementi? No, semplicemente sono stati superati nella concorrenza, come accade sempre in un mercato equilibrato. Una volta io una tu. Nessuno può arrogarsi il diritto di dire “io sono migliore”. Ognuno è una pedina che fa un passo.

  60. Massimo
    9 ottobre 2011 alle 21:56

    La storia la scrive chi vince, non chi perde . . .

  61. Diego
    9 ottobre 2011 alle 23:25

    Il miglior articolo su Jobs che ho letto in questo periodo. Anche io ho provato una cresente nausea nella sua santificazione post mortem… mi dispiace un pò che sia morto ma come Stallmann spero che il prossimo non abbia un carisma tale da far pesare come oro ciò che esce dalla sua bocca. Probabilmente sarà così ma c’è da considerare l’effetto Wojtyla: gransissimo personaggio, davvero immenso che nella storia non verrà mai dimenticato e si vivrà ricordando la sua aura.
    Scommetterei qualunque cifra che in tutti i prossimi “raduni” della Apple, in ogni intervento, ogni relatore troverà come inserire almeno uno spazio dedicato a Steve Jobs.

  62. 9 ottobre 2011 alle 23:31

    guiodic :
    Il tuo ragionamento è insensato. Se uno pensa una cosa la dice. Cosa c’è di male? Si chiama libertà di parola. Io potrei dire di te che pensi che chi non vede in Jobs un genio sia cretino perché non capisce. Questo modo di ragionare è religioso e non mi sorprende, purtroppo.

    A parte che nel titolo scrivi una cosa che nessuno ha mai detto, ma poi sei tu che sei per il pensiero unico e non lasci libertà di pensiero.

    Tu vorresti un mondo tutto open e quindi senza concorrenza.

    OS X e iTunes sono come sono e personalmente a me e ad altre centinaia di milioni di persone va benissimo. Se a te non piace bene ma definire come hai definito Jobs per questo è completamente da fuori di testa.

    The Cabs Drove at Half-Speed

    • 10 ottobre 2011 alle 0:12

      Tu vorresti un mondo tutto open e quindi senza concorrenza

      se sapessi cos’è l’open source questa frase ti suonerebbe un nonsenso. E’ come dire “tu vorresti tutto il mondo bagnato quindi senza acqua”.
      Siccome non sai o non hai capito cos’è l’open source, non ne parlare.

      La foto che hai linkato è la dimostrazione di quanto ho detto nell’articolo. Religione, senza ragionamento, senza critica, credere a quello che ti dicono, credere anche se no ci sono fatti, prove o addirittura contro l’evidenza.

      • FrankRock74
        10 ottobre 2011 alle 0:22

        Guido però lo vedi che da prima che ti dico che sei un po troppo presuntuoso…
        Ribadisco il rispetto che ho per tutti come sono sono ma sicuro che non sei un coglione perche non soffermarti a riflettere un attimo?
        Sembri più orgoglioso che obiettivo.
        Io fin ora condivido cio che sta dicendo rogerdodger, ed è cio che dico da prima…
        Alla fine si deve pur vivere…
        Il tuo PC e i pezzi che ci sono anche proverranno chissà da dove, però lo usi, con Linux ma lo usi e questo lo faccio anche io perchè sull emozioni della gente e santificare Steve mi sembra un idiozia, ma mi sembra un idiozia dargli contro allo stesso modo…
        In questo mondo tutte le società sfruttano i popoli poveri, tutte!!!
        Non è che usando Linux rimani al di fuori da questi schemi, ne fai parte cmq anche se non ti piace (Come non piace nemmeno a tutti noi)…

        Notte raga!

        • 10 ottobre 2011 alle 9:47

          Guido però lo vedi che da prima che ti dico che sei un po troppo presuntuoso…

          Io non sono presuntuoso. Un presuntuoso è uno che “presume” di sapere ciò che non sa. Cioè tu.
          Uno che, oltre al fatto di essere mediamente più vecchio di chi circola qui intorno, si documenta e dice ciò che ha vissuto/imparato/scoperto non è presuntuoso, è informato.

          • FrankRock74
            10 ottobre 2011 alle 9:52

            guiodic :

            Guido però lo vedi che da prima che ti dico che sei un po troppo presuntuoso…

            Io non sono presuntuoso. Un presuntuoso è uno che “presume” di sapere ciò che non sa. Cioè tu.
            Uno che, oltre al fatto di essere mediamente più vecchio di chi circola qui intorno, si documenta e dice ciò che ha vissuto/imparato/scoperto non è presuntuoso, è informato.

            Ecco hai appena dimostrato che jho ragione🙂🙂🙂
            Tu SAI ciò che io so o non so. hahahahah (y)
            Grazie mi hai dato la conferma😉

          • 10 ottobre 2011 alle 10:59

            Tu SAI ciò che io so o non so

            Non ho poteri sovrannaturali, semplicemente leggo le cazzate che scrivi, che dimostrano che non sai. Chiunque può rendersene conto.

  63. 10 ottobre 2011 alle 0:04

    Religioni Moderne … che ci vuoi fare. Come le migliaia di fan che piangono disperate se il loro cantante preferito si sbuccia il ginocchio. Religioni veicolate attraverso i nuovi media.

    Jobs era un’incredibile seduttore, un pastore. Lanciava sul mercato prodotti che se li avesse lanciati HP non se li sarebbe comprati nessuno, ma tutti correvano a comprare perché era il vate a volerlo.

    In questi giorni ho sentito addirittura che lui avrebbe inventato il touch screen: per i fedeli il lancio sul mercato equivale ad inventare, e solo il suo lancio sul mercato vale perché loro credono in lui più che in chiunque altro.

    La apple ha dichiarato che Jobs ha lasciato progetti per i prossimi 4 anni, e quando l’ho sentito ho riso. Per non subire cali di vendite e crolli azionari a causa della perdita della visione profetica di Jobs hanno dovuto dichiarare che hanno gli scritti profetici e che la parola del Signore non morirà. Per 4 anni, nel frattempo sperano di inventarsi qualcosa.

    Quello che gli riconosco di essere riuscito a fare è stato di creare mercati che non c’erano… prima chi se lo comprava un tablet? Ora con tutta questa domanda c’è stata una crescita di offerta. Idem per gli smartphone. Un caso in cui la religione ha fatto si che il costo dei cellulari touchscreen scendesse.

    • 10 ottobre 2011 alle 8:30

      Scienzedelle

      Vedi, Apple non ha dichiarato nulla. E’ il TIME che ha riportato quella che è una ovvietà. Società come la apple non pianificano prodotti da una settimana all’altra. L’ho scritto io mesi fa che anche dopo Jobs ci sarebbero stati 5-10 anni già pianificati, a grandi linee ovviamente. E’ normale. Non serve lo dica Apple, che non l’ha mai detto infatti.

      E queste sono delle piccole bugie che riportate quotidianamente, e adesso mi risponderai piccato invece di ammettere che hai raccontato una balla.

      Nessuno ha mai detto che Jobs abbia inventato il touchscreen, esattamente come non ha inventato il lettore mp3, lo smartphone o il formato tablet. Semplicemente Jobs era bravissimo nel prendere quello che già c’era, ma costruendolo in una maniera tale e con un software tale da essere usabile a tutti, e con la mente focalizzata sull’utente finale e le sue esigenze fondamentali.

      Ma Jobs è molto di più, i prodotti sono il risultato di quella che è stata una incredibile avventura e ha fatto cose che nessuno qua, compreso quello che scrive il post, sarà MAI in grado di fare. Due volte tra l’altro.

      C’è dietro un pensiero e una filosofia, non fai quei prodotti con le sole linee produttive. Serve altro, serve sicuramente una intelligenza fuori dal comune, e tutta la sua storia è un portato di vita incredibile.

      Il discorso di Stanford, video come questo http://www.youtube.com/watch?v=ob_GX50Za6c e molti altri.

      Dietro ai prodotti c’è una storia e una filosofia di vita fuori dal comune, e di questo gliene hanno dato atto tutti. Poi i detrattori ci saranno sempre, anche nel caso una persona salvi un’altra da morte certa ci sarà chi condannerà quella persona o troverà eccezioni per criticarla. Quindi non mi meraviglia avvenga con Jobs.

      Guardatevi questo video e sentite cosa dicono quelli che sono all’interno dell’industria.
      http://www.bloomberg.com/video/77067952/

      • 10 ottobre 2011 alle 9:34

        Tu sei molto ignorante e forse un poco malato. Come ti ho già detto il tuo è un atteggiamento religioso, non razionale.

      • scienzedellevanghe
        10 ottobre 2011 alle 16:48

        se ti risponderò piccato è perché hai detto una balla dicendo che io ho detto una balla.

        La notizia non può che essere uscita dalla apple, non è che uno per strada sa cosa ha la apple nei cassetti. Possiamo stare a discutere giornate intere su chi ha fatto in modo che la notizia uscisse e se questa è una notizia realmente rilevante. Quello che io so e che sono certo che anche tu sai è che questa cosa dei progetti è molto importante per le casse di apple, a meno che tu non voglia dirmi che non esistano i fanatici.

        Tu non hai mai detto che il touchscreen lo abbia inventato steve jobs, la maggior parte delle persone informate e sane di mente non lo ha detto, ma il giorno della sua morte ho letto cose come questa su internet. E parlo di quei fanatici che riempiono le tasche della apple, parlo del pensare comune.

        Non capisco perché te la prendi tanto. Nessuno credo abbia mai detto che i prodotti apple non sono usabili o che non c’è voluto tempismo, coraggio ed un altro paio di cose per lanciare determinati prodotti. Quello che io ti aggiungo è che è stato d’aiuto l’atteggiamento delle folle acclamanti, dei cretini che fanno chilometri per far la fila dal giorno prima per essere i primi a prendere l’ultimo iphone, l’ultimo ipad, per assistere all’inaugurazione di un cazzo di negozio.

        Questa caro mio è attitudine da fedele, e che tu mi pubblichi qui i suoi discorsi ne continua ad essere la riprova. Io non sono un detrattore di jobs … mi chiedo dove tu abbia letto una cosa del genere, ma credo che la masse siano stupide, ignoranti ed arroganti. E Jobs è stato bravissimo.

  64. Hoyto
    10 ottobre 2011 alle 7:29

    D’altronde per fortuna, questo post rappresenta uno 0,01% della popolazione mondiale. Se gente come questa ci governasse torneremmo agli anni trenta.

    • 10 ottobre 2011 alle 9:43

      Se gente come questa ci governasse torneremmo agli anni trenta.

      Fai ridere. Mentre tu scrivi ste cose, sappi che tre quarti di Internet funzionano grazie a sistemi operativi liberi. Mac OS X non ha alcun ruolo in questo campo, né altri prodotti Apple. Dormi nel tuo sogno della Mela.

      • 10 ottobre 2011 alle 10:07

        E c’è qualcuno che ti viene a dire il contrario? Continui a mettere in bocca agli altri cose MAI dette o scritte.

        Che ci sia un OS libero è un bene. Ma da qui a voler dire che uno non può farsi il proprio OS o i propri software e gestirli COME GLI PARE E PIACE ce ne passa. Perché è questo che stai dicendo.

        • 10 ottobre 2011 alle 11:15

          Ma da qui a voler dire che uno non può farsi il proprio OS o i propri software e gestirli COME GLI PARE E PIACE ce ne passa. Perché è questo che stai dicendo.

          Tu puoi farti le automobili e gestirle come ti pare? No. Ti informo di questa piccola cosetta. Sai perché? Perché se ognuno facesse le auto come gli pare, i livelli di inquinamento sarebbero molto maggiori, le morti per incidente lo stesso. Inoltre nessuno può fare auto che funzionano solo con un determinato carburante di una determinata società. Quindi esistono delle regole che tutelano la comunità dalle mire dei produttori. Chiaro? L’unico mercato dove tali regole praticamente non esistono è il software.

          • 10 ottobre 2011 alle 17:02

            è pieno di auto senza alcune caratteristiche che altri hanno

            Nessuno si è mai scandalizzato o ha mai gridato che è una limitazione. Semplicemente ognuno sceglie quello che preferisce.

            Se io sviluppo un’applicazione sono libero di farla come mi pare. Se non voglio metterci i pulsanti verdi, non li metto.

            Se Apple vuole limitare OS X alle sue macchine può farlo e non c’è mai nessuno che abbia sentenziato contro.

          • 10 ottobre 2011 alle 17:14

            Roger, tu o sei scemo o fai finta. Tutte le auto devono rispettare certi standard altrimenti neppure possono essere vendute. Hai capito? Apple crede di poter fare bello e cattivo tempo ma è stata mazziata già diverse volte nella sua storia, praticamente ha quasi perso tutte le cause, da quella contro Microsoft per l’uso delle icone e finestre fino all’ultima sul jail break. Android, per dire, il jail non l’ha mai avuto e ora i produttori addirittura ti permettono di cambiare l’intero OS!

  65. 10 ottobre 2011 alle 9:07

    poi dite di essere per la concorrenza

    ma Apple è concorrenza, le genera. Non ci sarebbe oggi questa concorrenza nel mercato smartphone e tablet senza iPhone e iPad. Apple non è contro o a favore della concorrenza: la genera.

    Forse preferivate restasse la sola IBM e il solo windows e non ci fosse alcun sistema operativo mean stream basato su UNIX.

    • 10 ottobre 2011 alle 9:12

      La concorrenza in quel mercato c’era già prima. Racconti cazzate una dietro l’altra.

      • 10 ottobre 2011 alle 9:56

        ma se sei per la concorrenza non ti può che far piacere un’ulteriore concorrente.

        • 10 ottobre 2011 alle 11:01

          ma se sei per la concorrenza non ti può che far piacere un’ulteriore concorrente.

          Dipende da come il concorrente concorre. Apple ha adottato politiche così sfacciatamente monopolistiche che a confronto la Microsoft è un’azienda liberale. Per fortuna i tribunali americani l’hanno messa al suo posto un bel po’ di volte.

  66. scienzedellevanghe
    10 ottobre 2011 alle 9:23

    Guardate, io sono per la concorrenza, sono anche felice che Jobs (non apple ma Jesus/Jobs) abbia creato nuovi mercati. Però questo è successo perché le masse premiano i messia ed il design, perché quando idee rivoluzionarie le tirano fuori soggetti meno carismatici non si trovano compratori/investitori e magari aziende che potrebbero essere più meritevoli falliscono. Non è solo un discorso sull’open source, prendete Palm: ottime idee, ottimo sistema, ottimi dispositivi … ma non avevano un messia ed hanno dovuto vendere.

    • 10 ottobre 2011 alle 9:58

      No, questo accade perché la gente cerca prodotti che soddisfino e bene le proprie esigenze e quei prodotti, iPhone, iPad, e prima iPod, le soddisfaranno e le soddisfano.

      Palm ottime idee ma i dispositivi e il software non così ottimi quando sono usciti, senza contare la carenza di applicazioni. Non è questione di messia. Avevano tutta gente ex Apple all’interno, che sapevano come lavorare ma i prodotti sono arrivati tardi e male. Non è questione di messia, è questione che se hai poche applicazioni e annunci un prodotto per lanciarlo a pieno regime un anno dopo quando sul mercato c’è già un leader, fallisci.

      • 10 ottobre 2011 alle 11:10

        ma tu non la conosci la storia, lascia perdere. Palm era già praticamente morta quando uscì l’iphone, non usava neppure più il suo vecchio SO, non fare paragoni insensati. Veramente se uno conosce la storia dell’informatica ci fai una pessima figura.

      • scienzedellevanghe
        10 ottobre 2011 alle 17:04

        Esatto! Vedi che ci capiamo?

        <>

        Esattamente quello che dico io. Solo che io dico che l’interesse del mercato aumenta a dismisura quando c’è un personaggio carismatico, di cui la gente si fida, come Jobs.

        Che poi Jobs questa fiducia possa essersela guadagnata non lo metto in dubbio, fatto sta che le tecnologie esistevano prima ma produrre in massa smartphone simili all’iPhone prima della parola di Jobs sarebbe stato un suicidio per qualunque azienda, perché nessuno si sarebbe fidato a tal punto e non sarebbero rientrati nelle spese. Jobs ha rischiato, ma anche perché sapeva di avere dei fedeli disposti a crederci.

        Cosa positiva che alla fine il mercato sia creato, ma ti ripeto che non mi piace perché non è necessariamente un sistema meritocratico.

        • scienzedellevanghe
          10 ottobre 2011 alle 17:05

          mi ha mangiato la tua citazione
          — è questione che se hai poche applicazioni e annunci un prodotto per lanciarlo a pieno regime un anno dopo quando sul mercato c’è già un leader, fallisci. —

  67. 10 ottobre 2011 alle 9:30

    Ma un genio, anni avanti agli altri avrà inventato qualcosa di rivoluzionario? O no? Il telefonino è stavo inventato nel 73, quelli di motorola cosa sono, Dio? E lo smartphone è di quasi 20 anni fa, ibm. E poi negli anni 80 la apple era così superiore a commodore/amiga? Il multitasking decente, plug and play quando è arrivato nel mac?
    Guarda che non sta discutendo sul fatto che apple non abbia fatto delle innovazione, è naturale che sia così, ma un genio dovrebbe aver fatto “rivoluzioni”
    Ma alla sony che dovrebbero dire, hanno inventato il cd (con phillips), il walkman, il blue-ray e non so cosa altro. Loro, o meglio uno dei due cofondatori, non dovrebbero essere geni assoluti al pari non di Leonardo ma di Gesù?

    • 10 ottobre 2011 alle 10:02

      ma cosa c’entra. Mica nessuno dice che Steve Jobs abbia inventato il telefono.

      Ma è innegabile che c’è un prima e un dopo iPhone e non un prima e un dopo qualsiasi altra cosa.

      Sono contento che ammetti che Apple abbia fatto dell’innovazione (dunque Jobs è un innovatore) perché il post tende a negarlo.

      Il punto è che Steve Jobs è peculiare come figura perché ha influenzato e rivoluzionato interi settori, dalla musica ai contenuti, dalla telefonia ai tablet, senza citare ovviamente il computer e le interfacce grafiche o il mouse. Poi si potrà dire, non è lui l’inventore. Bene.

      Ma chi ha portato queste cose alle masse, chi ha riportato nel mac le interfacce apprese nei corsi universitari è stato Jobs e non guiodc. Al quale resta solo da scrivere un post sul suo blog, non potendo fare altro.

      E alla fine, nemmeno lui è in grado di ignorare Steve Jobs.

      • 10 ottobre 2011 alle 11:12

        Ma è innegabile che c’è un prima e un dopo iPhone e non un prima e un dopo qualsiasi altra cosa.

        C’è anche un prima e dopo Palm, c’è anche un prima e dopo Windows Mobile. E quindi? Non è che se muore Bill Gates la gente va a mettergli i fiori. La ragione è che lui è uno stronzo e non lo nasconde (o non ci riesce) mentre Jobs riusciva a pigliare per il culo. Tutto qui.

        • FrankRock74
          10 ottobre 2011 alle 11:18

          Chiudo e saluto tutti!
          Il post cmq dovevi intitolarlo cosi:

          Steve Jobs non era Gesù ma Guido si

      • 10 ottobre 2011 alle 11:22

        Non nego che ci sia una evoluzione, dei miglioramenti, ma sono miglioramenti che tutte le aziende fanno per sopravvivere ed acquistare porzioni di mercato. E comunque, è un dato di fatto, infinitamente meno di altre aziende.

  68. iteand
    10 ottobre 2011 alle 9:51

    quello che comunque si evince da queste discussioni è che neanche alcune evidenze portano ad non pensare in non commercialmente fideistico….

  69. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 9:58

    FrankRock74 :

    guiodic :

    Guido però lo vedi che da prima che ti dico che sei un po troppo presuntuoso…

    Io non sono presuntuoso. Un presuntuoso è uno che “presume” di sapere ciò che non sa. Cioè tu.
    Uno che, oltre al fatto di essere mediamente più vecchio di chi circola qui intorno, si documenta e dice ciò che ha vissuto/imparato/scoperto non è presuntuoso, è informato.

    Ecco hai appena dimostrato che jho ragione
    Tu SAI ciò che io so o non so. hahahahah (y)
    Grazie mi hai dato la conferma

    Sei a presunzione fatta persona ed ora ti paragoni anche a SJ per aver scritto cosa???
    Cose che 100.000.000 di persone al mondo sanno fare con open hihi hi hi
    Credevo fossi più intelligente, invece parli senza grazia, con presunzione ed arroganza…
    Si evince molto bene la tua personalita dai tuoi post ora.
    Ora non “presumo” piu che tu sia uno intelligente ma “so” che non lo sei…
    Ed hai anche maie di grandezza direi😉
    Ridimensionati che non sei nessuno nonnetto…

    • 10 ottobre 2011 alle 11:05

      Sei a presunzione fatta persona ed ora ti paragoni anche a SJ per aver scritto cosa???

      Non ho mai detto questo. Il tuo è una forma fallace di reductio ad absurdum: esageri e travisi quello che ho detto e poi lo critichi, non nella mia versione ma nella tua.

