Home > Desktop experience, GNU/Linux > Il desktop ideale (almeno per me)

Il desktop ideale (almeno per me)

Tema: Equinox Evolution, con icone Faenza (Dark). In azione: dockbarx (la barra in basso con il selettore finestre) e le applet windows-title e windows-button per portare il titolo della finestra massimizzata nel pannello. Tra gli indicatori segnalo in particolare ubuntuone-indicator.

Dockbarx permette anche di selezionare le finestre di una applicazione tramite il plugin scala finestre di compiz (come fa Unity)

Il menu cardapio con ricerca incorporata (permette di cercare nelle applicazioni, nei file locali, nei segnalibri, sul web… se avete installato lo strumento di ricerca tracker, cercherà anche nel contenuto dei file).

Gloobus-preview permette di vedere i file in anteprima premendo lo spazio, senza aprile l’applicazione (dietro potete scorgere il file manager Nautilus). Notate anche le azioni nel menu del lanciatore di “Cattura schermata”.

E ora alcune azioni integrate con i lanciatori (nella prima schermata i file recenti sono forniti tramite zeitgeist):

L’effetto exposé di compiz per cambiare desktop associato all’angolo dello schermo in basso a destra. In alto a sinistra e destra invece l’exposé delle finestre (plugin scala finestre, schermata successiva).

  1. 15 novembre 2011 alle 23:18

    carino!

  2. 15 novembre 2011 alle 23:22

    Molto carino. Anche se la mia tendenza è un’altra.

    Come mai nonostante la diffusione dei 16:9/16:10 ci si “ostina” ad utilizzare le barre orizzontali? Lungi da me l’idea di fare riferimenti diretti a Unity ma secondo me almeno l’idea delle dockbar verticali non è cattiva.

    Io la metterei a sinistra oltre per il motivo dello spazio anche per un risparmio in “chilometri/mouse”.
    Avendo i controlli delle finestre a sinistra si riducono notevolemente i “viaggi” del mouse.

    • 21 novembre 2011 alle 19:42

      il punto è che i controlli dovrebbero stare a destra e a quel punto forse anche la dockbar, siamo ancora tantissimi ad usare il mouse con la destra e a leggere da sinistra verso destra, non vedo perchè ci si debba ostinare a mettere tutto a sinistra, un destro se scrive qualcosa le penne non le tiene a sinistra, parimenti se ci si siede a tavola le posate le mettiamo a destra (almeno a casa), mentre se iniziamo a leggere da sinistra non vedo perchè dobbiamo mettere uno spazio che sposti questa sinistra un po’ più a destra.

      Comunque per me due pannelli sono troppi, o meglio, preferirei soluzioni più compatte, io sono un wingpaneliano della prima ora, quando ancora era tutto a destra e secondo me dovrebbe seguire la stessa logica delle notifiche di Ubuntu (niente di cliccabile, solo informazioni, tipo ora, meteo, utente e area di notifica) che scompare quando il mouse ci passa sopra e sotto un dock.

      Poi mi piaceva molto lo zoom out dei desktop del primo gnome 3 che permetteva anche l’aggiunta di altri desktop al volo, il menù dovrebbe essere limitato ad un area a sinistra o a destra e riprendere il menù di uno smartphone con le applicazioni divise in cartelle. Trascinando l’applicazione su di un determinato desktop se ne determina l’apertura in quel desktop

      • 21 novembre 2011 alle 20:39

        ok ma io sono mancino🙂

      • alessio
        11 dicembre 2011 alle 13:18

        Il problema è che il menu era a sinistra e invece di postare quello a destra hanno spostato tutto il resto, confermo che la barra a sinistra è ottima.

  3. Diego
    15 novembre 2011 alle 23:28

    Il mio Ubuntu 10.10 era identico! Pazzesco! Non hai impostato l’anteprima delle finestre in dockbarx?

  4. 15 novembre 2011 alle 23:32

    Molto bello.

    Mi piace molto questa tua combinazione, funzionale ed elegante.

    Vedo che hai rimesso i menu nelle finestre, cosa che gradisco moltissimo.

    Anche dockbarx mi piace parecchio, cosi come cardapio.