  70. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 10:04

    Che fai i commenti scomodi non li pubblichi?
    menomale che sei open hi ih hi

    • 10 ottobre 2011 alle 10:10

      Il fatto è che lui vorrebbe tutto open, e nessun software proprietario e nessuna imposizione.

      Se iTunes non ti piace non lo usi, se non ti piace iPod non lo compri, se non ti piace iPhone o iPad non li compri.

      Ma lascia gli altri liberi di farsi piacere ciò che gli pare senza dare loro dei lobotomizzati.

      Se io preferisco iPhone per mille motivi, posso essere LIBERO di scegliere di acquistare ciò con cui mi trovo bene, o devo chiedere il permesso a te?

      La differenza tra me e te è che io non voglio importi nulla, tu invece sei il primo che vorrebbe imporre restrizioni e chiusure.

      • FrankRock74
        10 ottobre 2011 alle 10:15

        guiodic :
        WebKit è derivato da khtml. Apple ha adottato ogni possibile furbizia per non rilasciare il suo codice fino all’ultimo secondo. In ogni caso, io non devo ringraziare Apple, ma devo ringraziare gli autori di khtml perché, rilasciando il loro codice sotto LGPL, hanno legalmente obbligato Apple al rilascio di quel codice.
        Riguardo CUPS, non lo ha fatto la Apple, lo ha solo comprato. Il server di stampa Apple precedente era una cagata, così loro hanno adottato CUPS. Tutto qui. Per il resto, si tratta di, chiamiamole, “ispirazioni”. Anche io ho scritto programmi ispirandomi a software altrui. E con questo? Apple da chi si è ispirata per fare il multidesktop? A KDE e GNOME! Quindi per favore ridimensioniamo questa azienda la cui capacità maggiore sta nel fare cosette fighette.

        Guido mo ti vuoi paragonare???
        Questo fa sorridere dai…
        Di utenti che sfornano “programmini” open ne esistono milioni al mondo…
        Apple farebbe prodotti fighetti come dici tu?
        No!
        Fa prodotti che funzionano molto bene!
        Ed è stata capace di portarli in primo piano mondiale!
        Ho usato altri sistemi e dei telefonini Iphone non ha rivali per la semplicità d’uso
        e l affidabilita che ha.
        Fino ad Iphone non c’ era nulla di simile e questo è un fatto!
        Parlo solo di telefoni ovviamente, ma ci sono molte altre cose, stesso vale per iMac Lion…
        Prodotti che escono e sono funzionanti come nessun altro, incluso Linux (Purtroppo si perdono in cazzate ormai pure loro)
        Cmq fra i tanti Jobs h fatto molto ed era una brava persona!
        Senzqa mitizzare, senza piangere.
        Obiettivamente!
        Tu… Ridimensionati

        Esatto!

      • 10 ottobre 2011 alle 11:17

        Se iTunes non ti piace non lo usi, se non ti piace iPod non lo compri, se non ti piace iPhone o iPad non li compri.

        E se io volessi comprarmi l’iphone ma usarlo con con itunes? Non posso. Nessun altro produttore si comporta così. Nessuno. Microsoft non ha fatto causa al tipo che ha creato i driver per Linux dei suoi device. Fa altro, cerca di lucrarci, ok, ma non impedisce. Non sto difendendo ovviamente Microsoft, ma è per dire che Apple usa strategie monopolistiche persino peggiori.

        Tu dici voglio essere libero di comprare iphone. Bene. Vuoi essere anche libero di comprare un’auto che va solo con una certa benzina? Se tutti i produttori facessero così, non sarebbe un casino? Per questo esistono regole. Capito?

        Secondo: come puoi parlarmi di libertà quando Apple ti obbliga a installare Apps solo dal suo market? è concorrenza questa? E’ libertà di mercato? è libertà per l’utente? Se la Fiat ti obbligasse a comprare la sua benzina non saresti, giustamente, scandalizzato? Se ho comprato una cosa *devo* poterci fare quel che mi pare. Se non posso allora non sono libero.

        • FrankRock74
          10 ottobre 2011 alle 11:22

          Ma non eri informato???
          Compratelo un iphone prima di parlare, si puo usare senza itunes… Sei presuntuoso e lo dimostri in tutti i post, parli e non sai le cose…
          Se vuoi l Iphone lo usi senza nulla, per Linux basta una libreria e ci sei dentro… Meti crei copi sposti backuppi etc etc etc
          Informati prima di sparlare
          credo che la tua sia: è una forma fallace di reductio ad absurdum hahahahahahah cito da te il che mi fa sorridere…😉
          Adios gringos

        • FrankRock74
          10 ottobre 2011 alle 11:27

          Sei libero di comprarlo di modificarlo di usarlo come credi se vuoi come anche di non comprarlo…
          La liberta di scegliere anche una cosa che funziona senza altre applicazioni che le sue…
          A molti sta benissimo cosi…
          E funziona molto bene…
          Hai una strana forma di idea di liberta, sei piu chiuso tu di un Iphone

    • 10 ottobre 2011 alle 11:24

      c’è il filtro antispam, ho apprivato tutti i commenti, perché sai com’è io non sono Jobs che elimina le app scomode.

  71. 10 ottobre 2011 alle 10:13

    guiodic :

    Ieri Eric Schmdt ha paragonato jobs a Michelangelo

    Sì vabè, mi fanno ridere questi paragoni, poi io che Michelangelo l’ho studiato francamente con Jobs non c’è nulla in comune. Detto questo il succitato signore era un dipendente di Jobs.

    Veramente era un membro del CDA e dunque aveva più potere lui su Jobs che Jobs su di lui, dato che, ti informo, è il CDA che decide le sorti del CEO. Non il contrario.

    L’ho sentita quell’intervista e il paragone era nel senso del senso artistico. Steve Jobs era per la tecnologia unita al design, ma non solo design esteriore ma anche design interno, design del pensiero.

    Ascoltala quell’intervista.

    E ribadisco che hai detto una cosa non esatta: era Schmidt ad avere più potere su Jobs non il contrario.

    • FrankRock74
      10 ottobre 2011 alle 10:17

      Hei lui non presume: “Sa!”
      E tutti gli altri sono dei presumisti hahhahaahah

    • 10 ottobre 2011 alle 11:28

      Ma per favore, design del pensiero, ma sono cose senza senso… ma ti leggi prima di premere invio o spari cazzate così come ti vengono? ma allora con questo ragionamento Alan Turing chi era, Dio?

    • 10 ottobre 2011 alle 11:36

      era Schmidt ad avere più potere su Jobs non il contrario.

      Davvero? Secondo te Jobs non possedeva azioni della sua azienda? Vediamo….

      In 2001, Jobs was granted stock options in the amount of 7.5 million shares of Apple with an exercise price of $18.30. It was alleged that the options had been backdated , and that the exercise price should have been $21.10. It was further alleged that Jobs had thereby incurred taxable income of $20,000,000 that he did not report, and that Apple overstated its earnings by that same amount. As a result, Jobs potentially faced a number of criminal charges and civil penalties. The case is the subject of active criminal and civil government investigations, [ 71 ] though an independent internal Apple investigation completed on December 29, 2006, found that Jobs was unaware of these issues and that the options granted to him were returned without being exercised in 2003. [ 72 ] On July 1, 2008, a $7 billion class action suit was filed against several members of the Apple Board of Directors for revenue lost due to the alleged securities fraud

      Capito?

    • 10 ottobre 2011 alle 12:25

      Si, ma se uno inoltre ad essere ceo è anche azionista di maggioranza è lui che decide la maggioranza di membri del cda ecc. Cosa da poco…

  72. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 11:07

    guiodic :

    Tu SAI ciò che io so o non so

    Non ho poteri sovrannaturali, semplicemente leggo le cazzate che scrivi, che dimostrano che non sai. Chiunque può rendersene conto.

    Si infatti chiunque puo rendersi conto della tuaa presunzione!
    Io scrivo come la penso al riguardo, se per te sono cazzate non è detto che sia cosi😉
    Forse sotto sotto presuntuoso ed egocentrico come sei invidi un po SJ…

    Per molti vedo che sono cazzate quelle che scrivi tu🙂

    Riesci a capire questa cosa? (Non sembra)

    Cmq finche si discuteva ok ora trovo solo polemica e tua ostinazione alla tua presunzione.

    In bocca al lupo genio!!!
    ahahh

    • 10 ottobre 2011 alle 11:26

      Io scrivo come la penso al riguardo

      Ah sì se vuoi scrivi anche che la Terrà è piatta e quadrata. E’ un’opinione secondo te? Prima delle opinioni ci sono i fatti. Se tu affermi che Jobs ha fatto questo e quello e invece non è vero io ti sbugiardo e se insisti non posso che dedurre che sei un adepto religioso non una persona pensante.

      • FrankRock74
        10 ottobre 2011 alle 11:33

        Se leggessi i post non troveresti mai scritto che SJ ha fatto questo o quello!
        E’ dall inizio che dico che non comprendo la gente che piange o mitizza SJ
        Ma che indubiamente i prodotti Apple sono validi…
        Poi il discorso è traslato di grado e si è dato contro a SJ
        ed io ho espresso il mio pensiero dicendo che non bisogna mitizzarlo come non bisogna ridicolizzarlo…
        Fra l altro i prodotti Apple, dai PC agli Ipod ai sistemi operativi funzionano meglio di tutti gli altri
        E il merito sarà anche di di SJ oppure no?

        Besta polemiche dai…

        Se vuoi la ragione prenditela! Sei chiuso moooooolto piu di un iphone e nn basta una libreria per sbloccarti dalla tua dirrezione mentale univoca!

        Buon pranzo cmq😉

  73. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 12:10

    guiodic :
    c’è il filtro antispam, ho apprivato tutti i commenti, perché sai com’è io non sono Jobs che elimina le app scomode.

    Menomale, questo mi fa piacere!
    Per le app, se tu fossi un semplice commerciante, te come chiunque, cercherebbe di portarel’ acqua al suo mulino, mi sembra normale nella società in cui viviamo, poi se fosse tutto differente sarei il primo ad esserne felice. La storia non si puo cambiare…
    Per la chiusura di Apple, beh, la gente è libera di comprare un prodotto chiuso ma molto funzionale e giuso è che possa Scegliere di farlo…
    Altrimenti la tua sarebbe una dittatura al contrario ma pur sempre un imposizione…
    Bello che ognuno possa comprarsi e scegliere cosa, quando e come vuole, chiuso o aperto, questo è importante.
    E la Apple che ti piaccia o no ha vinto per ora su tutti gli altri.
    Ora ancor di più con la morte commercializzata di SJ sta facendo ancora piu i botti di prima…
    Usando strategie etc etc ? Si come tutti ed evidentemente sono stati piu in gamba di altri a farlo.
    PS: Io uso solo Linux, ma se avessi i soldi un mac lo comprerei volentieri, pur non lasciando Linux che adoro per mille motivi, in primis, perchè open source!

    • 10 ottobre 2011 alle 13:31

      Altrimenti la tua sarebbe una dittatura al contrario ma pur sempre un imposizione…

      Stabilire delle regole minime a tutela del mercato e degli utenti non può essere mai una dittatura. E’ come dire che la democrazia è una dittatura perché impedisce alla gente di farsi comandare da un tiranno. Non ha senso.

  74. Paola
    10 ottobre 2011 alle 12:34

    Sinceramente non trovo il nesso tra la chiesa e Steve Jobs, vedo solo tante inutili polemiche. E’ stato un personaggio di grande spessore e come tale, e del resto come tutti, con pregi e difetti, smettiamola di fare polemiche inutili perchè non portano a nulla. Ognuno di noi ha delle opinioni e come tali vanno rispettate. Quando saremo in grado di “inventare il futuro”, anche noi potremo fare dei commenti più costruttivi fino a quel momento solo parole su parole…La semplicità prima o poi dà i suoi risultati e in fin dei conti…come disse Oscar Wilde “…Bene o male …purchè se ne parli..”…Ed è quello che stà succedendo!!!

  75. rockerrabbit
    10 ottobre 2011 alle 12:36

    guiodic :

    I nostri PC sono ormai 15 anni che sono sempre uguali identici

    La Apple prima produceva computer con processori motorola, poi powerpc, poi è passata agli Intel, cioè i processori dei PC “normali”. Evidentemente i nostri PC non dovevano essere tanto male se il genio-dio Jobs li ha imitati.

    quoto perché wordpress mi ha tolto la libertà di replicare tramite l’apposito tasto😛 Apple é passata dai RISC in generale ad intel per semplici motivi energetici, perché al tempo era l’unica ad avere intrapreso la strada del risparmio energetico e permetteva comunque prestazioni analoghe ai PowerPC, e ormai in generale sotto questo punto di vista le differenze prestazionali fra PowerPC e x86 erano irrisorie. Non puoi dire che li abbiano imitati solo perché usano lo stesso processore, un pc non é solo processore, la maggior parte dei puntivdi forza di un Mac sono dettagli di cui si può anche fare a meno, ma negli ultimi 4 anni ho visto fare più passi avanti la Apple di qualunque altro produttore, questo é un fatto che non si può negare, per il resto fa dei gran giocattoli buoni per i fighetti, anche se l’occhio per la user experience (perché fluido come un iPhone ancora non c’é nulla, e fidati che per quel verso é più piacevole da usare) che ha la apple pochi altri ce l’hanno (tipo la samsung con bada 2.0 e la nokia con MeeGO, ma siamo ancora un gradino sotto). Della Apple ci sono cose da buttare nel bidone e sono d’accordo con il tuo discorso, però c’é un 10% di cose a cui bisognerebbe guardare con un po’ di rispetto, riconoscerle e acquisirle

  76. Franz
    10 ottobre 2011 alle 12:45

    miglior articolo su jobs ed Apple. Grande Guido!

  77. 10 ottobre 2011 alle 12:54

    Mannaggia al Weekly digest, mi sono accorto solo ora del tuo articolo.
    Al tal proposito consiglierei a tutti questa lettura: http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=5241 commenti compresi.
    Attenzione contiene termini e/o concetti pericolosi che potrebbero turbare l’animo gentile di qualche benpensante.

    Ps: @guido ti leggo sempre con piacere, ma liquidare i dubbi sull’undici settembre come stronzate mi sembra quantomeno superficiale. Mica siamo su disinformatico qua! Senza polemica🙂

  78. 10 ottobre 2011 alle 12:58

    decisamente d’accordo con l’articolo. Avevo scritto anche io qualcosa, ma con un altro tono qui: http://unanoiaspettacolare.blogspot.com/2011/10/thomas-crapper-sempre-nel-mio-cuore.html

    Viviamo in una società di coccodrilli. Per dire: mia madre nemmeno sapeva chi fosse SJ prima che morisse, ed ora pensa che sia stato un eroe schumpeteriano favoloso.

  79. 10 ottobre 2011 alle 13:07

    guiodic :

    Fino ad Iphone non c’ era nulla di simile e questo è un fatto!

    Ma questo lo dici tu, è un tuo giudizio personale. Poi scusami è ovvio che chi esce per secondo su un mercato già esistente tenti di fare qualcosa di migliore, poi gli altri faranno qualcosa di ancora migliore. Si chiama evoluzione. Non è che noi di fronte all’uomo di Neanderthal ci inginocchiamo. E’ solo uno dei tanti passi evolutivi. Tanto per dire, a parte sta fiammata di vendite per il 4s, l’iphone è in calo vertiginoso e tutto fa supporre che spenta la fiammata tornerà a calare come è stato negli ultimi 2 anni. Allora dobbiamo dire che Apple è una manica di dementi? No, semplicemente sono stati superati nella concorrenza, come accade sempre in un mercato equilibrato. Una volta io una tu. Nessuno può arrogarsi il diritto di dire “io sono migliore”. Ognuno è una pedina che fa un passo.

    Come iPhone non c’era nulla, non è questione di dare un giudizio personale. Non c’era un telefono con quel multitouch, com un OS mobile così avanzato e non c’era, come poi c’è stato, un negozio di applicazioni di quel livello con quella facilità d’uso, con quel numero di applicazioni e con applicazioni di quella qualità.

    Questo l’hanno riconosciuto TUTTI, fan android compresi. Tu scrivi per partito preso e quindi non c’è una sola cosa positiva di Apple e va beh, sei così. Ma è innegabile che ci sia un prima e un dopo iPhone e non un prima e un dopo qualsiasi altra cosa.

    • 10 ottobre 2011 alle 14:49

      calma calma, iPhone OS era solo il minimo indispensabile per far girare il telefono, non era niente di avanzato, non aveva il multitasking, non inviava mms, non registrava video, non videochiamava, non supportava java come la totalità di telefonini presenti in commercio al tempo e non aveva funzioni particolari che non avessero altri smartphone, in pratica per avere una cosa simile oggi ti basterebbe acquistare un Corby da 60€, rinunciando al multitouch che non è indispensabile. Il numero di applicazioni all’inizio era nullo e Jobs aveva detto che le app installabili sarebbero state aprrovate dalla stessa Apple, l’app store è stato introdotto successivamente, il boom di app è stata solo una conseguenza del suo successo, e cmq le app che servono davvero a qualcosa saranno una decina e si trovano anche su android. Quindi ridimensioniamo un po’ la cosa anche perchè il primo iPhone la Apple non se l’è fatto da sola ma lo ha messo a punto in collaborazione con una ditta giapponese (come MS con kinect) a quanto dice Woz: http://www.mobilejournal.net/android/secondo-wozniak-android-vincera-su-iphone-3822 e su quel primo dispositivo c’ha mangiato 3 volta: iPhone, iPod Touch e iPad…e come tu saprai non ha sviluppato nemmeno iPod Classic

      • 10 ottobre 2011 alle 15:48

        aveva un multitasking per le applicazioni di sistema.

        Apple ha deciso di introdurre le cose gradualmente e non tutto subito e secondo me ha fatto benissimo. Si è visto quanta fatica abbia fatto Microsoft per introdurre le stesse cose ma anni dopo.

        Hai i pro e i contro, nel senso che se preferisci Android benissimo, però non hai la stessa integrazione e la stessa sicurezza in aggiornamenti. Ho un mio amico con un LG rimasto a piedi all’1.6.

        Java se non erro non lo supporta nemmeno ora, e così come Flash non mi è mai servito una volta (ho un 3G da tre anni).

        App Store era nei piani già da prima che venne presentato iPhone. Una cosa del genere non la prepari in pochi mesi.

        Io di app che uso un po’ sempre ne ho una cinquantina. E sullo store come su android ce ne sono migliaia. Se tu ne metti solo dieci perché sono quelle che TU ritieni utili, cosa dire delle altre persone che hanno esigenze diverse dalle tue?

        Le esigenze sono diverse e io ho scaricato nemmeno tante app. 500 e qualcosa mi pare di aver visto l’ultima volta. E non scarico molto, scarico le cose che mi servono. Ma nonostante questo 500 apps.

        iPhone è l’unico telefono per il quale si possa dire che c’è stato un prima e un dopo.

        Non puoi negare che iPhone abbia dato una enorme scossa a tutto il mercato. Apple genera concorrenza.

        • 10 ottobre 2011 alle 16:06

          Apple ha deciso di introdurre le cose gradualmente e non tutto subito e secondo me ha fatto benissimo

          Ma non ne dubitavo… se non l’avesse mai introdotte avresti scritto: “ma a che serve il multitasking? e il copia e incolla… e gli mms… no non servono”. L?iphone 4 all’inizio manco telefonava (antenna gate) e voi scemi a pietire una custodia e a ringraziare “Grazie Steeeeve”. Ma chiuditi nel cesso che fai meglio.

          • 10 ottobre 2011 alle 16:20

            falso

            ho scritto più volte che il multitasking e copia incolla e altro sono UTILISSIMI e l’ho scritto prima che Apple li introducesse, quando ancora non c’erano.

            Ma sono del parere che una cosa vada introdotta quando è fatta bene.

            Gli mms li ritenevo inutili prima, li ritengo inutili oggi.

            Come vedi io giudico indipendentemente da Apple.

        • 11 ottobre 2011 alle 19:46

          solita storia, se ti prendi un nexus hai un supporto migliore che su iPhone visto che tutte le feature sono supportate anche dai vecchi modelli, cose che con iPhone ad esempio non avviene dato che ad esempio Siri non sarà disponibile per iPhone 4. Poi il tuo amico con l’LG deve avere un modello mooolto vecchio (minimo 2 anni) per avere ancora la 1.6…poi installa iOS4 sul tuo 3G è fammi sapere se quella cosa straimpallata che ne viene fuori si può chiamare supportata. Poi Apple non genera concorrenza, si è infilata in un mercato in cui c’è una concorrenza mostruosa e questo lo si sapeva già nel 2007, per questo già lo prendevo per il culo quando diceva di essere 5 anni avanti, infatti poco dopo è uscito l’omnia con prezzo inferiore e caratteristiche superiori, unica pecca touch resistivo e windows mobile 6

  80. 10 ottobre 2011 alle 13:13

    La cosa per cui iPhone sarebbe “in calo vertiginoso” è una PALLA COLOSSALE.

    CI SONO I NUMERI A DIMOSTRARLO.

    LE VENDITE SONO in aumento anno su anno da sempre. Vai a vedere i dati.

    Mettiamo a confronto solo gli ultimi trimestri 2010 2011

    q1 2010 8,737 milioni
    q1 2011 16,235

    q2 2010 8,752
    q2 2011 18,647

    q3 2010 8,398
    q3 2011 20,338

    q4 2010 14,102
    q4 2011 > lo sapremo il 18 ottobre 2011 alle ore 22:30

    Come fai a scrivere palle del genere?

    • 10 ottobre 2011 alle 13:17

      ribadisco che le vendite di iPhone sono in aumento CONTINUO dal 2007 ad oggi. Chi scrive palle? Se scrivo palle dimostralo. Altrimenti tutti potranno vedere quanto sei affidabile.

      La verità è che tu parli male di Apple a prescindere, anche quando ci sono dati nero su bianco che ti smentiscono TOTALMENTE.

  81. 10 ottobre 2011 alle 13:54

    Apple ha annunciato da pochi minuti un milione di preordini di iPhone 4S nelle prime 24 ore.

    OPS.

    http://www.apple.com/pr/library/2011/10/10iPhone-4S-Pre-Orders-Top-One-Million-in-First-24-Hours.html

    • 10 ottobre 2011 alle 15:16

      Beh, sanno sfruttare bene i morti. E comunque le vendite sono in aumento ma la quota di mercato è in diminuzione, ed è la cosa più importante. Quando è uscito era il più avanzato? Un mese dopo magari non lo era più. Per il multitasking quanti anni ci hanno messo? 3? Android ce l’aveva già da un pezzo

      • 10 ottobre 2011 alle 15:27

        Ma non vi vergognate a scrivere cose del genere e sputare sui morti?

        Non è effetto Jobs. Semplicemente iPhone 4 quando fu lanciato era disponibile su tot operatori. Oggi il 4S su tot operatori moltiplicati per 2.

        Negli Stati Uniti c’era la sola AT&T (circa 100 milioni di clienti)

        Oggi ci sono anche Verizon e Sprint e si arriva a 255 milioni di clienti.

        Informatevi meglio.

        • 11 ottobre 2011 alle 8:54

          Vabbè, record di prenotazioni, guarda caso anticipate il giorno dopo la morte. E la biografia che uscirà in anticipo. Secondo te quindi sarebbe lo stesso se la biografia uscisse adesso o tra un anno? E poi io non sto assolutamente sputando sui morti, anzi, mi dà fastidio che vengano usati per fini commerciali, è apple che sfrutta l’effetto jobs, non io

      • 10 ottobre 2011 alle 15:31

        detto questo, dovresti riconoscere che il titolare di questo blog ha scritto una palla.

        Capisco che tu sia di parte, ma almeno i numeri. O la matematica, anche quella, è un’opinione?

        • 10 ottobre 2011 alle 15:44

          Quale palla? per ora le hai scritte tu le cazzate.

          • 10 ottobre 2011 alle 15:49

            Hai scritto che le vendite di iPhone sarebbero in calo.

            Questa è la palla. E i numeri che ho portato qua sopra dimostrano che hai detto una palla.

            So che mentirai all’infinito ma la prova più lampante della tua palla è che non riesci a ribattere con i dati ma solo scrivendo insulti.

          • 10 ottobre 2011 alle 16:07

            Ok, la quota di mercato è in vertiginoso calo. E’ anche peggio.

    • telperion
      10 ottobre 2011 alle 15:22

      Potevano chiamarlo iPhone 4SJ limited edition e venderlo a 1000$ (in perfetto stile SJ)
      asd

      • 10 ottobre 2011 alle 15:28

        tu probabilmente l’avresti fatto, visto il poco rispetto che hai per le persone morte.

        Dispiace vedere quanta poco rispetto abbiate per una persona che è morta di un male di cui probabilmente non avete mai avuto a che fare nella vostra famiglia, altrimenti voglio vedere come riuscireste a scrivere queste schifezze.

        • 10 ottobre 2011 alle 15:43

          Tanti muoiono di cancro, e allora? Se Hitler fosse morto di cancro avrei dovuto dire che era una brava persona? Ma per favore!

          • 10 ottobre 2011 alle 15:51

            Quindi Jobs era come Hitler? Dopo questa è lecito pensare che qualcuno qui abbia qualche problema di testa.

          • 10 ottobre 2011 alle 16:08

            E’ logico pensare che non conosci la figura retorica chiamata iperbole. Studia. Ignorante.

    • 10 ottobre 2011 alle 15:41

      embè? sai quanti annunci ha fatto del genere? Sai a quanto ammontano le vendite di un solo trimestre nella sola Europa di dispositivi Android: 22 milioni. Quindi parliamo di una goccia nell’oceano. Ma tu beati pure col milioncino di vendite Apple. OPS🙂

      • 10 ottobre 2011 alle 15:57

        ma cosa c’entra?

        quelli sono più dispositivi di decine di marchi.

        Io sto contestando la tua frase per cui iPhone non sta più vendendo bene da tempo.

        Falso. Come ho dimostrato con i numeri qua sopra.

        Siamo a 150 milioni di iPhone dal 2007 ad oggi. Il prossimo anno di queste ore saremmo a quota 300 milioni. Eh sì, non vende già!

        • 10 ottobre 2011 alle 16:11

          vabè non c’entra mai nulla, c’è sempre una buona scusa. Questa è religione. Più andate avanti più dimostrate di essere solo dei “fedeli”.

  82. iteand
    10 ottobre 2011 alle 15:23

    non è importante fare qualcosa che cambi la vita della gente…
    è importante farlo credere e farsi anche ringraziare…
    iphone di qua iphone di la…
    lol per chi non abbia provato un blackberry per lavorarci prima (e dico lavorare non aggiornare lo status su faccialibro) beh vi posso assicurare che il guadagno in termini di efficienza etc era decisamente più elevato
    l’ipad bel concetto.. ma davvero può sostituire un pc se non quando non abbiamo bisogno di un pc
    una cosa importante del marketing e in generale per quasi tutto è creare un bisogno… più che rispondere al bisogno esistente…
    tutto qui

    • 10 ottobre 2011 alle 15:30

      peccato che iPad abbia aperto un mercato e che c’è un prima e un dopo iPhone.

      Se è come dici tu non si capisce allora perché RIM sia in picchiata e abbia cercato di inseguire Apple sul touchscreen anche con i BB.

      O la gente è TUTTA stupida, oppure forse Apple ci ha visto lungo e prima.

  83. iteand
    10 ottobre 2011 alle 15:33

    rogerdodger :
    peccato che iPad abbia aperto un mercato e che c’è un prima e un dopo iPhone.
    Se è come dici tu non si capisce allora perché RIM sia in picchiata e abbia cercato di inseguire Apple sul touchscreen anche con i BB.
    O la gente è TUTTA stupida, oppure forse Apple ci ha visto lungo e prima.

    entrambe le cose…
    cmq tempo al tempo e non è detto (per ammissione dei vertici apple) che non ci siano rimonte e superamenti perché appunto di mercato si tratta
    per il resto credo solo sull’iphone ti sbagli non ha aperto un mercato ma ha fatto credere che fosse necessario a tutti (normale) complimenti a loro

    • 10 ottobre 2011 alle 15:54

      RIM è più vicina a farsi acquisire che altro.

      iPhone ha aperto un mercato, in cui infatti ci si sono messi tutti, da Google in giù. Il mondo della tecnologia la pensa diversamente da te. Evidentemente sanno il fatto loro se dicono quello che dico io (lo ha ribadito proprio l’altro ieri Eric Schmidt e tutti gli altri).

      • 10 ottobre 2011 alle 16:09

        Iphone ha aperto un mercato? Giovane, guarda che io avevo uno smartphone quando Apple manco aveva fatto ancora il primo ipod! Ma svegliati! Ma dove sei vissuto?

        • iteand
          10 ottobre 2011 alle 16:11

          quoto in pieno….

        • 10 ottobre 2011 alle 16:24

          ma gli smartphone sono cresciuti vertiginosamente dopo iPhone. Prima eravate in 4 gatti a prenderli. Questo sto dicendo. Questo significa aprire un mercato. Senza contare il mercato delle applicazioni che c’era già prima di AppStore ma era roba da dieci applicazioni e cose limitate.

          Dopo è esploso tutto. Dopo iPhone. Non prima.

          E la cosa bella è che non potrai riportare un solo link che smentisca ciò che ho scritto.

          • 10 ottobre 2011 alle 16:32

            ma gli smartphone sono cresciuti vertiginosamente dopo iPhone

            Questo lo dici tu. Mettiamo che non sia vero e che ti trovi i dati che ti smentiscono. La tua prossima affermazione sarà “sì ma ha creato il mercato dei touch screen”. Se ti dimostrassi che non è vero mi risponderesti “sì ma…” Così non se ne esce. Alla fine arriveresti persino a dire che “ha creato il mercato degli smartphone di colore nero con schermo in vetro”. Capisci che è ridicolo?
            Gli smartphone esistevano già, ce l’aveva un sacco di gente, se tu non ce l’avevi son cavoli tuoi, questo è quanto.

  84. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 15:37

    guiodic :

    Altrimenti la tua sarebbe una dittatura al contrario ma pur sempre un imposizione…

    Stabilire delle regole minime a tutela del mercato e degli utenti non può essere mai una dittatura. E’ come dire che la democrazia è una dittatura perché impedisce alla gente di farsi comandare da un tiranno. Non ha senso.

    Ma quali regole???
    Se uno vuole lo compra non è che ti prendono di forza ti mettono un chip nel cervello…
    La democrazi….
    Se vuoi lo compri e lo usi, ed è il migliore che c’è, altrimenti no…

    PS: Android gli piacerebbe stare appresso a IOS
    Infatti ora sono tutte brutte copie dell Iphone…
    Guarda un po che regole di mercato…
    Per alcuni di voi avere un prodotto Apple e come essere schiavo? Poveri voi!
    Sveglia!!!

    Ciaoooooo

    • 10 ottobre 2011 alle 15:46

      Se uno vuole lo compra non è che ti prendono di forza ti mettono un chip nel cervello…
      La democrazi….
      Se vuoi lo compri e lo usi, ed è il migliore che c’è, altrimenti no…

      No, non è così, esistono delle regole a tutela del mercato e del consumatore, la Apple le ha infrante più volte. Se non capisci queste cose basilari chiuditi nella tua stanzetta con l’ipod nelle orecchie ma non rompere le scatole alla gente che ha un cervello non ancora all’ammasso come il tuo.
      E studiati l’economia, ignorante.

      • 10 ottobre 2011 alle 15:55

        certo le ha infrante, e l’hai deciso tu. Super partes!!🙂

        • 10 ottobre 2011 alle 16:10

          l’hanno deciso le corti degli Stati Uniti. Informati. Non prendere per oro colato quello che ti dice il Mac Genius.

          • 10 ottobre 2011 alle 16:25

            negli USA hanno stabilito solo che il Jailbreak non è illegale.

            NON hanno stabilito che Apple “ha infranto le regole”.

            Ma sono sicuro che avrai un link sottomano per dimostrare ciò che dici🙂

  85. iteand
    10 ottobre 2011 alle 15:38

    credo che si confonda speso individuale (individuo) con appartenenza e graticazione emotiva (consumatore)….

  86. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 15:51

    guiodic :

    Se uno vuole lo compra non è che ti prendono di forza ti mettono un chip nel cervello…
    La democrazi….
    Se vuoi lo compri e lo usi, ed è il migliore che c’è, altrimenti no…

    No, non è così, esistono delle regole a tutela del mercato e del consumatore, la Apple le ha infrante più volte. Se non capisci queste cose basilari chiuditi nella tua stanzetta con l’ipod nelle orecchie ma non rompere le scatole alla gente che ha un cervello non ancora all’ammasso come il tuo.
    E studiati l’economia, ignorante.

    Scusa genio è vero lo hai solo tu un cervello ed una cultura…
    Infatti si vede come scrivi queste cose senza rispetto😉
    Certo hai una classe tu, si vede e si legge che sei intelligente e acculturato!!!

    PS: Ignorante vallo a dire a tuo padre😉

    Cglione!

    • 10 ottobre 2011 alle 16:07

      Se sei ignorante non è colpa mia, si vede ad occhio nudo.

  87. iteand
    10 ottobre 2011 alle 15:53

    certo che il credo si manifesta sempre…
    e come diceva il prete… fate come dico io e non fate come faccio io…

  88. 10 ottobre 2011 alle 15:56

    Riguardo Stallman e quello che ha detto, vi lascio un post che ho appena pubblicato, scusate lo spam ma mi piacerebbe sapere come la pensate:
    http://anonimoconiglio.blogspot.com/2011/10/veltroni-e-lipocrisia-nella-morte.html

    PS: ho letto gran parte della discussione, complimenti, io mi sarei già rotto di discutere con RodgerDodger😀

  89. iteand
    10 ottobre 2011 alle 15:59

    rogerdodger :
    RIM è più vicina a farsi acquisire che altro.
    iPhone ha aperto un mercato, in cui infatti ci si sono messi tutti, da Google in giù. Il mondo della tecnologia la pensa diversamente da te. Evidentemente sanno il fatto loro se dicono quello che dico io (lo ha ribadito proprio l’altro ieri Eric Schmidt e tutti gli altri).

    dunque tu scrivi solo di apple in twitter…
    praticamente ci vivi
    praticamente questo ti da una identità
    mai confondere quello che siamo con quello che diciamo o diffondiamo
    a parte che del destino di rim a me freghi poco (io ho semplicemente detto che chi ha usato un bb sa..)
    che il mercato ci fosse è un dato di fatto che sia stato ampliato è altro dato di fatto che nessuno nega
    che sappiano il fatto loro è innegabile, ma che siano “cosa buona e giusta” beh allora siamo in fideismo
    per il resto per loro scelta rimarranno nella fascia di mercato più alta e fanno bene
    ma che siano buoni innovatori o altr palle
    sono bravi a gestire un mercato e creare fidelizzazione…

    • 10 ottobre 2011 alle 16:12

      sono bravi a gestire un mercato e creare fidelizzazione…

      Sarà perché puntano su utenti tipo questi che si son visti qui…

    • 10 ottobre 2011 alle 16:34

      lavoro e nei ritagli scrivo sì, non ci vivo perché sto assente anche lunghi periodi. I soldi me li procuro da solo.

      Tu continui a mettermi in bocca cosa mai dette. Io non ho mai scritto “cosa buona e giusta” o altro.

      Io riporto numeri dati e fatti. E link come vedi sotto in risposta al tuo.

  90. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 16:13

    guiodic :

    Se uno vuole lo compra non è che ti prendono di forza ti mettono un chip nel cervello…
    La democrazi….
    Se vuoi lo compri e lo usi, ed è il migliore che c’è, altrimenti no…

    No, non è così, esistono delle regole a tutela del mercato e del consumatore, la Apple le ha infrante più volte. Se non capisci queste cose basilari chiuditi nella tua stanzetta con l’ipod nelle orecchie ma non rompere le scatole alla gente che ha un cervello non ancora all’ammasso come il tuo.
    E studiati l’economia, ignorante.

    Apparte le offese che riguardano la tua famiglia ovviamente
    ma ogni tanto una scopata invece di leggere fattela…
    Fra l altro ho detto cose che hanno detto altre 10 persone (Rileggiti i post)
    pero aspetta ah offendi me perchè ho toccato qualche corda che vibra….

    Ti manca la spina dorsale sai e sei solo un povero presuntuoso ed ignorante come si puo leggere in diversi post…
    Tieniti i due pivelletti che ti corteggiano perche pensano che sei un genio di Open hi hi hi
    e sentiti forte cosi…

    Grande Guido!!!😉

  91. iteand
    10 ottobre 2011 alle 16:16

    questo è interessante
    almeno fino all’arriv del multiboot sugli smartphone

    • 10 ottobre 2011 alle 16:32

      e se guardi al link sotto che ho riportato, Android ha guadagnato 5 punti, essendo su 4 operatori,mentre iPhone, che è solo su due operatori, ha guadagnato da 26,6% a 27,3%.

      Guido ha detto che era “in calo vertiginoso”. Ma se aumenta dove sta il calo?

  92. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 16:20

    guiodic :
    Se sei ignorante non è colpa mia, si vede ad occhio nudo.

    Forse ognuno ha le sue competenze che ne dici genio?
    Tu sei ignorante e offendi solo perche non la si pensa come te e si vede a occhio nudo!
    Infatti saresti il piu grande dittatore, sempre fossi qualcuno, ti limiti al tuo blog (per fortuna)
    Sai quante cose tu ignori???
    In primis la conoscenza di me!
    Poi mooooolte altre…

    Staccati dal pc ogni tanto che si sente ti sta elettrizzando il cervello o quel che è rimasto…

    O rimani nella tua stanzetta con il tuo pc a sentirti un genio, uno forte e acculturato! (y)
    Sputando su chi solo la pensa diversamente da te, e tu sei per l’ open???
    Forse è l unica cosa che sai e manco tanto…

  93. 10 ottobre 2011 alle 16:22

    guiodic :
    Ok, la quota di mercato è in vertiginoso calo. E’ anche peggio.

    Quindi hai ammesso di aver scritto una cialtronata.

    Però per farlo ne hai scritto un’altra: negli USA la quota è in lieve aumento. Quella di Android aumenta molto di più certo, ma la cosa per cui la quota di iOS sarebbe in “vertiginoso calo” è una seconda PALLA.

    Dati comScore.

    • 10 ottobre 2011 alle 16:36

      Sì anche nel negozio sotto casa mia vende di più. C’è sempre un sottoinsieme comodo dove puoi dire che è in aumento. La media è un vertiginoso calo. Questi sono i dati, per quanto tu non li voglia vedere. Apple detiene appena il 4,3% delle vendite quest’anno, dietro a Nokia, Samsung ed LG. Per la cronaca LG ha *quasi il doppio*. Capito? Apple è sprofondata. Punto. Poi se ha rosicato lo 0,qualcosa solo negli USA mi fotte sega.

      *p.s. 4,3% sul mercato cellulari, circa il doppio solo su smartphone. Comunque sempre metà di LG e meno di un terzo di Samnsung, le proporzioni rimangono invariate.

  94. iteand
    10 ottobre 2011 alle 16:24

    rogerdodger :

    guiodic :
    Ok, la quota di mercato è in vertiginoso calo. E’ anche peggio.

    Quindi hai ammesso di aver scritto una cialtronata.
    Però per farlo ne hai scritto un’altra: negli USA la quota è in lieve aumento. Quella di Android aumenta molto di più certo, ma la cosa per cui la quota di iOS sarebbe in “vertiginoso calo” è una seconda PALLA.
    Dati comScore.

    sai leggere i dati?

    • 10 ottobre 2011 alle 16:29

      io sì, tu?

      http://www.comscore.com/Press_Events/Press_Releases/2011/10/comScore_Reports_August_2011_U.S._Mobile_Subscriber_Market_Share

      ECCOLI I DATI

      Apple passa da 26.6% a 27,3%. Dov’è il calo “vertiginoso”?

      Ti ho scritto che iPhone guadagna poco e Android di più.

      Dire che Apple sarebbe “in calo vertiginoso” è falso. Tra l’altro iPhone è su un operatore e mezzo (è su Verizon solo da febbraio) mentre android su 4.

      Tra un anno iOS va sopra il 30% visto che ora è su tre operatori e prossimo anno scadranno mano a mano molti contratti android.

      Su AT&T (unico operatore dove ci sono da sempre sia iPhone che Android) iPhone ha il 65% del marketshare.

  95. FrankRock74
    10 ottobre 2011 alle 16:26

    rogerdodger :
    LOL

    Eh si le persone acculturate e geniali come lui quando non hanno più che dire passano alle offese!

    Poraccio…

    • 10 ottobre 2011 alle 16:30

      Non era in risposta al tuo, ho sbagliato.

      Comunque nota che qua dentro sono l’unico a riportare dati numeri e link.

  96. 10 ottobre 2011 alle 16:27

    Quoto.

  97. iteand
    10 ottobre 2011 alle 16:32

    rogerdodger :
    io sì, tu?
    http://www.comscore.com/Press_Events/Press_Releases/2011/10/comScore_Reports_August_2011_U.S._Mobile_Subscriber_Market_Share
    ECCOLI I DATI
    Apple passa da 26.6% a 27,3%. Dov’è il calo “vertiginoso”?
    Ti ho scritto che iPhone guadagna poco e Android di più.
    Dire che Apple sarebbe “in calo vertiginoso” è falso. Tra l’altro iPhone è su un operatore e mezzo (è su Verizon solo da febbraio) mentre android su 4.
    Tra un anno iOS va sopra il 30% visto che ora è su tre operatori e prossimo anno scadranno mano a mano molti contratti android.
    Su AT&T (unico operatore dove ci sono da sempre sia iPhone che Android) iPhone ha il 65% del marketshare.

    se sapessi leggere i dati capiresti di cosa stiamo parlando…
    cvd

    • 10 ottobre 2011 alle 16:46

      Aggiungo che i subscriber sono una minima parte del mercato. E’ ovvio che lì Apple abbia percentuali maggiori perché l’iphone si vende quasi esclusivamente dagli operatori. Ma se prendi le vendite di tutti gli smartphone, la quota di Apple è molto, molto lontana da quel 27%

      • 10 ottobre 2011 alle 17:06

        quella è un’analisi di TUTTI gli smartphone negli Stati Uniti. Io almeno dei dati li ho portati. E anche iteand l’ha fatto. Non concordo con lui ma almeno lui ha cercato un link.