    Le uniche cose che non mi vanno proprio a genio sono i 3 pulsanti delle finestre, che personalmente preferisco a destra, e il tema grafico che ricorda osx, lo trovo orribile.

    Ho un solo dubbio in tutto cio. Visto che i monitor moderni sono più larghi che alti, non sarebbe meglio avere dockbarx attaccata ai lati, piuttosto che posizionata in basso?

    • 16 novembre 2011 alle 0:32

      Ho provato a usare il global menu, ma lo trovo davvero scomodo. Tranne quando l’applicazione è massimizzata, negli altri casi devo fare chilometri con il mouse per andare nel menu. I pulsanti delle finestre li ho messi lì per il discorso delle finestre massimizzate. Certo potrei mettere l’area di notifica dall’altra parte… però boh, non mi convince.
      Il tema grafico non ricorda molto OS X a dire il vero. Semmai la barra di dockbarx + il menu cardapio sono sfacciatamente ispirati a Windows 7.

  5. lozobo
    16 novembre 2011 alle 0:24

    Bella configuraione! =)

    La mia era simile solo che al posto di cardapio avevo il menu compatto di gnome e i controlli finestra a destra!
    Il menù non usavo cardapio solo perchè preferico il launcher (gnome-do o synapse a seconda di come mi girava XD)

  6. Saturno
    16 novembre 2011 alle 1:02

    Hey Guido, ma mi leggi nel pensiero? Cavolo è uguale identico al mio (cambia solo il tema e le icone …) usiamo perfino lo stesso menu (cardapio), e gli stessi plugin di compiz (addirittura ho gli angoli attivi nelle tue stesse zone)… trovo che questa configurazione sia veramente l’ideale per un uso desktop. E sono d’accordo anche sul global menu, è ok su schermi molto piccoli (netbook) ma da un 14″ in su lo trovo proprio scomodo. Per me possono fare tutte le interfacce tablet che vogliono, basta che mi lascino la libertà di cambiare configurazione (e soprattutto la sessione gnome-fallback)

  7. anonimo
    16 novembre 2011 alle 7:19

    Bella combinazione!
    Grazie per la condivisione!

  8. 16 novembre 2011 alle 7:48

    ehi Guido! ma questo é Ubuntu 11.04 e non 11.10! mmm… Nautilus 2.32 è lento. non trovi?

    • 16 novembre 2011 alle 10:16

      decisamente sì, soprattutto nautilus elementary ci mette molto ad aprirsi e ha piccoli crash di cui non ti accorgi a prima vista ma li trovi nel dmesg. Però per ora paziento. Questo era soprattutto un esperimento su come adatterò Oneiric e/o Precise.

  9. 16 novembre 2011 alle 12:49

    A volte il caso…
    Sulla partizione con Ubuntu sono ancora sull’ultima LTS (che mi tengo ben stretta) e ho praticamente la stessa configurazione col l’aggiunta dell’ottimo Synapse che trovo ormai irrinunciabile per velocità e comodità, tra l’altro perfettamente integrato con Zeitgeist e il resto delle applicazioni.
    Alcune considerazioni su gli altri elementi:
    DockbarX è quello che dovrebbe essere una barra lanciatori/selettore finestra: integrata, configurabile, sobria, leggera, e non invasiva. Aggiungo tra le tante funzionalità elencate anche quella di richiamare un lanciatore/finestra tramite il tasto win più il numero corrispondente alla posizione dei lanciatori nella barra. Oltretutto gestisce ottimamente le applicazioni aperte in diversi spazi di lavoro, spostandoci automaticamente lì una volta selezionate.
    Cardapio sarebbe utile, peccato che consumi una quantità spropositata di risorse rispetto a quello che offre. Ho ripiegato sulla classica barra del menu di Gnome2, tanto lo spazio in alto a sinistra rimarrebbe vuoto visto che Global-Menu mi fa cagare.
    Exposè azionato andando su un angolo dello schermo (ripreso poi da G-Shell) rende ormai quasi superfluo la selezione delle finestre tramite barra, che comunque trovo utile per sapere immediatamente cosa ho aperto. Quello che mi manda in bestia è che con un pc/scheda video di dieci anni fa e questo Ubuntu riesco a far andare Compiz che una bellezza (130 di benchmark), con Oneiric/Unity mi va a malapena (30 di punteggio) e con Oneiric/Shell(Mutter) è praticamente inusabile.