        Tuoi non ne vedo.

        • 10 ottobre 2011 alle 18:53

          a me pare che si riferisca agli abbonamenti, e sono presi in esame i mesi tra maggio e agosto … e l’iPhone 4 è stato lanciato a Giugno. Calo o non calo spero che ci sia stato un leggero interesse per l’iPhone4 appena dopo il suo lancio .. e che cavolo.

        • 10 ottobre 2011 alle 20:13

          comunque a prescindere da questo mi pare che ci sia un abbassamento della crescita del marketshare, non del marketshare in se. Un po come la differenza tra velocità ed accelerazione.

    • 10 ottobre 2011 alle 17:05

      non ribatti, quindi presumo che da 26,6 a 27,3 sia un aumento e non un “calo vertiginoso”.

      Solo questo dicevo.

      Ora se tu vuoi sostenere sia un calo vertiginoso dillo a chiare lettere. Lo è? sì o no? rispondi solo sì o no.

  98. iteand
    10 ottobre 2011 alle 16:43

    per quanto mi riguarda credo che la discussione con roger sia sterile quindi non risponderò oltre al guarda che è quello che stai dimostrando
    già guido gli ha risposto e detto che i dati bisogna saperli leggere…
    poi possiamo anche dire che esistono le schiere angeliche e che esistono gli arcangeli…

    • 10 ottobre 2011 alle 16:47

      E Jobs è uno di loro, secondo roger🙂

    • 10 ottobre 2011 alle 17:09

      scusa eh

      1) guido ha detto: “le vendite di iPhone sono a in calo forte”

      Subito dopo ha ammesso di aver detto una cosa falsa, dopo che gli ho riportato i numeri ufficiali.

      2) guido poi ha spostato il tiro dicendo: “sì no scusa, intendevo la quota di mercato e lì apple è in calo vertiginoso”

      E sia io che te abbiamo riportato dei link. Dove si vede che Apple va da 26,6% a 27,3% che non è un calo vertiginoso ma un aumento.

      Non sono per lo scontro, credimi. Ma almeno i numeri e i dati andrebbero riportati nella maniera corretta. E io credo che se sei onesto riconoscerai che su questi due punti ho ragione piena, ma non perché lo scrivo io, ma perché parlano i numeri ufficiali.

      • 11 ottobre 2011 alle 22:37

        Ti rispondo alla stessa cosa di prima perché porti dati in maniera parziale senza leggerteli e fai il mestrino: tu presumi di sapere che apple non è in perdita, per cui non ti interessa informarti, incolli link a casaccio solo per dimostrare… senza averli letti ed analizzati e soppesati. Mi piacerebbe smontarti per farti capire che la logica e la razionalità stanno altrove. Questa è presunzione che deriva dalla fede. Poi sia chiaro, neanche io sono un genio in economia, ma almeno me lo sono letto.

        1.a) prendi in esame i “Subscriber”, gli abbonamenti. io ho fatto lo sforzo di leggere la pagina, ora tu per favore ricontrolla. la pagina si chiama
        “comScore Reports August 2011 U.S. Mobile Subscriber Market Share”
        e le tabelle sotto riportano
        Share (%) of Mobile/Smartphone Subscribers

        deduzione: è una parte, non il tutto.

        1.b) è una statistica evidentemente episodica, e se mi segui ti farò capire solo che è ovvio che sia positiva se guardi solo quei mesi.

        Prima del lancio di un nuovo iPhone le vendite crollano. Chi si comprerebbe un iCoso3 a prezzo pieno quando sta per uscire un iCoso4 che lo renderà obsoleto e che comunque ne farà crollare il prezzo? è un calo fisiologico che avviene sempre.
        http://www.applerumors.it/2011/07/01/calo-di-vendite-delliphone-4-gli-utenti-aspettano-iphone-5/
        http://www.dgmag.it/cellulari/le-vendite-degli-iphone-in-usa-sono-in-calo-21102

        Il primo mese è maggio, iPhone4 è uscito a fine giugno. Quindi il primo dato è di un mese in cui apple è fisiologicamente in calo, ed il periodo che contribuisce al secondo dato è quello dei primi mesi dell’iPhone4, quindi un periodo che è di ripresa ed di altrettanto fisiologica crescita.

        Comodo ma ovviamente falsato… e non capisco come su internet tutti la citino senza averlo notato. bisogna prendere in esame un periodo più lungo in cui non ci possono essere motivazioni episodiche alla base di crescite o perdite. Non è un caso se sui grafici delle azioni delle aziende presenti in google finance ci sono link agli episodi rilevanti.

        2) il calo è comunque evidente nella crescita. ipoteticamente se prima apple magari guadagnava un punto al mese adesso ne prenderà uno all’anno. Questo vuol dire che l’entusiasmo sta lentamente scemando… esattamente quello che ti dicevano.

        • 11 ottobre 2011 alle 22:51

          Errata Corrige: mea culpa … mezzo discorso è incentrato su un mio errore: iphone4 è uscito nel 2010, mentre questo parla dello stesso periodo ma del 2011. Quindi è solo la mia interpretazione ad essere falsata… e mi pareva strano una cosa tanto evidente. non prendete in considerazione quel punto, partiva dalla presunzione che io ricordassi le date :p

          ma il resto lo ribadisco, perlomeno fino al prossimo errata corrige o dati tangibili che mi smentiscono.

  99. iteand
    10 ottobre 2011 alle 16:48

    guiodic :
    Aggiungo che i subscriber sono una minima parte del mercato. E’ ovvio che lì Apple abbia percentuali maggiori perché l’iphone si vende quasi esclusivamente dagli operatori. Ma se prendi le vendite di tutti gli smartphone, la quota di Apple è molto, molto lontana da quel 27%

    esatto usare un indice di competitiva relativa senza proiezioni come fatto da alcuni significa non sapere leggere i dati e oltretutto senza indice di crescita relativa (che in questo caso quasi nullo se non relativo) significa crollo

    • 10 ottobre 2011 alle 17:10

      quelli non sono solo i “subscriber”

      Quei dati fanno riferimento alle VENDITE GLOBALI DI SMARTPHONE negli Stati Uniti.

      • 10 ottobre 2011 alle 18:30

        Quale dici scusa? tu hai linkato quelli dei subscribers. Comunque ti ho già detto che è insignificante prendere un sottoinsieme. C’è sempre un sottoinsieme dove persino un’azienda in fallimento va bene…. è un modo scorretto di fare statistica. Apple è un attore sul mercato globale, l’unico dato che conta sono le vendite globali. Sennò pure io sono un grande capitalista perché ho il monopolio di vendite nel mio palazzo.

  100. iteand
    10 ottobre 2011 alle 16:49

    guiodic :
    E Jobs è uno di loro, secondo roger

    appunto per questo ci piaciono quelli che “per loro” sono diavoli alla stalman

    • 10 ottobre 2011 alle 17:11

      a me di Stallman non frega nulla, ma se offende una persona morta il giorno dopo che è morta, la cosa lo qualifica. Tutto qua. Poi può fare quello che vuole.

  101. Vidokk
    10 ottobre 2011 alle 17:00

    FranK
    Roger
    Lasciate stare i veri ignoranti
    Qui gioca in casa e puó dire qualsiasi stronzata
    Offendendovi vi da ragione e ne avete
    Chi lo conosce da tempo come me lo ignora
    Come stanno facendo altri

  102. iteand
    10 ottobre 2011 alle 17:02

    azz quanti poeti assunti a gloria
    arrivano
    ecco le schiere
    ecco le lance…

  103. iteand
    10 ottobre 2011 alle 17:13

    rogerdodger :
    a me di Stallman non frega nulla, ma se offende una persona morta il giorno dopo che è morta, la cosa lo qualifica. Tutto qua. Poi può fare quello che vuole.

    si perché non è cinese giusto?
    anzi manco gli americani… quanti “genius” s’ammazzano…

  104. 10 ottobre 2011 alle 17:18

    guiodic :

    ma gli smartphone sono cresciuti vertiginosamente dopo iPhone

    Questo lo dici tu.
    No. Non lo dico io. Grafico http://blog.getjar.com/developer/files/2010/03/image_thumb.png

    Mettiamo che non sia vero+
    E ti ho dimostrato che è vero.

    e che ti trovi i dati che ti smentiscono.
    E non ne hai trovati mentre io ti ho riportato il grafico di cui appena sopra.

    La tua prossima affermazione sarà “sì ma ha creato il mercato dei touch screen”.
    Non direi mai una cosa del genere perché non è Apple ad avere inventato il touch screen o il multitouch o lo smartphone o il telefono o il touch. Apple non ha inventato NULLA di questo. Apple come al solito ha riproposto quello che già c’era in una maniera nuova e intuitiva.

    Se ti dimostrassi che non è vero mi risponderesti “sì ma…” Così non se ne esce.
    Ne siamo usciti molto prima dato che ti ho riportato il link che dimostra la crescita vertiginosa avvenuta dopo iPhone.

    Gli smartphone esistevano già, ce l’aveva un sacco di gente, se tu non ce l’avevi son cavoli tuoi, questo è quanto.
    Prima del 2007 parliamo di qualche decina di milione di persone su un miliardo di telefoni ogni anno. Un 2% del mercato. Pochissimi quindi. Come dicevo. Guarda il grafico.

    • 10 ottobre 2011 alle 17:26

      Bene, finalmente dei dati. Sai leggere? Il primo iphone è uscito nel 2007. Dal 2006 al 2007 c’è stato un raddoppio di vendite. Giusto. Solo che anche dal 2005 al 2006 c’è stato un raddoppio di vendite. Dal 2004 al 2005 addirittura è aumentato di 3 volte. Ergo, era un fenomeno già in crescita esponenziale. La matematica non è un opinione, se tu non sai guardare le colonnine, fatti tuoi.

      • 10 ottobre 2011 alle 17:37

        certo ma non si può negare iPhone abbia dato una spinta a tutto il settore.

        Lo hanno detto Google, lo ha detto Samsung, lo hanno detto tutti i produttori di smartphone.

        Però se pensi loro non abbiano ragione ok. Ciao.

        • 10 ottobre 2011 alle 17:46

          Mano a mano che i fatti escono, sei costretto a ridimensionare, siamo passati dai toni rivoluzionari a un mite “ha dato una spinta a tutto il settore”. Se va avanti di questo passo, mi sa che alla fine rimane ben poco. Il settore si stava già spingendo da solo, si potrebbe anche dire, senza sbagliarsi, che Apple è stata spinta a entrare in quel mercato dal fatto che era già in crescita. Oltre al fatto, notorio, che i suoi PC non riescono a sfondare in quasi 30 anni di tentativi.
          E’ un peccato che solo pochi qui abbiano citato forse l’unica vera importante innovazione di Jobs: Nextstep. Probabilmente perché quasi nessuno lo conosce.
          Avesse fatto solo quello, lo ricorderemmo tutti con ammirazione.

          • krak76
            10 ottobre 2011 alle 18:33

            O.T. Sono invidiosissimo di chi possiede ancora un Cube o una Station funzionante, e ce ne sono (pochi) anche qui in Italia.

          • 11 ottobre 2011 alle 15:16

            no perché prima di iPhone c’era un tipo di smartphone solo keyboard e niente app. Solo dopo iPhone il 90% degli smartphone ha iniziato ad essere tutto multitouch e con le applicazioni serie.

            Cosa usi di telefono cellulare tu oggi? semplice domanda. Risposta?

          • 11 ottobre 2011 alle 15:45

            solo keyboard e niente app

            Come sarebbe niente app? ma che diavolo vai dicendo? Sembri nato ieri. Il mondo non inizia con l’iphone.
            Quanto al multitouch: è vero che l’iphone è stato il primo smartphone con multitouch ma non il primo con touchscreen. Come ho detto prima, l’iphone è stato uno dei tanti gradini, tanto per dire è stato l’ultimo smartphone con il multitasking…
            Ah, ovviamente il multitouch non l’ha inventato la Apple.

            Questa mania di dire che l’iphone è stato “unico” e “speciale” è senza senso, non trova nessun riscontro nella relatà. Ma che parlo a fare, tanto con i religiosi della mela non si può discutere, è come dire ad un rabbino ortodosso che Adamo ed Eva non sono mai esistiti.

  105. 10 ottobre 2011 alle 17:21

    ho un commento in moderazione, guido. C’è il link che riporta le vendite di smartphone. Grazie Guido.

  106. Benzocaino
    10 ottobre 2011 alle 18:15

    Il match Guiodic Vs rogerdodger dovrebbe essere sospeso per palese inferiorità come nel baseball.

    +1 a guiodic per la pazienza
    +10 a me che mi sono letto tutti gli interventi😀

  107. Cris
    10 ottobre 2011 alle 18:34

    Benzocaino :
    Il match Guiodic Vs rogerdodger dovrebbe essere sospeso per palese inferiorità come nel baseball.
    +1 a guiodic per la pazienza
    +10 a me che mi sono letto tutti gli interventi

    Ma che ha vinto?
    Le persone intelligenti non stanno a discutere con un idiota con manie di grandezza
    che è differente!

  108. al
    10 ottobre 2011 alle 18:56

    minchia 275 commenti?! ma che cazzo! su opinioni?! mah…

  109. Benzocaino
    10 ottobre 2011 alle 18:57

    Rispondendo ha comunque sfatato parecchie leggende metropolitane.
    Se almeno una delle due persone è intelligente la cultura del “pubblico in sala” ne trae giovamento.

  110. 10 ottobre 2011 alle 19:52

    Mi butto polticamente nella mischia.

    Paragonare Jobs a Michelangelo, farne un’icona moderna, dire che ha migliorato la vita delle persone, bhe è sinceramente PROPAGANDA CAPITALISTA che si sceglie le sue icone(difficile sentiremo le stesse parole per Gates, eppure…..); se si vuole criticare Stallman per un'”ipocrita mancanza di tatto liberale” potrei capire, ma da qui, nel mondo del mondo open source, a giustificare l’ideologia del mainstream che esalta un IMPRENDITORE americano, avversario del mondo binario libero, che ha fatto la sua fortuna col MARKETING, ecc. per me è troppo. W Stallman, ha detto cose che io stesso penso!

    Un’ultima cosa, se seguissi la logica e le argomentazioni dei pro-Jobs miglioratore di vite allora ne verrebbe fuori un sillogismo per cui non solo Gates dovrà esser ricordato allo stesso modo, ma dittatori e piduisti dovrebbero essere anch’essi idolatrati….hanno avuto successo, che poi questo significa prigione informatica, marketing, sfruttamento condizioni lavorative pessime ecc…bhe che ce ne frega, signori benvenuti nell’ iMondo: Jobs lo fece già mettendo contro la squadra Mac contro l’intera Apple e dopo 30 anni ecco i risultati, iUser a difendere l’iMondo e dare contro Stallman o chi non fa di Jobs un novello Leonardo, ma semplicemente il Ford dell’informatica!
    Quasi quasi era meglio quando il “nemico” dichiarato era Microsoft!

  111. 10 ottobre 2011 alle 21:30

    sono arrivato in fondo, e credo che tra poco (qualche mese) mi sentirò libero di spengere il web come ho fatto con la tivu qualche anno fa. Troppe cagat3.
    mi viene in mente la scena di un film
    lavoratori…… prrrrrrrrrrrr
    jobbiani vi meritate la xxxxx che avete comprato!

  112. 10 ottobre 2011 alle 21:47

    Aldilà del valore di Jobs come persona che si impegnava tantissimo nel suo lavoro.
    penso non fosse il benessere dell’umanità il suo obiettivo primario, anzi… tutt’altro.
    Lo scopo principale del suo lavoro era, senza ipocrisie di circostanza, il raggiungimento del proprio benessere e noi, “piccoli” uomini assetati di novità e frastornati dalle pubblicità, lo abbiato aiutato a raggiungerlo.
    I prodotti Apple sono diventati un cult, uno status simbol.
    Ma cosa ha fatto Jobs di così importante per questo pianeta?
    Ha debellato la fame nel mondo? Ha fatto piovere nel deserto? Ha azzerato la disoccupazione?
    No, nulla di tutto questo, ci ha solo venduto dei giocattoli, belli, efficienti, innovativi ma per l’utente comune sono e rimangono solo dei giocattoli molto costosi.
    Io la penso proprio come l’autore di questo articolo non era Gesù, per fare i miracoli ci vuole ben altra stoffa.
    Un cordiale saluto

  113. Vidokk
    10 ottobre 2011 alle 22:42

    Quando gli è stato detto che iPhon non ha bisogno di iTunes non ha risposto
    Ha offeso qualcuno che lo metteva alle strette con parole educate e pensieri validi
    Leggete tutti i post
    Avete un falso mito
    Anche molto indecente nel dialogare e poco arguto
    Cris non è un idiota ma un povero demente che si nasconde dietro un blog per apparire
    Non stupitevi se modifica i post in seguito
    Come tempo fa

    • 11 ottobre 2011 alle 7:49

      Non stupitevi se modifica i post in seguito
      Come tempo fa

      non ho mai fatto cose del genere.

  114. Hoyto
  115. botero
    11 ottobre 2011 alle 2:31

    Se parli con un utente domestico avrai risposte da utente domestico.
    Convincere un seguace della sacra scuola di Jobs che tutto quello che dice è frutto di anni di marketing indotto è un pò come convincere i testimoni di Genoa quando di domenica piombano davanti alla porta di casa che Dio non esiste.

    Mi devo vergognare perchè critico Jobs adesso che è morto?? Lo facevo già prima.
    Forse si dovrebbe vergognare l’industria americana che si sta facendo uno spot immenso speculando sulla morte di un grande markettaro come Jobs.
    Dati o non dati io possedevo un Motorola A1000 già da 2 anni prima che fosse lanciato l’iPhone, dimostrazione che c’era un esigenza che cresceva e che era nell’aria. Poi ho avuto l’a1200.

    Adesso ho un Milestone, faccio tutto quello che un utente iPhone fa con un os di qualità e materiali di un certo livello. Se sei smanettone superi i vincoli del produttore… adesso ho installato CyanoGenMod e sicuramente non mi trovo nella zona d’ombra dell’illegalità quando scarico apps gratuite dal Market. Adesso venitemi a raccontare che chi jailbrekka non lo fa per usare il parco sw di cydia con sw di provenienza dubbia.

    Una domanda sola: perchè di Jobs si ricordano solo le scelte buone? E tutte le cagate che ha fatto???

    Inoltre… cosa ha mai inventato Jobs?? Vuoi vedere che quando morirà Wuzniak avrà il 10% della risonanza che Jobs ha avuto?

    Qualcuno ha parlato di Open Source. Beh lavatevi la bocca quando ne parlate perchè già il fatto stesso di poter commentare un articolo a costo zero è il risultato di quella grande rivoluzione, vera, reale, democratica, che RMS e Torvald hanno costruito. No gli eroi di cartone che vi allietano il pomeriggio!

  116. alex
    11 ottobre 2011 alle 8:56

    Qualcuno mi saprebbe dire chi è l’autore di questo articolo? grazie.

  117. 11 ottobre 2011 alle 12:13

    basta con questo steve jobs.. quello che lo difendono hanno subito un lavaggio del cervello e non se ne sono resi conto.. e ovviamente sono tutto quelli che scrivono da ipad o iphone.. meglio che steve stia dov’è ora così siamo tutti più contenti

  118. FrankRock74
    11 ottobre 2011 alle 13:37

    “Per stupire mezz ora basta un libro di storia” (De Andrè)
    “Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fiori” (De Andrè)

    Figli di papà e sciocchi non capiranno, persone intelligenti si!

    Grazie a…😉
    Si era capito da un pezzo ma ho apprezzato l’ info e il pensiero…

    Buona giornata a tutti!

  119. FrankRock74
    11 ottobre 2011 alle 14:06

    Qui si parla di Utente Domestico
    qualcun altro parlava di negri o ebrei o gay
    discriminazione, si chiama discriminazione questa…
    Che sia razziale o sessuale o altro…
    Voi criticate SJ e la sua politica ma le vostre opinioni e pensieri sono
    da dittatori, quale politica e quali leader nella storia discriminavano e discriminano?
    Tutti quelli di cui parlate male e (spero) siete contro.
    Ma non vi rendete conto di agire nello stesso modo, in piccolo.
    Prima regola per comprendere e non essere degli ignoranti anche se sembra retorica:
    Conoscere prima se stessi
    Dopo forse si sarà più consapevoli sui giudizi che si danno agli altri e forse non si daranno più e si agirà con rispetto…
    Potrebbe essere un mondo migliore e dovrebbe partire da noi!