    Ps: i pulsanti delle finestre a sinistra non si possono vedere :D!

  10. Bomb Jack
    16 novembre 2011 alle 15:34

    …ma è Gnome?

    E la barra in fondo è DockbarX? Permette l’anteprima delle finestre in stile win7? Integra automaticamente in se il menu che scegli? (per esempio stavo pensando a Mint Menu; Cardapio a volte non mi apre le applicazioni)

  11. taxidriver
    16 novembre 2011 alle 16:03

    ho provato a installare dockbarx su 11.10. Qualcosa non va a livello di repository.

    Credo che ottenere quel desktop su oneiric o precise pangoline sarà dura.

    • Saturno
      16 novembre 2011 alle 18:13

      Non credo … già adesso su oneric è possibile ottenere un desktop simile tramite la sessione gnome- fallback, utilizzando compiz come gestore delle finestre e usando gli indicatori al posto delle applet. Se poi vuoi utilizzare anche cardapio e dockbarx basta solo che le usi come applet di awn. Mancano ancora alcuni dettagli per raggiungere il risultato ottenuto da guiodic, ma nel complesso ci siamo.

  12. Bomb Jack
    16 novembre 2011 alle 19:49

    Scusate, ma io non ho capito se si tratta di gnome…
    …anche pechè di solito a me i menu vengono posizionati in alto (sono con gnome 3 + estensioni varie) e non in basso come a guidoic.

    Ho una barra in barsso grazie all’estensione bottom panel dove vengono ridotte a icona le finestre, ma il menu-lanciatore va sempre in alto.

    E’ possibile mettere dockbarx + un menu classico come cardapio o mint menu in basso con possibilità di ridurvi a icona le finestre o ci vuole gnome2? (o Unity??)

    • Saturno
      16 novembre 2011 alle 20:12

      Il desktop di guiodic dovrebbe essere gnome 2 su natty.
      Con gnome-shell lo stesso risultato non lo puoi ancora ottenere, ma ci puoi andare vicino con la sessione fallback, usando awn come panello inferiore.

  13. Bomb Jack
    16 novembre 2011 alle 20:49

    Cioè mettendo Gnome Classic (che sarebbe Gnome 2)?
    E perchè AWN (che tralaltro ho provato e non mi piace)? Non è DockbarX?
    Ed in Gnome 2 il menu non viene comunque posizionato in alto?

    • Saturno
      16 novembre 2011 alle 22:27

      Si, sarebbe gnome-classic, ma non è gnome 2, perché gnome-panel usato su oneric è stato riscritto con le librerie gtk3. Il problema è che questo panello non supporta più molte delle applet che eravamo soliti usare sul pannello scritto con le gtk2, cardapio e dockbarx sono due di queste (almeno finché gli rispettivi sviluppatori non decidono di introdurre la compatibilità). Quindi awn usato in modalità pannello è un “male” necessario per usare cardapio e dockbarx (ovviamente togli il task manager / launcher nativo di awn perché diventa ridondante, visto che vogliamo usare dockbarx).
      Per il discordo del menù in alto credo sia un falso problema, visto che i pannelli e le applet della sessione fallback li puoi spostare dove meglio credi (come potevi fare con con il pannello di gnome 2 del resto)

      • Saturno
        16 novembre 2011 alle 23:29

        eccoti uno screenshot della sessione classic di gnome 3 con awn che funziona da panello (le uniche applet attivate sono cardapio e docbarx)

        Mi sembra che già si avvicini all’idea di desktop presentata da guiodic in questo post (ovviamente ci sono cose che non vedi tipo gli angoli attivi in alto e le anteprime delle finestre di dockbarx, ma ti assicuro che funzionano, basta avviare la sessione con compiz). Manca ancora qualche piccolezza, tipo i pulsanti spostati sulla barra superiore quando la finestra è massimizzata, ma nel complesso mi sembra che ci sia tutto l’occorrente🙂

        • Bomb Jack
          17 novembre 2011 alle 1:14

          Ok, grazie: ma hai usato gnome 3 o gnome 2/classic?