    Adios e sveglia😉

    • iteand
      11 ottobre 2011 alle 14:07

      hai detto tutto tu
      e come il prete fate come dico io e non come faccio io..

      • botero
        11 ottobre 2011 alle 14:17

        @FrankRock74

        Ma tuo padre da piccolo ti picchiava??? Ma avere senso critico e’ contro quale morale??
        I dittatori che conosco io usavano la forza. Ti senti per caso minacciato??
        Il mondo che il tuo Steve Pace & Amore Jobs non esiste! E lui lo sapeva benissimo. Quindi non fare il perbenista che non c’entra nulla, al massimo fa pandan con il glamour dell’azienda che ti paga. Perche’ questo sembra!

        • 11 ottobre 2011 alle 15:53

          al massimo fa pandan con il glamour dell’azienda che ti paga

          Temo invece che non lo paghino. Se lo pagassero capirei, anche se non condividerei questo fanatismo. Invece lui temo sia fanatico gratis, come tutti i fanatici religiosi, e anzi è lui che paga Apple comprando a 25 euro le custodie per l’iphone… (prezzo reale 25 cent)

    • 11 ottobre 2011 alle 15:13

      esatto Frank

      Agiscono esattamente come i dittatori: se la pensi come loro va bene, altrimenti ti hanno fatto il “lavaggio del cervello” e sei uno stupido.

      Senza contare tutti gli insulti gratuiti, che si possono leggere qua sopra. Ma gli insulti valgono tanto quanto è il valore di chi li pronuncia.

      • FrankRock74
        11 ottobre 2011 alle 15:49

        Infatti anche solo rispondere ad una stronzata del genere sarebbe sciocco come chi ha scritto…

        Certo è vero che la mamma degli idioti è sempre incinta!

        Roger mesa che è meglio lasciar stare come altri…

        Tanto chi non può comprendere non comprende…

        Chi invece ha un cervello invece di spercare tempo qui, parla e frequenta gente di diverso tipo.

        Rispettando tutti cmq un saluto generale!

        Buon proseguimento!

      • 11 ottobre 2011 alle 15:50

        Agiscono esattamente come i dittatori: se la pensi come loro va bene, altrimenti ti hanno fatto il “lavaggio del cervello” e sei uno stupido.

        No, i dittatori non agiscono così. Evidentemente anche in storia sei poco ferrato. Io esprimo le mie opinioni e porto fatti a loro sostegno, tu porti poesie su Steve Jobs. Finché non recupererai la tua razionalità ti tratterò come meriti, ovvero come un indottrinato, un fanatico religioso. Spero che le brutte figure che stai accumulando ti facciano riflettere. Tre quarti delle cose che hai detto per difendere Jobs sono *false* ed è facile provarlo. Rifletti su questo. Rifletti sul fatto che hai mandato volontariamente il cervello in pensione e hai deciso di credere invece di avere un pensiero critico come un essere razionale.

    • scienzedellevanghe
      11 ottobre 2011 alle 16:48

      il fatto che chiami in ballo la dittatura dimostra che non sai contestualizzare ne rispettare l’opinione altrui. Se secondo un’altra persona il tuo dio non esiste questo ti sta mancando di rispetto? no, questa è un’opinione. Prenderti a schiaffi è fascista, insultarti senza argomentare e darti del finocchio è fascista, e non mi pare questo il caso. Dittatura comunque resterebbe un’altra cosa perché presuppone che ci sia un controllo… ed il controllo è semplicemente tutto quello che ad apple si contesta. Quindi parlare di dittatura è semplicemente da bambini offesi.

      Dittatura è dover installare sul proprio dispositivo solo gli eseguibili approvati dal grande fratello, che ha la facoltà di rimuovere gli eseguibili non graditi impedendo che chiunque li installi. Dittatura è obbligarti ad installare quella boiata di iTunes per fare cose che possono essere fatte anche senza, questo solo per costringerti a dare un’occhiata al loro ecommerce di musica… che magari altrimenti non avresti cagato di pezza, magari saresti andato dalla concorrenza. Ed il fatto che qualcuno si sia preso la briga di aggirare queste limitazioni non assolve apple, che semplicemente fallito nel cercare di impedire a programmi diversi da iTunes di accedere agli iPod.

  120. botero
    11 ottobre 2011 alle 14:12

    Non ho capito perche’ gente dice delle cagate bestiali e vuole farle passare per opinioni!!
    Come se l’informatica non fosse una scienza.
    Ma chi vi paga, la Apple???
    Mettetevelo in testa, il mondo non funziona per le aziende come la Apple, allora dobbiamo decidere: dobbiamo parlare di chi fa piu’ soldi o di chi crea soluzioni tecnicamente rivoluzionarie?
    Bill Gates e’ stato uno degli uomini piu’ ricchi della terra (o lo è) ma nessuno lo reputa un rivoluzionario ma un ottimo (secondo il modello capitalistico e non per tutto il mondo) imprenditore ma non è, come Jobs, un rivoluzionario.
    Tutti parlano del discorso all’università di Stanford. Ok belle parole ma quando si deve mettere in moto qualcosa le parole non bastano! E senza Wuzniak sarebbe stato solamente un padellaro!

    • 11 ottobre 2011 alle 15:15

      Steve Jobs è stato influente a 360 gradi nel mondo dell’IT.

      Leggiti ad esempio questo http://blog.stephenwolfram.com/2011/10/steve-jobs-a-few-memories/

      (so che non lo leggerai, ma un tentativo andava fatto)

      • botero
        11 ottobre 2011 alle 15:19

        E’ stato influente nel senso del marketing non nelle scelte tecniche. Non ne aveva gli strumenti!!! Non era un genio… ed il fatto che abbia ciccato diverse volte ne è la riprova.

  121. Jack
    11 ottobre 2011 alle 16:10

    Se non fosse stato per l’operato di Steve Jobs e di altri geni dell’informatica come Bill Gates, “con la cappella” che stavate qui a scrivervi a distanza di chilometri su questi bei forum tutti colorati e decorati cn tante belle immagini…non sputate nel piatto dove mangiate ogni giorno…e prima di sparare parole senza senso…documentatevi meglio…perchè Steve Jobs non è solo sinonimo di iPhone!
    Ah e tanto per la cronaca tutti che vi preoccupate per gli operai “sfruttati” dalla Apple…ma vorrei proprio sapere a quanti di voi non sia venuto in mente di comprare l’iPhone!

    • scienzedellevanghe
      11 ottobre 2011 alle 17:10

      ma leggi quello che scrivi? internet esiste grazie alle università che hanno investito nei protocolli, che se era un’invenzione di qualche azienda col cazzo che stavamo tutti sulla stessa rete … ognuno poteva accedere alla rete dell’azienda… arpanet, windowsnet, applenet, amiganet, fastwebnet ….

    • 11 ottobre 2011 alle 18:34

      Se non fosse stato per l’operato di Steve Jobs e di altri geni dell’informatica come Bill Gates, “con la cappella” che stavate qui a scrivervi a distanza di chilometri su questi bei forum tutti colorati e decorati cn tante belle immagini…non sputate nel piatto dove mangiate ogni giorno…

      1. Questo blog sta su Internet, creata dal Ministero della difesa americano e dalle università USA. Apple e Microsoft non c’entrano nulla, anzi Microsoft voleva crearsi una rete a parte e fallì.
      2. Questo blog usa il server Apache, erede di httpd sviluppato al CERN e al FERMILAB. Apple e Microsoft non c’entrano nulla.
      3. Questo blog usa php, mysql e la piattaforma WordPress. Anche qui, Apple e Microsoft non c’entrano nulla.
      4. Io sto scrivendo con Firefox… Apple e Microsoft non c’entrano nulla.
      5. Molte funzioni di WordPress sono scritte in Javascript… Apple e Microsoft non c’entrano nulla anzi Microsoft ha tentato in passato di rimpiazzarlo con VBscript e ha *fallito*.

      Se credi che Apple e Microsoft abbiano inventato Internet, sei fuori dal mondo. Informati.

  122. iteand
    11 ottobre 2011 alle 17:05

    allora ricapitoliamo
    steve’s fact
    senza di lui niente internet
    niente desktop
    niente portatili
    niente smartphone
    niente pad
    ma soprattutto niente internet etc
    e non togliete il niente dalle affermazioni… perché è ciò che viene affermato
    persino creazioni di fasce di mercato mentre si dovrebbe parlare di entrata tempisticamente ineccepibile
    etc cmq pad e phone era già stati insuccessi sempre della stessa azienda quando si pretese di “creare” le fasce di mercato… quanta poca memoria
    il problema è di lucidità… credo
    come nelle chiese si attribuisce tutto alla forza dello spirito santo
    in quanto ad altro si da dei nazisti a chi rispetta la libertà d’altri al punto di continuare a spiegare (con fatti e numeri) le cose, se questa non è religione, anzi la peggiore quella settaria… molto americana (non solo) perché i presupposti sono dogmatici
    non esiste altra verità al di fuori
    pensiero debole al contrario-> letteratura storica del vincitore…
    io posso pensare di comprare tutto ma consapevolmente devo ammettere na cosa non compre magliette cinesi
    e lo stesso style of life occidentale cade nella macdonaldizazione dei “genius” (credo tutti sappiano chi sono, nella cui comunità (beh altro che comunità essendo dipendenti), ci sta un altissimo numero di crisi depressive… cui persino andare al cesso (perdonate il termine) ha una ritualità…
    beh azz come diceva il poeta: tenetevi la libertà “concessa”
    una cosa innegabilmente è stata data un fanboysmo peggiore di quello evangelico microsoft (e chi nei primi anni del nuovo secolo ha partecipato può testimoniare che “evangelico non è una spropositata esagerazione)
    solo toto con “ma mi faccia il piacere” potrebbe rimettere le cose a loro posto… ops ma toto era un comico

    • botero
      11 ottobre 2011 alle 18:58

      Si fanno comprare l’iPhone da papa’ e ci restano male perche’ tutti non lo ammirano…

      • botero
        11 ottobre 2011 alle 19:00

        Rettifico:
        Si fanno comprare l’iPhone da papa’ e ci restano male perche’ non tutti lo ammirano…

      • 11 ottobre 2011 alle 23:21

        LOL🙂

  123. Marco M.
    11 ottobre 2011 alle 21:28

    Jack :
    Se non fosse stato per l’operato di Steve Jobs e di altri geni dell’informatica come Bill Gates, “con la cappella” che stavate qui a scrivervi a distanza di chilometri su questi bei forum tutti colorati e decorati cn tante belle immagini…non sputate nel piatto dove mangiate ogni giorno…e prima di sparare parole senza senso…documentatevi meglio…perchè Steve Jobs non è solo sinonimo di iPhone!
    Ah e tanto per la cronaca tutti che vi preoccupate per gli operai “sfruttati” dalla Apple…ma vorrei proprio sapere a quanti di voi non sia venuto in mente di comprare l’iPhone!

    Il mondo è pieno di ignoranti… se poi sono anche utenti della mela… voglio pensare che in questo caso sia solo una coincidenza!

  124. maloxplay
    11 ottobre 2011 alle 22:17

    a parte qualche elemento (Roger, Frank…) mi sento di dire… MA COME CAZZO STATE?

    P.S. MASSIMO RISPETTO PER IL GENIO DEL MONDO TECNOLOGICO…

    Stay Hungry. Stay Foolish.

    • 11 ottobre 2011 alle 23:21

      ecco un altro invasato.

    • botero
      12 ottobre 2011 alle 1:04

      Don’t feed ther troll!

  125. tanix
    12 ottobre 2011 alle 1:03

    veramente gli invasati sembrate voi, per me rogger e franck sono i più normali qui dentro insieme ad altri che hanno espresso i loro pensieri educatamente. i prodotti apple sono i migliori e solo i ciechi lo negano. costano e valgono quello che costano.

    • botero
      12 ottobre 2011 alle 1:12

      Sono i migliori rispetto a quale metro di giudizio, rispetto a quale fine???
      Ma possibile che ci siano solo bambini capricciosi qui dentro???
      Ti faccio un esempio su tutti… Apple cerca da tempo di ritagliarsi una fetta di mercato con Mac Os X Server!
      Andiamo a vedere il marketshare di tale soluzione?? Vuoi vedere che addirittura Microsoft fa meglio??? Indovina un po’ chi vince??
      Non sparate cazzate se non conoscete il panorama e non pensiate che il mondo sia il vostro giardino di casa. Non basta avere un prodotto Apple per parlare, bisogna almeno conoscere la storia appresa da fonti neutre.
      Le vostre opinioni vengono trattate malamente non perche’ non sia condivisibili o rispettabili ma perche’ mancano di fondamento storico. Non si tratta di accettare una versione ma di mettere in discussione fatti mitizzati e mai accaduti.
      Poi ripeto, onore al merito al markettaro di Jobs che secondo una visione prettamente capitalistica e quindi non globale può essere considerato il re delle Anna Marchi mondiale.

  126. Fabio
    12 ottobre 2011 alle 1:26

    amedeo :
    Saresti della stessa opinione se il produttore della tua automobile ti imponesse su quali strade viaggiare e da quali benzinai fare rifornimento ? O se chi ti vende i frigorifero di imponesse dove metterlo, vietandoti di metterlo nella camera che preferisci o di metterci dentro la birra perché ha deciso che ti fa male ?

    Indovina indovinello: comprerei un’altra marca. E’ questa la bellezza del libero mercato. Nessuno ti obbliga a comprare prodotti Apple, c’e’ fior fiore di alternative. Vuoi un prodotto Apple? Ti becchi i pro e i contro, e tra questi ultimi ci sono le limitazioni imposte per design. Non li vuoi? Samsung, LG e HTC fanno ottimi cellulari e tablet.

    Ma se la gente continua a comprare auto che viaggiano con solo una marca di benzina, e’ perche’ quell’auto a) e’ pubblicizzata estremamente bene b) forse, dico forse, qualche vantaggio, qualche punto di forza su altri prodotti, ce l’ha. Pensaci bene. Possibile che il successo di Apple sia solo dottrina? No, c’e’ qualcosa di piu’.

    • 12 ottobre 2011 alle 9:36

      Si, il problema è che esiste l’antitrust e in quel caso la fiat/renault/toyota o chiunque altro dovrebbe rinunciare

    • 12 ottobre 2011 alle 17:45

      Indovina indovinello: comprerei un’altra marca. E’ questa la bellezza del libero mercato.

      Da questo si vede che non sai nulla di libero mercato e regole. Forse è meglio che ti leggi gli scritti di Einaudi. Come ho già detto negli USA i tribunali hanno riconosciuto che Apple non può imporre il suo market e l’utente è libero di fare il jail break. Non parlo di un paese comunista, ma degli USA. Capito? Quindi per favore trova altri argomenti, è la decima volta che devo ripetere questa cosa.

      • Fabio
        13 ottobre 2011 alle 0:40

        Piu’ che altro si vede che sei troppo ostinato nelle tue idee e sei tu che non c’hai capito una fava: l’ordinanza sul jailbreak non impone ad Apple di liberare la piattaforma, non c’entra nulla con “il suo market”: semplicemente permette all’utente finale di fare quel che gli pare con un pezzo di hardware che ha regolarmente acquistato.
        La sentenza del tribunale riguarda il proteggere il diritto dell’utente di fare quel che gli pare con l’hardware che l’acquista, DOPO che l’ha acquistato, mentre le aziende vorrebbero poterti vendere solo la licenza di utilizzarlo come dicono loro. Ma la sentenza non ha nulla a che vedere col design del prodotto.

        Come a dire che Toyota rimane libera di importi la sua benzina, ma tu sei libero di modificare il motore per metterci qualunque carburante ti pare e piace.

        A Microsoft successe una cosa simile: la sentenza dell’antitrust non riguardava il fatto che M$ installava di default IE con windows, ma solo il fatto che ti rendeva un incubo il disinstallarlo e/o sostituirlo con un altro browser. A riprova di cio’ il fatto che Microsoft HA CONTINUATO a installare ie di default con i propri sistemi operativi. Apple continua a poter fare quello che le pare coi propri servizi: potrebbe anche bannarti l’account di iTunes se ti scopre a usare un prodotto jailbroken, e nessuno potrebbe dirle niente: se sta nei termini di servizio CHE TU ACCETTI SOTTOSCRIVENDO IL SERVIZIO, puo’ fare quello che le pare – esattamente come i modchip non sono illegali, ma Microsoft ha tutto il diritto di bannarti da xbox live se ti scopre a usarne uno.

        Capisci la differenza? Apple puo’ fare quel che le pare coi propri servizi, e progettare i propri prodotti come le pare. Tu sei liberi di usarli, se ti piacciono, di cercare di modificarli, o di ignorarli e guardare da un’altra parte. E se i prodotti fan cagare, non c’e’ marketing che tenga: gli utenti guardano altrove.

        In ogni caso hai mancato il punto lontano un miglio: perche’ la gente continua a comprare prodotti Apple, nonostante le evidenti limitazioni? Suggerimento: la risposta non e’ “perche’ sono tutti pecoroni”.

        • 13 ottobre 2011 alle 12:39

          Mi pare una distinzione superficiale. In altri casi l’antitrust si è comportato diversamente (vedi il caso di Sky). Il punto fondamentale è che tu non puoi imporre la tua volontà sui prodotti che vendi, ci deve essere un equilibrio tra ciò che può fare il produttore e i diritti degli utenti/consumatori e il diritto alla concorrenza.
          Ad esempio, Microsoft è stata costretta a pubblicare le specifiche del protocollo SMB e del formato DOC proprio per permettere alla concorrenza di usarli senza limitazioni.

          perche’ la gente continua a comprare prodotti Apple, nonostante le evidenti limitazioni? Suggerimento: la risposta non e’ “perche’ sono tutti pecoroni”.

          Non lo dico io, lo dicono anche molti commentatori non certo anti-mela. Vatti a rileggere le recensioni sull’ipad: si andava da “è una fregatura” a “è inutile”. Quasi nessun esperto l’ha considerato un buon prodotto. Però ha venduto e tanto (non quanto sperava Apple a dire il vero). Vatti a rivedere le interviste dei primi acquirenti:: quando gli chiedevano “per cosa lo userai”? la risposta era sempre “non lo so”.

  127. 12 ottobre 2011 alle 7:54

    Il post è carino e certe cose le approvo e altre no. Il problema è che tu confondi Steve Jobs con la Apple. Lui non era la Apple, tanto è vero che se sai la storia lui fu anche licenziato dalla Apple pochi anni dopo averla fondata. infatti la strada che lui voleva intraprendere con quella del marketing scelto per l’azienda non coincidevano, quindi, il consiglio d’amministrazione decise di dargli il ben servito.
    Io non credo fosse un santo o che. ma che fosse un genio, questo si
    e non perchè abbia inventato l’I phone o l’I pad ma per quella cosa con la tastiera che ho davanti io e tu da dove scriviamo. perchè senza persone come lui, io e te, in questo momento, non staremo comunicando. Tutto qui.
    Lui era un genio per quello che la sua mente è riuscita a creare. Lascia stare il marketing e tutto il resto. Quello, se parli con persone dotate di cervello non c’entra. Io non ho un Mac non ho un’I pod e non ho un I pad ma riconosco, comunque, che lui sia stato una grande mente dei nostri tempi.
    Se poi vuoi vedere il resto.
    Non credo che fosse lui a decidere dove costruire o a che ritmi ecc ecc. Credo che per quello, la decisione non toccasse a lui e, comunque, non è una scusa. Ma comunque non credo fosse quello il suo compito.
    Ti vorrei ricordare che Leonardo Da vinci a un certo punto della sua vita dovette scappare da Firenze perchè diciamo che aveva una piccola pecca: gli piacevano troppo i bambini.
    Ma nonostante questo, credo che nessuno possa negare che sia stato un genio.
    Il problema non è la religione, il problema sono gli stupidi che abboccano.
    Quello che mi ha spaventato è vedere come sono salite le vendite dell’ I phone4s subito dopo la sua morte. E’ questo che mi fa riflettere. Ma non sul suo genio, su quello non ho dubbi. Mi fa riflettere e avere paura della massa. Della società che è stata creata.

    • 12 ottobre 2011 alle 17:47

      Il problema è che tu confondi Steve Jobs con la Apple

      Un po’ come confondere Cristo con il cristianesimo… Gesù era un passante, anche Jobs era un passante in Apple, vero? Trovo offensivo che si tenti di prendere per il culo me e gli altri lettori con espedienti come questo.

      Lui era un genio per quello che la sua mente è riuscita a creare

      Sì vabè, tutti geni. Ma fatemi il favore.