          Gnome classic non sarebbe come usare gnome 2 sotto gnome 3? E se si e tu stai usando la versione 2classic, come hai fatto a togliere la barra inferiore?
          Io l’ho provata, ed è lì fissa, come gnome 2, cioè come dalle verioni 10 in giu’.

          Non si può mettere docbarx sopra il pannello inferiore e basta?
          Esiste la possibilità di utilizzare sulla barra AWN/DocbarX le icone delle finestre come in gnome 2 (cioè cliccandoci sopra col destro che apre il menu a tendinadelle opzioni)?

          Perdonami ma ho ancora confusione con tutte queste distribuzioni e sono nuovo del mondo linux.

          • Saturno
            17 novembre 2011 alle 12:00

            I pannelli (o barre come le chiami tu) su gnome non sono mai stati fissi: li puoi togliere, aggiungerle (in tutti i lati dello schermo), spostarle … puoi aggiungere le applet oppure toglierle … è che io ricordi su gnome 2 è sempre stato così🙂 (non mi ricordo se su gnome 1 si poteva fare, visto che all’epoca usavo kde su mandrake). L’unica differenza tra i pannelli di gnome 2 e di gnome 3 (a parte molte applet che non funzionano più) è che su gnome 2 per intervenire sul pannello bastava premere il tasto destro del mouse su di esso, mentre sul pannello di gnome 3 devi tenere premuto il tasto alt e contemporaneamente chiccare sul pannello che vuoi modificare.

      • Bomb Jack
        17 novembre 2011 alle 0:20

        Ok, dunque, fammi capire:
        Intanto, gnome classic con gnome shell e gnome fallback non si equivalgono?
        Quindi, se ho capito bene, su Onieric sia la sessione Gnome (3) che Gnome classic (io ho installato gnome shell non gnome fallback), non si possono aggiungere applet al pannello, solo con la sessione fallback che sarebbe la gnome 2 originale, giusto?
        Per poter riprodurre la stessa situazione dovrei togliere il bottom panel (che ho con l’estensione per gnome shell), mettere AWN in modalità pannello e metterci dockbarx “sopra”, giusto?
        E con Gnome classic non si possono mettere le applet sul pannello inferiore? Non credo si possa togliere il pannello inferiore e AWN in modalità pannello si andrebbe a sovrapporre o collocarsi al di sopra forse…
        Inoltre non sapevo questa cosa dello spostamento dei menu nei pannelli gnome 2. Con gnome 3 tutte le applet vanno nel pannello superiore, giusto?

        E con MATE?

        • Saturno
          17 novembre 2011 alle 1:38

          Ok, dunque, fammi capire:
          Intanto, gnome classic con gnome shell e gnome fallback non si equivalgono?

          No forse mi sono spiegato male🙂
          La sessione con la gnome-shell nella schermata di accesso è chiamata solamente “GNOME” mentre la sessione fallback con i pannelli viene chiamata “GNOME Classic”, che però non ha niente a che vedere con gnome 2 anche se gli assomiglia … su oneric gnome 2 non esiste più, l’unico modo per averlo è installare MATE, che però non è presente nei repo ufficiali di ubuntu (quindi per ora se vuoi provarlo puoi compilarlo da sorgenti oppure devi aggiungere un ppa e installare i pacchetti alternativi prodotti da chi mantiene il progetto mate).
          Se avvii la sessione GNOME (quella con gnome-shell) puoi solamente usare le estensioni per personalizzare la shell, visto che le vecchie applet non sono supportate. Inoltre il pannello in alto che vedi quando la shell è avviata non ha nulla a che vedere con gnome-panel, infatti essendo una parte della shell per modificarlo ti devi creare una estensione.
          Nella sessione GNOME classic invece, il pannello che viene caricato supporta le applet, ma visto che è stato riscritto con le nuove gtk3 ed essendo state deprecate molte API usate dalle vecchie applet di gnome 2, molte di queste non funzionano più, puoi usare solo quelle che sono state scritte o adattate per il nuovo pannello. Quindi consigliavo di usare awn per quelle applet che non supportano ancora il pannello della sessione fallback, come ad esempio cardapio e dockbarx, ma che sono usabili come appleti di awn. Quello che vedi nella immagine postata da me prima è la sessione GNOME classic con awn e con compiz come window manager. Quindi è chiaro che stesso risultato non lo posso ottenere con gnome 2 su oneric perché non lo posso installare (a meno di usare MATE ovviamente).