  128. 12 ottobre 2011 alle 8:08

    Ah giusto per essere chiari. I prodotti Apple io non li ho scelti perchè non condivido le loro politica. Perchè ritengo ci siano prodotti migliori e perchè credo che quando acquisto qualcosa io debba essere libera di utilizzarla nel modo che più ritengo opportuno.
    Come azienda a me non piace la Apple, come ogni multinazionale dalla Coca Cola alla Mac Donalds ecc ecc hanno contribuito tutte a creare una massa di dementi che va dietro a un prodotto solo perchè il brand è cool e se non lo hai sei un poveraccio.
    Ma ciò non toglie e non sminuisce il genio di chi ha creato queste cose.

    ps. ho letto quasi tutti i commenti e, mi spiace: pensavo fosse una conversazione seria non tra invasati.

  129. telperion
    12 ottobre 2011 alle 11:40

    ho visto ora questo:
    http://lockerz.com/s/146472129
    e davvero non ne capisco il senso.

  130. Paolinuxxx
    12 ottobre 2011 alle 12:35

    Fabio :

    amedeo :
    Saresti della stessa opinione se il produttore della tua automobile ti imponesse su quali strade viaggiare e da quali benzinai fare rifornimento ? O se chi ti vende i frigorifero di imponesse dove metterlo, vietandoti di metterlo nella camera che preferisci o di metterci dentro la birra perché ha deciso che ti fa male ?

    Indovina indovinello: comprerei un’altra marca. E’ questa la bellezza del libero mercato. Nessuno ti obbliga a comprare prodotti Apple, c’e’ fior fiore di alternative. Vuoi un prodotto Apple? Ti becchi i pro e i contro, e tra questi ultimi ci sono le limitazioni imposte per design. Non li vuoi? Samsung, LG e HTC fanno ottimi cellulari e tablet.
    Ma se la gente continua a comprare auto che viaggiano con solo una marca di benzina, e’ perche’ quell’auto a) e’ pubblicizzata estremamente bene b) forse, dico forse, qualche vantaggio, qualche punto di forza su altri prodotti, ce l’ha. Pensaci bene. Possibile che il successo di Apple sia solo dottrina? No, c’e’ qualcosa di piu’.

    Giusto Fabio, se leggi i post gli è stato detto e ridetto. Attento che ti becchi solo offese o sei un senza cervello secondo questi scienziati e paladini di libertà.
    Con Kira concordo fino un certo punto.
    Vedi le persone hanno cervello, qui nessuno ha detto idiozie, la differenza è che ogni persona ha dei punti di vista differenti che vanno accettati.
    C’ e’ chi del marketing non gli interessa o non ne ha competenze o non gli interessa di averne, non per questo e’ un deficente, possible che siete davvero così chiusi?
    Io ho trovato interessanti tutti i post e dico quelli di tutti, perche’ sono una varietà di opinioni libere e differenti.
    L’ unica pecca e’ quando l’ autore ha cominciato ad offendere e li e’ scaduto, in basso e credo lui si sia ridicolizzato in questo modo e non chi ha espresso solo il suo parere, che piaccia o no e’ il suo e non e’ migliore o peggiore di altri, anzi, parlando di rispetto ha inserito un etica valida piu’ di chi dice di averne ma poi non ne ha.
    La apple aveva licenziato gesu’ e la cosieta’ ne sta’ guadagnando moltissimo ora che e’ morto.
    E’ una societa’ assurda, la nostra non la apple…

    • 12 ottobre 2011 alle 13:59

      E’ una societa’ assurda, la nostra non la apple…

      concordo con ogni fibra del mio essere
      col fatto che io abbia detto che il problema non è la religione ma gli stupidi che ci abboccano
      intendo che tutto nella nostra società è creato ad arte per farci consumare e molte volte “per farci consumare proprio quel prodotto”. molte volte le persone ne prendono atto e comunque acquistano l’oggetto in questione, perché fa trendy altre volte non ne hanno la minima idea e quando qualcuno glielo fa presente si buttano a difendere col sangue il loro “Dio”.
      ecco cosa intendevo con stupidi o cosa intendo per ignoranza…proprio IGNORARE.
      poi ognuno è libero di fare ciò che vuole ma a me non mi pare normale mettersi due bei prosciutti sugli occhi e negare l’evidenza: ossia il genio di un uomo che magari faceva solo business ma era pur sempre un genio.

      E…si ho paragonato Jobs a Leonardo… scusate cosa dovrebbe inventare ora un genio per essere considerato tale? e… certo che ha fatto cilecca anche lui a volte…nessuno è infallibile ma chi non sbaglia? sbagliare significa che ti stai mettendo in gioco quindi è sempre una vincita, a livello personale.

      • Anonimous
        12 ottobre 2011 alle 14:25

        “proprio IGNORARE”

        C’ e’ gente che ha altri problemi che informarsi se l telefono che magari gli ha regalato qualcuno sia della Apple o di altre societa’ o informarsi su come chi quando perche’ come tratta il personale etc… Gente che vive con un telefono o un computer senza porsi queste domande, non ha gli occhi foderati de prosciutto, ma ha solo altre priorita’…
        A Cesare quel che di Cesare
        ognuno ha i suoi interessi, le sue passioni, le sue priorita’ il suo lavoro e in questo mondo assai malato di tutto gli interessi individuali non sono giudicabili.
        Staremmo qui a discutere su tutta la storia dell umanita’!
        Non credo qui ci siano religiosi, anzi.
        Di geni ce ne sono molti e molti saranno scunosciuti.
        Di questi alcuni possono essere giudicati dei cretini da altri veramente cretini. IL CONTESTO puo’ rendere un genio un cretino come un cretino un genio. Ma non ci sono ne cretini ne folli ne invasati ne geni. Oggi Leonardo sarebbe un mostro sulla pagine dei giornali da cio’ che hai affermato prima.
        Poni una persona che ama gli animali e crede nella pace diventa un gay qui, in altro ambito sarebbe considerato un grande uomo!
        Nessuno puo’ guidicare nessuno, nemmeno una Mela!
        Esistono molti religiosi che vanno in chiesa e se conoscessero la chiesa e la sua storia la eviterebbero come la peste ma hanno la priorita’ di avere il loro credo e questo e’ un diritto di vita e non una siocchezza, quindi entra in gioco una cosa fondamentale, il rispetto!

        • 12 ottobre 2011 alle 14:44

          infatti è proprio il male della nostra società. la gente ha sempre altre priorità e il mondo va a puttane. se uno non vede perchè non ha i mezzi va bene, a tutti sfugge qualcosa, ma se qualcuno sceglie di ignorare allora no. mi spiace ma non è una scusa. e non è una quastione di rispetto o di differenti priorità ma di menefreghismo. siamo in questa società del cavolo perchè ognuno continua a farsi i fatti suoi e ha sempre altre priorità. questa è indifferenza. mi spiace ma per me non è una scusa.
          ci manca solo di proclamare l’ignoranza diritto dell’umanità. ma fammi il piacere va.
          anche se non si stava parlando di questo e non capisco perchè il discorso sia stato portato qui.

      • 12 ottobre 2011 alle 17:54

        col fatto che io abbia detto che il problema non è la religione ma gli stupidi che ci abboccano

        è esattamente la stessa cosa.

        E…si ho paragonato Jobs a Leonardo… scusate cosa dovrebbe inventare ora un genio per essere considerato tale?

        Scusa ma che ha inventato precisamente Jobs? Sono curioso.

    • 12 ottobre 2011 alle 17:52

      L’ unica pecca e’ quando l’ autore ha cominciato ad offendere e li e’ scaduto, in basso e credo lui si sia ridicolizzato in questo modo e non chi ha espresso solo il suo parere

      Distinguiamo. Io non ho ridicolizzato o offeso i pareri, ma le falsità belle e buone che sono state dette. Perché i fatti sono fatti, e Stave Jobs non ha inventato Internet come qualcuna crede qui. E neppure il PC e neppure i touchscreen. E non è stato neppure il primo a commercializzarli. Quindi per favore se uno è nato ieri e non sa nulla di quanto successo prima del 2007 e crede che il mondo sia iniziato con Jobs, si astenga dallo scrivere, che fa solo figure da demente.

  131. gimba
    12 ottobre 2011 alle 12:47

    telperion :
    ho visto ora questo:
    http://lockerz.com/s/146472129
    e davvero non ne capisco il senso.

    mi cadono le braccia

  132. 12 ottobre 2011 alle 13:13

    marketing… marketing per vendersi… fossi della Apple gli farei causa…😀

  133. gimba
    12 ottobre 2011 alle 13:46
  134. Anonimous
    12 ottobre 2011 alle 14:59

    Vediamo allora qualcosa che ha fatto:

    http://affaritaliani.libero.it/mediatech/tutte-le-invenzioni-di-jobs061011.html?refresh_ce

    http://www.mondohightech.com/computer-e-accessori/le-invenzioni-di-steve-jobs-la-sua-eredita-high-tech/

    I figli di papa’ possono pensare a queste cose, c’e’ gente che pensa prima a dar da mangiare ai propri figli e chiamali pure ignoranti se vuoi @Kira!

    Discorso portato qui e la, sorry dimenticavo le menti univoche.
    Poi si parla di paraocchi, mah!!!

    • botero
      12 ottobre 2011 alle 16:16

      Per capire… ci dovremmo fidare di affariitaliani.it e una “fanzine_come_tante.net”???? Cioé la tue autorevolissime fonti sono queste 2 testate???

      Da Wikipedia: Xerox Corporation
      [ http://it.wikipedia.org/wiki/Xerox_Corporation ]

      È stata fondata a Rochester, New York, negli Stati Uniti, nel 1906.

      In origine il suo nome era Haloid Company e iniziò come produttrice di carta per fotografia. In seguito sviluppò la prima fotocopiatrice xerografica del mondo, commercializzata nel 1959, denominata Xerox 914.

      Negli anni settanta la Xerox produceva anche computer. Infatti, prima di brevettare l’interfaccia grafica nei computer e il mouse, Steve Jobs, il co-fondatore della Apple assieme a Steve Wozniak, convinse il presidente dell’azienda a mostrargli i prodotti che avevano creato. Successivamente Jobs usò quanto visto per sviluppare sistemi come l’Apple Lisa e il Macintosh. Tutt’oggi la Xerox possiede un grande centro di ricerche a Palo Alto, California (PARC).

      Plagio?????????

      Se volete continuo…

    • 12 ottobre 2011 alle 17:59

      Falsità:
      a) home computer non l’ha inventato Jobs, leggete Wikipedia cazzo.
      b) PC con finestre e mouse: neppure
      c) Palmare: neanche
      d) PC colorato: ah bè non commento neppure
      e) lettore di musica: ma scherziamo!!!!!!!!! ma c’erano a tonnellate prima dell’ipod!!!
      f) negozio online: ah sì come no, pure quello, ci manca solo che ha inventato il commercio.
      g) Telefono tattile? ma se io ce ne avevo già uno nel 2001!
      h) tavoletta vincente: i tablet esistevano pure prima. Molti aficionados Apple non sarebbero d’accordo nel considerare l’ipad un buon prodotto, tra gli esperti l’ipad ha sempre mietuto pochissimi consensi.

  135. telperion
    12 ottobre 2011 alle 15:53

    Ennesimo *plagio* verso Apple e le idee visonarie di SJ:

    • telperion
      12 ottobre 2011 alle 15:55

      E pure a qualche comitato romano
      LOL

  136. 12 ottobre 2011 alle 16:45

    kirawitch :
    E…si ho paragonato Jobs a Leonardo… scusate cosa dovrebbe inventare ora un genio per essere considerato tale? e… certo che ha fatto cilecca anche lui a volte…nessuno è infallibile ma chi non sbaglia? sbagliare significa che ti stai mettendo in gioco quindi è sempre una vincita, a livello personale.

    Ehm, ma ragioni e leggi? Ma cosa ha inventato?????
    Chi ha veramente inventato qualcosa cosa dovrebbe dire? Chi ha inventato l’interfaccia grafica, il telefonino, il microprocessore, lo smartphone, il cd, il walkman, gli mp3 e migliaia di altri oggetti cosa dovrebbero essere considerati?

    • 12 ottobre 2011 alle 18:03

      Leggo “L’interfaccia utente di questo computer è a dir poco rivoluzionaria: lontana dal DOS di Microsoft, Macintosh interagisce con l’utente tramite finestre di lavoro user friendly ”

      E da chi la copiò? Da Xerox. Quando Microsoft fece lo stesso, Jobs gli fece causa e *perse*.

  137. 12 ottobre 2011 alle 18:24

    Ho una epidermica sensazione di disgusto per le celebrazioni apologetiche di Steve Jobs. C’è chi lo paragona a Leonardo, chi lo chiama genio, c’è chi gli porta i fiori davanti agli Apple store come se si trattasse di un santo e quelle fossero chiese.

    Ma in fondo non è sbagliato: sono chiese. Chiese dove veniva diffuso il “verbo” della Apple, con tanto di simbolo da adorare, un messia, riti da celebrare.

    APPROVO CON QUANTO HAI SCRITTO FIN QUI..

    Sono ateo e non mi piacciono le vere religioni. Ho però imparato a tollerarle come fenomeno di folklore. Ma un’azienda e un CEO che diventano religione è davvero qualcosa di insopportabile.

    CONCORDO A PIENO, INFATTI ANCH’IO ODIO QUESTO GENERE DI COSE.

    Mi chiedo cosa deve frullare nella testa di tanta gente per credere che un telefonino cool ha “cambiato il mondo”. Mi chiedo come si faccia a non vedere che dietro le belle parole ci sono storie di sfruttamento del lavoro, di programmatori ridotti a larve dopo decine di ore di lavoro senza pause, di utenti resi ignoranti dei loro diritti e che si dichiarano contenti di esserlo. Si dichiarano contenti che Steve (loro lo chiamano per nome, come se lo conoscessero, come se lui gli parlasse, come Gesù insomma) scegliesse al posto loro e che oggi rimpiangono il fatto che non lo farà più.

    STEVE HA CAMBIATO IL MONDO, MA NON SOLO PER QUANTO RIGUARDA L’IPHONE.
    L’IPHONE E’ SOLO UN NUOVO CAPITOLO DI CIO’ CHE JOBS HA CREATO IN DIVERSI ANNI.
    TANTI PROGRAMMATORI VENGONO SFRUTTATI E ANCHE TANTI ALTRI LAVORATORI, MA LA GENTE SI ACCONTENTA PERCHE’:
    A- PRENDI QUELLO CHE TROVI.
    B- CERCHI DI DARE UN SENSO ALLA VITA CON NUOVE IDEE
    C- FAI LA FAME.
    JOBS HA SCELTO LA B! E SICCOME AMAVA SE STESSO E IL MONDO IN CUI STAVA E, DESIDERAVA MIGLIORARLO, HA FATTO CON WOZNIAK IL PRIMO PC….
    MA NON LO IDEALIZZO PER NULLA.

    E’ Steve Jobs che ha imposto un modello chiuso come iTunes, che ha bloccato l’iPhone in modo che ci si potesse installare solo ciò che proviene dall’App store, vale a dire ciò che Apple sceglie per te. E a quelli che volevano liberare l’iPhone ha fatto causa. E giustamente l’ha persa.

    IPHONE HA PERSO LA CAUSA? L’HA PERSA PERCHE’ NESSUNO AVREBBE PRESO UN MODELLO DI CELLULARE COSì AMPLIO.
    PERO’ MI SEMBRA CHE TU SIA MOLTO BRAVO AD INFANGARE.
    IO TI DICO, HO UN BLACKBERRY INDI PER CUI NON E’ IPHONE, PERO’ CHISSA’ PERCHE’ MI RITROVO QUI A DIFENDERE JOBS SU QUELLO CHE DICI.

    Tutta questa storia la dice lunga sui valori trasmessi dalla pubblicità: ha avuto successo?quindi è un genio.

    ANCHE TU SE HAI SUCCESSO SEI UN GENIO!!! E’ LA VITA, LO VOGLIAMO NOI!!!

    Allora anche George Bush che ha fatto credere a tre quarti di americani che Saddam aveva le armi nucleari era un genio? E che dire di quelli che riescono a far credere agli stessi americani che la terra è nata 6000 anni fa e l’evoluzione è un falso? Geni anche loro? O piuttosto non si dovrebbero definire spregiudicati mentitori, approfittatori, fomentatori di ignoranza?

    QUI STA A NOSTRA DISCREZIONE SCEGLIERE E CAPIRE, NON CI VUOLE UNO STUDIO. CI VUOLE SOLO ATTENZIONE, COSA CHE MOLTI NON HANNO.

    Steve Jobs è stato un grande uomo di marketing, non infallibile, visto che ha fatto pure qualche cappellata con prodotti finiti presto nel dimenticatoio. Era un venditore. Non era un buono, non era “di sinistra”, non era il cavaliere solitario contro il male. Anzi.

    VENDITORE?? MA DI CHI STAI PARLANDO, DI UN AGENTE DI COMMERCIO?

    • 12 ottobre 2011 alle 18:44

      STEVE HA CAMBIATO IL MONDO

      Sì e io sono Napoleone. Con gente così non si può discutere. Questo è avere il prosciutto sugli occhi.

    • gimba
      12 ottobre 2011 alle 19:33

      Lo sai qual’è il fatto. Che le cose che tu dici hanno già avuto risposta in commenti precedenti. Ora sarebbe buona cosa che una persona che si voglia inserire in un dibattito già aperto si prenda la briga di leggere almeno quello che è stato scritto fin qui. Perchè altrimenti qui arriveremo a 500 commenti, e poi ad un certo punto arriverà un altro i-man o i-woman e ci dirà “ non avete capito un cazzo stay hungry- stay foolish, senza steve non avreste potuto neanche fare la cacca” ( ebbene si, pare che abbia inventato anche il deretano…) e ricominciare da capo..
      Dette queste simpatiche cosucce, noi siamo persone pazienti e per il libero confronto e veramente non ci capacitiamo di come jobs abbia potuto cambiare il mondo, anche perchè quello che tu dici è falso. Tieniti forte. Il tuo Steve non ha inventato il pc.
      Si, la apple ha perso la causa perchè dopo che paghi 600 euri per uno smartphone, come minimo poi ci fai quel che ca..o ti pare. Chissà perchè ti ritrovi qui a difendere steve jobs? Bella domanda. Cmq probabilmente nei vuoi uno (di iphone).
      “Se tu hai successo sei un genio. É la vita lo vogliamo noi” Sei sicura di questa asserzione? Purtroppo al giorno d’oggi spesso hanno successo anche persone che non se lo meriterebbero. E poi c’è successo e successo come quello di un’ operaio padre di famiglia che nonostante tutto riesce a portare avanti la famiglia ed arrivare alla fine del mese. Il fatto è che la società d’oggi ci porta spesso a perseguire obiettivi che non ci appartengono, e ad avere bisogni a dir poco ridicoli. Quindi pensa per te, e a quello che vuoi tu, e non ti arrogare il diritto di parlare per tutti.
      Passando all’iperbole ( figura retorica a cui guido ha accennato anche in qualche commento precedente ) su Bush, beh direi che è veramente calzante, e così come le persone non sono state attente sulle castronerie dell’ex presidente degli stati uniti non lo sono state nel momento in cui hanno creduto nel potere salvifico degli i-gadget e nella loro presunta superiorità e innovazione. Fino tristemente ad arrivare a portare mazzi di fiori negli apple-store o passare la notte su un marciapiede per essere i primi a staccare un assegno. A me questo da quasi i brividi….
      Quindi si, Steve Jobs non è stato un grande inventore, perchè per esserlo bisogna inventare..
      é stato un abile imprenditore, di successo, che ha avuto influenza sul mercato informatico, ma non ce ne vogliate se proprio non riusciamo minimamente ad accostarlo a Leonardo da Vinci.😉

      • al
        12 ottobre 2011 alle 20:03

        +1

      • 12 ottobre 2011 alle 20:42

        Grazie, una bella ventata di buonsenso!

        • gimba
          12 ottobre 2011 alle 21:20

          eheheh, per così poco. anzi scusate gli errori banali , ma ho scritto di getto ed è volata anche qualche apostrofo in più …

  138. 12 ottobre 2011 alle 23:55

    FrankRock74 :
    Forse voi fareste peggio dei grandi produttori se foste al loro posto…
    Spero riusciate a capirlo xvoi stessi!

    forse è un po’ un’eresia tirarlo fuori tra i commenti ottusi e devoti:
    se fossi stato al vostro posto…
    ma al vostro posto non ci so stare
    se fossi stato al vostro posto…
    ma al vostro posto non ci sono stare.

    altrimenti, quoto in toto guiodic!

  139. botero
    13 ottobre 2011 alle 0:30

    Anche questo è un modo per fare contro-cultura. Per cui non 100 ma 1000 10000 post di risposta. Magari tra tutti quelli che sono intervenuti ci sarà qualcuno a cui è venuta voglia di andare a vedere come stanno davvero le cose.

  140. Anonimous
    13 ottobre 2011 alle 1:59

    Fabio :
    Piu’ che altro si vede che sei troppo ostinato nelle tue idee e sei tu che non c’hai capito una fava: l’ordinanza sul jailbreak non impone ad Apple di liberare la piattaforma, non c’entra nulla con “il suo market”: semplicemente permette all’utente finale di fare quel che gli pare con un pezzo di hardware che ha regolarmente acquistato.
    La sentenza del tribunale riguarda il proteggere il diritto dell’utente di fare quel che gli pare con l’hardware che l’acquista, DOPO che l’ha acquistato, mentre le aziende vorrebbero poterti vendere solo la licenza di utilizzarlo come dicono loro. Ma la sentenza non ha nulla a che vedere col design del prodotto.
    Come a dire che Toyota rimane libera di importi la sua benzina, ma tu sei libero di modificare il motore per metterci qualunque carburante ti pare e piace.
    A Microsoft successe una cosa simile: la sentenza dell’antitrust non riguardava il fatto che M$ installava di default IE con windows, ma solo il fatto che ti rendeva un incubo il disinstallarlo e/o sostituirlo con un altro browser. A riprova di cio’ il fatto che Microsoft HA CONTINUATO a installare ie di default con i propri sistemi operativi. Apple continua a poter fare quello che le pare coi propri servizi: potrebbe anche bannarti l’account di iTunes se ti scopre a usare un prodotto jailbroken, e nessuno potrebbe dirle niente: se sta nei termini di servizio CHE TU ACCETTI SOTTOSCRIVENDO IL SERVIZIO, puo’ fare quello che le pare – esattamente come i modchip non sono illegali, ma Microsoft ha tutto il diritto di bannarti da xbox live se ti scopre a usarne uno.
    Capisci la differenza? Apple puo’ fare quel che le pare coi propri servizi, e progettare i propri prodotti come le pare. Tu sei liberi di usarli, se ti piacciono, di cercare di modificarli, o di ignorarli e guardare da un’altra parte. E se i prodotti fan cagare, non c’e’ marketing che tenga: gli utenti guardano altrove.
    In ogni caso hai mancato il punto lontano un miglio: perche’ la gente continua a comprare prodotti Apple, nonostante le evidenti limitazioni? Suggerimento: la risposta non e’ “perche’ sono tutti pecoroni”.

    E quando tutto sembrava ormai fermo apparte il solito imbecille che cita altri e forse manco li ha letti.
    Ecco un altro grande utente che non entra nel circolo dei “sotuttoio”

    Grande Fabio!

    PS: Il peccato e’ che e’ inutile e tempo sprecato parlare con sordi stolti pseudosani e molti qui e fuori gia’ se ne sono accorti da un pezzo, so tre gatti che pensano di essere migliori di altri.
    Lasciaglielo credere
    Noi altri siam tutti pecoroni, non si sta sul piedistallo a fare i bronzetti

    La Apple fa prodotti ottimi e solo (Come qualcuno sano ha detto) i presuntuosi non lo “Accettano!”

    Link buoni e cattivi, avessero tirato fuori una treccani invece di wikipedia… (Breve ma si intende no?) Forse!

    • 13 ottobre 2011 alle 12:32

      Complimenti per il coraggio delle tue idee caro “Anonimo”

  141. al
    13 ottobre 2011 alle 8:25

    Gli I-man hanno perso pure il senso dell’umorismo a giudicare dai commenti al post di spinoza… mah…

  142. gimba
    13 ottobre 2011 alle 10:22


    😀

  143. 13 ottobre 2011 alle 10:26

    Tra poco diranno che il messia ha invento il cloud

    • 13 ottobre 2011 alle 17:36

      Non ha inventato il cloud ma iCloud è oltre il semplice cloud.

      Conosci altri cloud che fanno il push istantaneo ai vari device connessi? io no. Tu? Conosci un cloud che non appena acquisti un app su un device, te la installa subito sull’altro istantaneamente? io no tu?

      • 13 ottobre 2011 alle 18:40

        Oltre “il semplice cloud”. Ma stai scherzando? Anche se fosse questa non è una rivoluzione, non è un’innovazione, ma un’implementazione di tecnologie preesistenti.

        Se vado da browser sul market di google posso scegliere su quale dispositivo associato al mio account installare.
        Il fatto che apple ne parli è marketing! Dicono che il telefono fa questa cosa, ma non dicono che lo facevano anche gli altri… ed i pesci abboccano. Si chiama marketing.

        Il “push immediato” posso implementarlo anche sul mio blog se volessi. http://code.google.com/p/pubsubhubbub/
        Il fatto che apple ne parli è marketing! è una caratteristica troppo tecnica perché un’altra azienda ne parli.

  144. clodio
    13 ottobre 2011 alle 13:29
    • 13 ottobre 2011 alle 18:49

      ed è una cosa ridicola. Jobs era un produttore, ha prodotto cose a pratire da cose già esistenti: senza di lui il mondo sarebbe stato pressappoco lo stesso, solo con un mercato diverso.
      Dennis Ritchie invece era un inventore, ha inventato cose. E non parliamo di cose qualunque, senza lui è probabile che l’intero mondo dell’informatica oggi sarebbe diverso.

  145. 13 ottobre 2011 alle 15:56

    Oh, finalmente qualcuno che smitizza questo fabbricante di idoli! Ci voleva un ateo per dire quello che dovrebbe dire ogni vero cristiano. Quindi complimenti.

  146. FrankRock74
    13 ottobre 2011 alle 16:03

    Che ridere!
    Mi piacerebbe sapere se chi mi cita abbia letto tutti i miei post.
    Mi sembra prorio di no, basterebbe leggere il secondo post dall inizio, che è il mio per vedere quanto siete poco credibili e quanto non avete letto o capito o compreso male leggendo solo giudizi altrui e magari anche fraintesi…
    Cmq dei giudizi di cagnolini che scodinzolano non mi interessa come non mi interessa di giudizi altrui.
    Ma cosi, per soddisfazione piu gente legge e piu me ne rallegro, ma non gli ultimi 5 post, tutto!
    In modo da rendersi conto di chi ha scritto cazzate e come le ha scritte e di chi ha detto la sua e basta…
    Alle offese non rispondo neanche lasciando a chi le ha scritte l’ idiozia che lo possiede.
    Grazie sempre a… Nonostante tutto ho trovato un altro amico qui, che saluto!
    Mi piace il mondo vario, di competenze, visione e quant altro…
    Anche espressioni in Italiano tipo Dante tanto per mostrarsi hi ih ih
    SI si leggete tutti i post ce n ‘è da farsi due risate!
    C’ è anche chi era d accordo con questo stolto e poi ha cambiato idea pur di scodinzolare…
    Ma inutile parlare, alle persone con un cervello attivo, leggete e vi divertirete!
    Il bello è che magari parlando dal vivo insieme davanti una birra saremmo piu o meno tutti amici, anche con idee diverse e con ognuno le proprie opinioni.

    Un cordiale saluto a tutti!

  147. 13 ottobre 2011 alle 17:38

    Ho una epidermica sensazione di disgusto per le celebrazioni apologetiche di Steve Jobs. C’è chi lo paragona a Leonardo, chi lo chiama genio, c’è chi gli porta i fiori davanti agli Apple store come se si trattasse di un santo e quelle fossero chiese.

    Ma in fondo non è sbagliato:

    Graziosamente indulgente. Dopo aver avuto la tua alta approvazione, tutti saranno più tranquilli.🙂

    sono chiese. Chiese dove veniva diffuso il “verbo” della Apple, con tanto di simbolo da adorare, un messia, riti da celebrare.

    Capisco che ti piaccia la retorica e apprezzo il tono “vintage”, spero voluto, da pamphlet universitario anni ’70, ma ti faccio notare che stai confondendo il successo commerciale, con la fede. Il che, se non altro, è un errore metodologico che non mi sarei aspettato da uno che si erge a pensatore originale, come te. Nelle religioni si presuppone una fede, non si acquista nulla (anzi, in genere vengono richiesti dei “sacrifici” in termini di partecipazione, preghiere, ecc.in cambio di una mera promessa) e delle “pene” se non si segue il dogma (che so…sprofondare all’inferno per l’eternità, ad esempio), mentre negli Apple store” vengono proposti dei prodotti, che possono essere liberamente valutati (e quindi venir acquistati, o meno, in base a un giudizio personale dei clienti) e in cambio di un “prezzo” viene dato qualcosa in cambio (un telefono, un ipad, ecc.). Se hanno avuto tanto successo, quindi, forse è perchè i prodotti proposti (e il modo di proporli) è stato ritenuto valido da milioni di clienti. E le scelte (di Steve Jobs o dei suoi esperti di marketing o di chiunque li abbia progettati) sono state migliori di quelle di altri negozi di tecnologia. Mi pare una bella differenza. Non riesco a comprendere come tu possa paragonare un negozio (basato su una libera concorrenza con altri negozi) con una chiesa (basata su atti di fede, proselitismo, paura della morte, ecc.) a meno che tu non sia vittima di una sfrenata visione veterocomunista, un tantino superata. Se la gente mette dei fiori davanti agli Apple Store, direi che lo fa perchè li considera dei “luoghi” che hanno un collegamento con la persona per la cui dipartita ci tengono (di nuovo come libero atto di scelta) a dimostrare partecipazione e commozione. Definiresti “membro di una chiesa” una persona che mette dei fiori davanti alla lapide posta sul luogo dell’incidente di un amico morto in uno scontro in autostrada? O definiresti “una chiesa” ricordare i caduti di una guerra, portando una corona di fiori al monumento del milite ignoto? O sulla tomba di Jim Morrison? No, credo. Sono “atti di partecipazione” per dimostrare affetto. E come tale hanno bisogno di un luogo che “coalizzi” questa partecipazione. Un negozio va bene come una lapide, o come buttare dei fiori in mare per ricordare dei naviganti morti, mi pare.

    Sono ateo e non mi piacciono le vere religioni. Ho però imparato a tollerarle come fenomeno di folklore.

    Un tantino supponente liquidare come “fenomeno di folklore” un bisogno spirituale, non trovi? Perchè non dici la stessa cosa anche di quelli che vanno ai concerti per ascoltare musica? O di quelli che vanno nei musei per guardare quadri? Sono “bisogni spirituali” anche quelli, non trovi? Poi, che tu non ci creda, non apprezzi la musica, o che un bel quadro non ti “muova niente dentro” è un problema tuo, ma io fossi in te mi asterrei da giudizi così tranchant, se vuoi fare il libero pensatore…

    Mi chiedo cosa deve frullare nella testa di tanta gente per credere che un telefonino cool ha “cambiato il mondo”. Mi chiedo come si faccia a non vedere che dietro le belle parole ci sono storie di sfruttamento del lavoro, di programmatori ridotti a larve dopo decine di ore di lavoro senza pause, di utenti resi ignoranti dei loro diritti e che si dichiarano contenti di esserlo. Si dichiarano contenti che Steve (loro lo chiamano per nome, come se lo conoscessero, come se lui gli parlasse, come Gesù insomma) scegliesse al posto loro e che oggi rimpiangono il fatto che non lo farà più.

    Arido, non trovi? Non ti sfiora l’idea che invece possano dispiacersi del fatto che una persona intelligente non ci sia più? Che possano aver partecipato della sua “vicenda umana” (la “lotta” contro il cancro, portata in pubblico), del suo “spirito visionario” che credo sia innegabile?
    E’ vero, come in ogni azienda c’è stato sfruttamento, ma potremmo anche dire il contrario. Potremmo dire che ha creato migliaia di posti di lavoro, che ha salvato un’azienda che stava per chiudere lasciando a casa centinaia di onesti lavoratori, che ha dato ai programmatori (gente pagata, mica schiavi. Programmatori che il mondo del lavoro è pronto ad accogliere a braccia aperte e quindi, se avessero voluto, potevano cercarsi un altro posto di lavoro… evidentemente “essere ridotti a larve” era conveniente o in qualche modo professionalmente esaltante. Oppure pensi che fossero tutti cretini e ci tenessero a farsi del male?)

    E’ Steve Jobs che ha imposto un modello chiuso come iTunes, che ha bloccato l’iPhone in modo che ci si potesse installare solo ciò che proviene dall’App store, vale a dire ciò che Apple sceglie per te. E a quelli che volevano liberare l’iPhone ha fatto causa. E giustamente l’ha persa.

    Non è che Jobs abbia mai detto a qualcuno di noi “o compri l’iPhone o ti uccido il cane”, mi pare. Se la gente l’ha comprato, se continua a comprarlo, evidentemente è perchè il modello che Jobs ha proposto è valido, funziona o – comunque – piace. Altrimenti i concorrenti avrebbero stracciato la Apple (parliamo di aziende come Nokia, Blackberry, Samsung, mica di ragazzini indifesi, eh?). Perchè dovremmo “liberare l’iPhone, di grazia? Mica “liberiamo la Ford”, o “liberiamo i frullatori della Girmi”, mi pare… Perchè l’iPhone si e qualsiasi altro prodotto no?

    Tutta questa storia la dice lunga sui valori trasmessi dalla pubblicità: ha avuto successo?quindi è un genio.

    Direi di si. Avesse fallito, avrebbero detto che è un cretino (lo dici tu, poco più in giù, mi pare). Quindi, visto che ha avuto successo (cosa che potevano fare un sacco di altri, che hanno fatto la stessa pubblicità e non hanno avuto successo) direi che è un genio, si. O almeno una persona molto intelligente.

    Allora anche George Bush che ha fatto credere a tre quarti di americani che Saddam aveva le armi nucleari era un genio? E che dire di quelli che riescono a far credere agli stessi americani che la terra è nata 6000 anni fa e l’evoluzione è un falso? Geni anche loro? O piuttosto non si dovrebbero definire spregiudicati mentitori, approfittatori, fomentatori di ignoranza?

    Non mi pare di poter dire che Bush abbia avuto successo… è stato sbugiardato in pubblico! Quindi semmai è andato incontro a un grosso fallimento. Nè mi pare che la tesi del “disegno intelligente” che reputa l’evoluzione un falso, sia un successo mondiale. Sono certo che i creazionisti siano molti meno degli utenti di Apple. E in più confondi di nuovo la “fede” con “il marketing”. O sei molto arido, a confondere la risposta (sbagliata o giusta che sia) a un bisogno spirituale, con il successo di un prodotto, o sei molto retorico, non so. Dimmi tu…🙂

    Steve Jobs è stato un grande uomo di marketing, non infallibile, visto che ha fatto pure qualche cappellata con prodotti finiti presto nel dimenticatoio. Era un venditore. Non era un buono, non era “di sinistra”, non era il cavaliere solitario contro il male. Anzi.

    Non credo che nessuno l’abbia reputato infallibile. Anzi, proprio perchè era fallibile, come tutti noi, ma – diversamente da molti di noi – ha saputo ricominciare dopo gli errori che ha fatto, ha proseguito con testardaggine per la propria strada, ha creduto nelle sue idee (giuste o sbagliate che fossero, non importa), credo sia da prendere come modello. E’ uno che ha creduto in quello che faceva e ha dimostrato di saperci fare. Mi sembrano due cose non da poco. Non so se ha cambiato la vita di tutti noi (io credo che un po’ l’abbia fatto, se non altro nelle abitudini di consumo), ma di certo ha cambiato il mercato, imponendo, de facto, regole diverse, ha costruito un nuovo modello di marketing, si è fatto da solo, ha dimostrato che chiunque, anche partendo da un punto molto “in basso” (l’adozione, l’Università abbandonata, la malattia, ecc.) può farcela, se vuole e se ci crede.Ha dimostrato il valore dell’intelligenza e del “pensare con la propria testa”. Mi pare un bell’esempio. Non è detto che sia un “buono” o “uno di sinistra” (anzi, mi pare l’esatto contrario), ma umanamente è stato sicuramente un bel modello a cui ispirarsi. Io credo che sia per quello che molti gli hanno dimostrato affetto, quando è morto. Perchè era un “simbolo” (UN simbolo, mica l’unico, nè il più alto, intendiamoci) del successo che l’intelligenza e la fiducia in se stessi possono assicurare ad ognuno di noi, anche se parte dal basso, anche a prescindere dalle amicizie, dal clientelismo, dal grado di istruzione, dagli sbagli, dal ceto sociale e da un sacco di altre cose. Insomma, in qualche modo un uomo a cui guardare nei momenti in cui si è depressi e sfiduciati, per poter dire: “anch’io ce la posso fare a migliorare la mia vita, se davvero voglio”. Non mi sembra una cosa da poco.

  148. 13 ottobre 2011 alle 17:59

    grande guido,come dice la bibbia lui era il vello d’oro…..grazie alle persone che come me lavorano in fabbrica ho mscoperto linux e me lo tengo pure……….sei un grande e grazie per le tue guide repo ecc..

  149. Enrico
    13 ottobre 2011 alle 19:45

    Grande Guido. Ha ragione Stallman, Jobs ha fatto danni al mondo dell’informatica.
    Il danno più grave? Fare in modo che all’utenza non importi nemmeno di perdere la propria libertà.
    Roba da matti!

  150. Jack
    13 ottobre 2011 alle 22:42

    Intelligentoni…ma chi sta parlando di Internet?!!! Avete la cazzo di idea di chi sia stato il primo a lanciare un PC con sistema operativo con interfaccia grafica??? E non sto parlando di Xerox, perchè Jobs non si è limitato a mettere insieme un mouse e un’icona…ma ha dato vita al primo sistema operativo utilizzabile da chiunque, ha lanciato i PERSONAL COMPUTER. Tutti quanti utilizzate implicitamente le idee di Steve Jobs! Addirittura Enrico dice: “Jobs ha fatto danni al mondo dell’informatica.” AHAHAHAHAHAHAHAHHAHA!!! L’ignoranza abbonda su questo forum…mamma mia. Tutti che si dilettano con parole: “arpanet, windowsnet, applenet, amiganet, fastwebnet…”. Ma se non c’erano i personal computer col cazzo che ci andavate su internet!
    Ah e se i vostri figli vi chiedono di vedere Toy Story, Gli Incredibili, Wall-e….rendete grazie al fondatore della Pixar: STEVE JOBS! (ridicoli!)

    • 13 ottobre 2011 alle 23:52

      jobs non ha inventato i pc né le interface grafiche. Questo è un fatto. Punto. Il resto sono chiacchiere al vento.

      • Claudio
        15 ottobre 2011 alle 22:35

        Era il 1985 quando la Apple ha rilasciato la prima libreria Object Oriented, tutti gli altri hanno copiato, per prima Microsoft con la MFC. Nel 1993 Apple ha rilasciato Newton, il primo palmare touch screen con riconoscimento della scrittura. Da wikipedia “La LaserWriter è stata una delle prime stampanti laser disponibile per il grande pubblico. Combinata con programmi di impaginazione basati sulla GUI come PageMaker viene considera il prodotto che ha scatenato la rivoluzione editoriale degli anni ottanta”.Potrei continuare. Non si tratta di inventare qualcosa , ma di renderlo disponibile al grande pubblico, cosa che effettivamente migliora la vita delle persone. Chi non riconosce il ruolo della Apple ed del suo fondatore Steve Jobs nell’evoluzione tecnologica nel campo dell’informatica è in malafede.

        • 15 ottobre 2011 alle 23:37

          Sicuramente C++ è antecedente a Objective-C ed all’86. Inoltre Apple presentò Newton 8 anni dopo aver cacciato Steve Jobs. Quindi ora immagino che lotterai alla stessa maniera per affermare il ruolo di questi altri geni alla stessa identica maniera.

          Comunque Claudio, non è che non riconosco il ruolo, è semplicemente che non sono d’accordo su quale sia questo ruolo. In questi giorni ho visto cose che sono pura mistificazione e, perdonami, ne hai fatta anche tu attribuendogli invenzioni non sue.

          • Claudio
            16 ottobre 2011 alle 0:14

            Quando parlo di programmazione ad oggetti parlo di MacApp, la prima libreria ad oggetti della APPLE, era del 1985 ed era in Pascal. Lo scopo era di incapsulare in oggetti di specifici la complessità delle API del sistema operativo del Mac. Lo stesso fece Microsoft parecchi anni dopo con le API di windows creando la MFC, una libreria di classi in C Prima dell’avvento della programmazione ad oggetti buona parte degli sforzi dello sviluppatore dovevano concentrarsi sulla gestione dell’interfaccia, oltre che sulla logica di funzionamento dell’applicazione. Riguardo a newton ho scritto che la ideato la Apple, non steve jobs.

          • 16 ottobre 2011 alle 10:22

            Quindi MacApp non è la prima e non tutti gli altri hanno copiato. E qundi Microsoft potrebbe aver copiato da C++ o altri linguaggi Object Oriented precedenti? No?

            Possibile che ogni cosa che Steve Jobs abbia toccato debba essere considerata merito suo e migliore di tutto il resto? Sicuramente è stata una figura di rilievo e molto spesso legata al lancio sul mercato di qualche innovazione … ma tutte le altre persone che hanno contribuito quanto lui pur non godendo della stessa fama verranno trattate allo stesso modo?