          • Bomb Jack
            17 novembre 2011 alle 10:27

            SUPER chiaro, grazie!🙂

            Mi hai schiarito le idee.

            è un da qualche giorno che pensavo di passare a MATE, infatti…

            (comunque ho letto e provato che dockbarx funziona anche stand alone, anche in modalità pannello, ma non mi pare che puoi aggiungerci applet o lanciatori-menu, inoltre in questo momento il risultato non è un gran che crdo perchè sono senza compiz)

          • Saturno
            17 novembre 2011 alle 12:08

            Si dockbarx funziona anche stand-alone, ma non puoi aggiungerci niente perché non supporta nessun tipo di applet … quindi per usare un menù funzionale come cardapio insieme a dockbarx la via più breve è usare awn (si può usare anche senza, ma la soluzione è un poco ingarbugliata …)
            Poi se usi dockbarx senza compiz ti perdi qualche sciccheria, ma funziona benissimo anche con altri wm.

  14. Paolo
    16 novembre 2011 alle 21:11

    Quindi prossimamente passerai a mate?

  15. Benzocaino
    16 novembre 2011 alle 21:26

    Guido facci una distro!😀

    • taxidriver
      16 novembre 2011 alle 22:02

      Non sarebbe una cattiva idea. Una distro con questa impostazione di desktop, magari basata su LTS ma con i guiodic repo che la renderebbero una quasi rolling!

      • 16 novembre 2011 alle 22:08

        mah, può darsi per la prossima lts

  16. aury88
    17 novembre 2011 alle 15:10

    bellissimo tema.
    avrei una domanda: non è un po ridondante nella barra in basso avere tre icone diverse per writer calc e impres e poi avere dal menu che compare su writer i medesimi programmi?
    noto che sei tornato/rimasto ad ubuntu (almeno così ho capito dalle tue risposte nei commenti).😉

    • 17 novembre 2011 alle 17:10

      sì, è ridondante, ma se non faccio le icone separate non mi vengono i “recenti”.

      • taxidriver
        17 novembre 2011 alle 17:32

        Questo particolare dei “recenti” per i documenti di libreoffice è il particolare che mi attira di più. Mi sembra un’impostazione di desktop molto usabile.

  17. Bomb Jack
    17 novembre 2011 alle 15:55

    Saturno :
    Si dockbarx funziona anche stand-alone, ma non puoi aggiungerci niente perché non supporta nessun tipo di applet … quindi per usare un menù funzionale come cardapio insieme a dockbarx la via più breve è usare awn (si può usare anche senza, ma la soluzione è un poco ingarbugliata …)
    Poi se usi dockbarx senza compiz ti perdi qualche sciccheria, ma funziona benissimo anche con altri wm.

    Si, esattamente.

    Ma è le anteprime le mostra solo con Compiz? (a me spunta ma completamente nera) C’è una qualche opzione particolare da ayttivare in Compiz?

    • 17 novembre 2011 alle 17:11

      In compiz va attivato il plugin kde. Ma lo chiede lui quando attivi le anteprime nella configurazione di dockbarx.

  18. Bomb Jack
    17 novembre 2011 alle 18:01

    A me non l’ha chiesto, sarà che avevo tolto completamente compiz… (in questo momento, come forse sai, non sono sul mio pc con Ubuntu: per il momento stavo solo facendo delle prove in Mint col notebook)

  19. lucapas
    18 novembre 2011 alle 9:55

    Fantastico davvero! Quoto gnuzoff perché anch’io cambierei la posizione della dock a sinistra ma per il resto è davvero