          • Claudio
            16 ottobre 2011 alle 16:11

            La apple con MacApp è stata la prima ad adottare il Paradigma della Programmazione ad Oggetti (incapsulamento, ereditarietà, polimorfismo) in una framework ed e a renderlo disponibile agli sviluppatori, Borland e Microsoft con la sua Microsoft Fundation Class sono arrivate dopo ed erano basate sugli stessi concetti. Il linguaggio con cui viene implementato il paradigma non rileva ai fini della nostra discussione, anche se si può ragionare per capire se sia meglio un impementazione con C++, Java od Object Pascal.
            Su wikypedia ho potuto verificare che quanto ricordavo, da anziano programmatore, era corretto :
            “MacApp was Apple Computer’s primary object oriented application framework for the Mac OS for much of the 1990s. First released in 1985, it is arguably the first such system to be widely used, notably on a microcomputer platform. Microsoft’s MFC and Borland’s OWL were both based directly on MacApp concepts.”

          • 18 ottobre 2011 alle 23:52

            Claudio, mi arrendo, oramai sono senza parole. Come controbattere ad uno che prima contesta un post e delle affermazioni e poi, quando gli risponde, cambia posizione andando completamente fuori tema ti accusa di non essere maturo? Di giocare a chi piscia più lontano? Di essere tristi?

            Bello mio, sei tu che stai cercando di avere ragione a tutti i costi, io ho sempre detto che riconosco i meriti di Steve Jobs, solo che non trovo giusto che gli si attribuiscano meriti di altri, o che si esalti ogni cosa abbia fatto lui dimenticando che medesime cose possono averle fatte anche altri. Altri che magari sono morti o moriranno nell’indifferenza generale.

            Tu invece sei passato dalle tue argomentazioni iniziali, nelle quali asserivi praticamente che internet esiste per merito di “steve”, all’ultima in cui dici che steve jobs è uno che ha puntato parecchio sulle nuove tecnologie. Volevi avere ragione? Bene, nell’ultima affermazione sull’operato di Steve Jobs hai ragione. Hai vinto.

        • 17 ottobre 2011 alle 16:20

          “Era il 1985 quando la Apple ha rilasciato la prima libreria Object Oriented”

          Noto con piacere che si scava sempre più nel barile, da inventore di tutto a inventore di un framework OOP per il Pascal. Fra poco arriveremo a “Steve Jobs ha inventato un paio di librerie”.
          Quanto a MacApp, cui ti riferisci, non è il primo Application Framework OOP e di certo non il primo Application Framework in assoluto. Secondo WP “First released in 1985, it is arguably the first such system to be widely used” il che significa che semplicemente Apple all’epoca cercò di usare le migliori tecnologie già disponibili. Certo un merito, ma non è che ha inventato l’informatica.

          • Claudio
            18 ottobre 2011 alle 21:54

            Siamo qui a dire proprio questo: la Apple ha sempre usato le migliori tecnologie e spesso lo ha fatto prima di altri. Sei tu che hai paragonato Steve Jobs a Gesù, a noi non sarebbe mai venuto in mente. Personalmente intendo i computer ed il software come una meravigliosa occasione di studio e di crescita personale e professionale. Altri la intendono come strumento per far valere la propria presunta superiorità intellettuale e trovano gusto a creare discussioni che, come questa, non approderanno mai da nessuna parte perché partono da provocazioni. Diventa la solita gara a chi piscia più lontano. Un po’ triste. Crescere.

          • randagio
            18 ottobre 2011 alle 22:01

            e gesù non era steve jobs……..preferisco steve ke almeno è esistiro davvero….ed era un comune mortale…….

    • 14 ottobre 2011 alle 18:29

      se è per questo oltre a non aver inventato ne i personal computer ne le interfacce grafiche, non ha neanche fondato la Pixar.
      http://it.wikipedia.org/wiki/Pixar_Animation_Studios

      Il problema non è che è sbagliato fare o dire qualcosa per omaggiarlo, il problema è che si dicono cose non vere, e che se si dovessero omaggiare tutte le persone che hanno contribuito al mondo nel quale viviamo quanto lui… semplicemente non faremmo in tempo neanche ad andare al bagno.

  151. graziano
    14 ottobre 2011 alle 10:09

    E’ morto Dennis MacAlistair Ritchie, inventore di C e UNIX.
    Perchè nessuno lo rimpiange?
    Non era un genion che ha davvero cambiato il mondo?

  152. al
  153. Claudio
    15 ottobre 2011 alle 15:20

    Steve Jobs, quando ha iniziato , aveva meno di noi. Soprattutto, non aveva i genitori naurali. Senza lui e Wozniak non avreste la possibilità di partecipare a questo Blog, o forse lo fareste con qualche altro strumento, visto che windows ha copiato il Machintosh in tutto e per tutto. Il fatto che Jobs abbia avuto successo dipende da caratteristiche quali capacità di adattamento, pragmatismo ed intuito. Caratteristiche comuni a persone geniali. Ho avuto modo di usare i prodotti Apple sia hardware che software e vi posso dire che come qualità non sono decisamente superiori alla media di mercato. Non parlo di semplicemente di design ma di qualità costitutiva. I MacBook, ad esempio, funzionano senza usare ventole perché dissipano il calore prodotto attraverso l’alluminio di cui sono fatti ed hanno la tastiera retroilluminata per poter essere usati al buio senza recare disturbo agli altri.
    Prima di giudicare la vita altrui bisognerebbe capire cosa siamo stati capaci di fare noi stessi. Quale aiuto abbiamo dato agli altri, magari creando posti di lavoro, che contributo abbiamo dato alla società, come ci stiamo adoperando per cambiare questo mondo schifoso in cui abbiamo la pretesa di crescere figli.
    È facile indignarsi da bambocci con la puzza sotto il naso perché la gente pensa di dover tributare rispetto ad un uomo come Jobs, o fare i soliti discorsi che non portano da nessuna parte tipo i bambini che muoiono. Jobs ha contribuito al Fondo Globale per la lotta all’AIDS, la tubercolosi e la malaria, donando decine di milioni di dollari che hanno migliorato la vita di più di due milioni di africani. Quante vite dovremmo vivere per essere in grado di fare altrettanto? È non crede il curatore di questo blog che dentro persone capaci di fare questo non ci sia proprio quel Gesù che mostra apertamente di disconoscere. Non ci sarà un po’ di differenza tra un imprenditore come Jobs ed uno come Berlusconi? Ho bisogna per forza sparare a zero su tutto quello che viene dall’America per partito preso ?

    • 15 ottobre 2011 alle 18:19

      Stai tranquillo, che senza apple il mondo sarebbe stato pressappoco lo stesso. Quello che “windows” avrebbe copiato da “machintosh” è roba che a sua volta apple ha copiato da qualcun altro. Partendo da questo punto (che non è sindacabile) è eccessivo il cordoglio degli ultimi giorni, sopratutto considerando che sono morte negli stessi giorni persone molt più importanti per il nostro mondo, il tizio che ha inventato il pacemaker ed il tizio che ha inventato C e UNIX. Inventori. Jobs non era un inventore ma un venditore, un ottimo venditore ma pur sempre un venditore. E tu puoi essere entusiasta dei suoi prodotti quanto ti pare ma non sono invenzioni, sono prodotti. Questo non vuol dire sparare a zero sull’america o sull’imprenditoria ma riconoscere le cose e chiamarle col loro nome.
      Se il discorso lo hai capito è bene, altrimenti puoi anche tornare a chinarti verso cupertino in preghiera.

      ps: cosa c’entra la beneficenza? Tutte le multinazionali fanno beneficenza, adori il dio mcdonald per caso?Adori zio Bill?

  154. Claudio
    15 ottobre 2011 alle 19:22

    Ma poi, come si fa a parlare di libero mercato, scelte consapevoli ed avere come immagine dell’avatar la nutella! È squallido vivere sempre con una maschera addosso, impersonando una parte che non ci appartiene solo perchè fa figo. Impegnativi di più nel sociale, sporcatevi le mani col la politica dal basso fate qualcosa di concreto per la società in cui vivete. Oggi qualunque nullità crea un blog e si mette sparare sentenze su cose che non conosce, magari protetto dall’anonimato. Intanto tutto intorno la società va a rotoli. Non è sufficiente ergersi a maestri e parlare dallo scranno virtuale ai propri seguaci bisogna fare altro, staccarsi dalla tastiera ed operare nel mondo reale. A votare, purtroppo, non ci va solo chi ama i prodotti Apple, o chi scrive sui blog: ci vanno anche milioni di rincoglioniti che passano la vita davanti alle televisioni e quelli che sono ancora convinti nel 2011 che tutto il male del mondo derivi dalle multinazionali.

    • 15 ottobre 2011 alle 19:49

      hai dimenticato che non ci sono più le mezze stagioni! Viva la fiera del luogo comune!😄

      • al
        15 ottobre 2011 alle 20:14

        numero 1 ahaha

      • Claudio
        15 ottobre 2011 alle 21:51

        Guarda che da quello che scrivi non emerge il profilo di una persona mentalmente strutturata. Leggi i tuoi post precedenti , stai cercando l’invenzione originale nel mondo dell’informatica. Questo dimostra che non hai capito come vanno le cose in questo campo. Forse l’unico campo che conosci è quello a cui fa pensare il tuo pseudonimo.
        Sarà un luogo comune anche questo ma è tipico di chi non conosce quello di cui parla mettersi sul podio e dispensare giudizi. Rifletti prima di scrivere.

        • 15 ottobre 2011 alle 22:59

          Da quello che scrivi emerge il profilo di una persona piuttosto instabile. Prima dici che senza Steve Jobs <>, ora invece mi accusi di non capire nulla perché starei cercando <>. Non solo non hai letto quello che ho scritto io, ma neanche hai letto quello che hai scritto tu.

          Dopodiché hai tirato fuori una serie di luoghi comuni ed attacchi a casaccio, inviti ad entrare in politica…. mi spieghi in che maniera erano inerenti? Uno dovrebbe dedicarsi ad altro ogniqualvolta esprime un parere che non ti sta a genio?

          Mi piacciono molto le tue invettiva contro avatar e nickname delle persone che non ti stanno a genio … oh si! questo molto profondo e strutturato!

        • 15 ottobre 2011 alle 23:01

          dicevo …

          Da quello che scrivi emerge il profilo di una persona piuttosto instabile. Prima dici che senza Steve Jobs –non avreste la possibilità di partecipare a questo Blog–, ora invece mi accusi di non capire nulla perché starei cercando –l’invenzione originale nel mondo dell’informatica–. Non solo non hai letto quello che ho scritto io, ma neanche hai letto quello che hai scritto tu.

          • Claudio
            16 ottobre 2011 alle 0:34

            Intendo dire che inventare qualcosa dal nulla nel mondo dell’informatica ormai è un tantino difficile: Jobs ha saputo più di altri aggregare idee, progetti e tecnologie note per tirare fuori prodotti innovativi. Riguardo a questo blog, in cui mi sono imbattuto per caso, trovo che quasi tutti, ad iniziare dal suo autore, usino toni sopra le righe ed abbiano un atteggiamento saccente al quale poi spesso non corrisponde un effettiva conoscenza storica e tecnica. Notare il quasi. Penso che ci voglia più rispetto per le idee di tutti e anche per la religione ed i morti. Tanto ormai si è capito che amo i luoghi comuni.

  155. 16 ottobre 2011 alle 8:31

    “Morte di un connesso venditore

    Chiediamo scusa a chi si è stufato di leggere di Steve Jobs, ma mettetevi nei nostri panni, anche noi vogliamo ringraziare l’uomo che ha visto quanto deprimente sarebbe stato il nostro futuro e ha capito che per renderlo migliore bastava farci fessi. Di grandi intuizioni ne ha avute parecchie, il grande Steve, la maggior parte delle quali riguardavano il miglioramento e il restyling di prodotti già inventati da altri. Fino a qui niente di nuovo, in fondo. Il suo vero colpo di genio, da ex fricchettone convertito al rampantismo reaganiano anni ’80, fu capire che le masse, soprattutto quelle benestanti e benpensanti, si erano perse gli ideali per strada ed erano pronte a pagare per averne di nuovi, in forma solida, da sbattere in faccia agli sfigati che non potevano permetterseli, gli ideali. Dal suo ritorno alla Apple nel 1996, dopo le vicissitudini ormai note ai più, Steve smette di vendere elettronica di consumo a basso costo puntando sugli status symbol, cioè gli stessi prodotti ma molto più cari e intonati agli arredamenti minimali di Ikea. Per merito di Steve, chi sborsa bei soldi per un prodotto Apple non è più un consumatore, bensì il membro di una élite raffinata che ha a cuore l’ambiente, le minoranze etniche e un po’ meno gli schiavi che in Cina lavorano dalle dieci alle quattordici ore al giorno per riempire milioni di vuoti esistenziali con di Andrea Garello touch screen ad alta definizione.
    Illuminati da Steve ci siamo finalmente resi conto che per cambiare il mondo basta renderlo più elegante e arrotondato. Grazie a Steve, il software open source è diventato una cosa da nerd squattrinati (tipo Linus Torvalds, ispiratore del sistema Linux, affidabile e gratuito, un perdente senza al suo attivo qualche miliardo di dollari e qualche centinaia di copertine). Oggi i tipi cool preferiscono pagare per un sistema chiuso che rifiuta le applicazioni di concorrenti non graditi (Bill Gates fece lo stesso e divenne l’incarnazione umana del male assoluto. Cosa molto giusta, dal momento che vestiva da schifo).Nel nome di Steve ora il marketing è un ramo della teologia. E lui, un capitalista americano votato al profitto, santo per acclamazione popolare. A proposito: dieci giorni prima di Steve, il 28 Settembre, è morto Wilson Greatbatch, inventore del pacemaker. Per lui niente trasmissioni speciali, niente apologie di Severgnini. Si può anche capire, in fondo Greatbatch non ha mica visto il futuro, è solo riuscito a farlo vivere a un milione di cardiopatici condannati a morte. Eppure un po’ di considerazione l’avrebbe meritata, se non altro perché qualcuno dei suoi pazienti ha potuto comprarsi un iPhone.”

    (Da “Il MisFatto”, 16-10-2011)

  156. Laroby
    17 ottobre 2011 alle 22:24

    Sei fondamentalmente un ignorante.

  157. randagio
    19 ottobre 2011 alle 7:48

    non vi scaldate troppo…..esauriti!!!!!!

    • Claudio
      19 ottobre 2011 alle 10:01

      :-))

  158. Claudio
    19 ottobre 2011 alle 10:05

    Ragazzi è ufficiale!!!
    Gesù no, ma santo sì!

    http://www.lettera43.it/attualita/27846/santo-steve-di-loyola.htm

    Santo Subito!
    🙂

  159. 29 ottobre 2011 alle 12:41

    Siamo alle solite. Nessuno a ragione, ne quello che idolatrano steve se quello che lo criticano. Io sono decisamente piu vicino ai primi.

    • 29 ottobre 2011 alle 16:55

      Considerando la tua totale ignoranza delle basi della lingua italiana, desumibile dagli errori grammaticali da scuola elementare che sei riuscito a compiere in solo due righe, sono fiero di non essere parte della tua stessa schiera.

  160. Sei un coglione
    5 novembre 2011 alle 4:54

    Di solito non mi espongo cosi brutalmente, ma con gli ignoranti, coglioni come te devo farlo. Prima di scrivere un post almeno informati, leggi la sua storia, di cosa ha fatto … e poi scrivi. Sono stanco di gente che come te che scrive senza sapere, solo per il gusto di scrivere!

    • 5 novembre 2011 alle 11:53

      @”sei un coglione” tu credi di conoscere la storia, in realtà conosci la parabola apple. Hai provato a leggere i commenti prima di mettere il tuo? Evidentemente no, ma del resto tu non sei ignorante… quindi a che ti serve leggere?

      Steve Jobs non ha inventato lo smartphone, non ha inventato il tablet, non ha inventato il pc. E non ha scoperto il fuoco. Steve Jobs ha fondato un’azienda nella quale lavorano tante persone (programmatori, ingegneri, designer, esperti di marketing …) che sono corresponsabili dei successi e degli insuccessi dell’azienda. Se dovessimo adorare alla stessa maniera il fondatore di ogni azienda abbia fatto cose simili non faremmo in tempo a dormire.

      La verità è che quando muore una persona che è stata un vero innovatore… la gente semplicemente non lo sa. Steve Jobs era un imprenditore ed ha lanciato prodotti che derivano da invenzioni precedenti, Dennis Ritchie era un inventore e dalle sue invenzioni derivano i moderni sistemi operativi Apple ed il linguaggio di programmazione che apple vuole che tu usi. Ma di Dennis Ritchie non si sente parlare in TV.

      @guiodic nel momento in cui hai scritto il post scommetto che addirittura sottovalutavi l’intolleranza e l’ignoranza collettiva: ormai so che mi arriveranno notifiche per anni.

      • 5 novembre 2011 alle 14:40

        @guiodic nel momento in cui hai scritto il post scommetto che addirittura sottovalutavi l’intolleranza e l’ignoranza collettiva: ormai so che mi arriveranno notifiche per anni.

        Purtroppo ho imparato a non sottovalutarla mai.

    • 5 novembre 2011 alle 14:38

      E’ proprio perché la conosco meglio di te che ho scritto quello che ho scritto.

  161. rob
    9 novembre 2011 alle 15:35

    mio parere personale…la gente compra un sacco di cazzate che in realtà non servono…. steve jobs l’ha capito (e non è di certo l’unico sulla faccia della terra ad averlo capito)…
    il consumismo non è progresso…
    a cosa cazzo serve l’iphone??? io con un cellulare di 25 euro chiamo e invio sms esattamente come con l’iphone e nel caso in cui dovessi perderlo, si dovesse rompere o altro, nn me ne importa un cazzo, e ne compro un altro da 25 euro!!

    p.s.: non metto in discussione il lavoro “intellettuale” dei programatori..

  162. 20 novembre 2011 alle 20:59

    Steve jobs era solo un buon venditore e i progressi che ha dato all’informatica e alla tecnologia sono dello 0,001 %.

    Il creatore del C, ad esempio, lui si che era un genio, e senza di lui zio steve non avrebbe fatto i miliardi

  163. Gio92
    27 aprile 2012 alle 20:54

    Jobs (lo chiamo per cognome che ti faccio felice) fu un genio.. un messia nella grande religione che si chiama Tecnologia.
    Aveva la testa per vendere,aveva occhio per il design,era capace e aveva uno spirito buddista.
    Ha fatto anche degli errori. Ma portare in 10 anni un’azienda in fallimento a un valore di 580 miliardi di $..se non è un uomo speciale,dimmi tu che cos’è. Sopravvive al tumore la prima volta.
    Forse non hai mai avuto un iPhone.
    Lo sfruttamento ci sarà sempre in Cina!!! E finchè non arriverà anche qui le fabbriche si sposteranno! La gente qui vuole lavorare meno per più soldi! Chi te lo fa fare,capo di un azienda,di restare in Italia e guadagnare meno?!?
    Jobs fu un genio nel portare nel mercato le cose giuste al momento giusto e con le giuste limitazioni per un’esperienza magnifica.
    Apple è affidabile e ricordate..è design! Non è plastica. È alluminio e vetro.
    Design.

  164. 22 settembre 2012 alle 22:13

    Hi! This post couldn’t be written any better! Reading through this post reminds me of my previous room mate! He always kept talking about this. I will forward this article to him. Pretty sure he will have a good read. Thanks for sharing!

  165. pino
    28 gennaio 2014 alle 0:19

    Signore , grazie per aver creato la morte, almeno così possiamo liberarci degli idioti e appunto di queste persone che col denaro vomitano sulle persone e sulla loro infinita ignoranza e stupidità… ahh dimenticavo..e anche ipocrisia… del mio c..o

  166. 23 luglio 2014 alle 6:35

    You actually make it seem so easy with your presentation but I find this matter to
    be actually something which I think I would never understand.
    It seems too complicated and very broad for me. I’m looking forward for your next
    post, I’ll try to get the hang of it!

  167. 31 dicembre 2014 alle 6:06

    I read this article completely concerning the difference of latest and preceding
    technologies, it’s remarkable article.

  168. 3 aprile 2016 alle 18:00

    Addio zio Steve😦

  169. Pippo Pluto
    8 aprile 2016 alle 13:07

    Penso a Steve Jobs e ringrazio che la medicina non abbia fatto progressi….

  170. 12 novembre 2016 alle 13:56

    メーカー名 ヤマモリ 商品番号 9068 規格(内容量) 18L 販売単位 本 外装サイズ 105315 最終加工地 日本 ケース入数 8入 容器 ペットボトル 状態 液状 原材料 脱脂加工大豆(遺伝子組み替えでない)、大豆、小麦、米、アルコール、果糖ブドウ糖液糖 アレルギー 調査資料なし 添加物表示 調査資料なし 賞味期限 パッケージにてご確認いただいております※この商品は、常温による配送対象商品です。alden クロムエクセル http://www.rhythm-na.com/system/20141202223840-alden-e382afe383ade383a0e382a8e382afe382bbe383ab-igzi.html

  171. 26 novembre 2016 alle 15:10

    Hello. fantastic job. I did not anticipate this. This is a impressive story. Thanks!

  1. 8 ottobre 2011 alle 8:29
  2. 8 ottobre 2011 alle 18:40
  3. 13 ottobre 2011 alle 17:09

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: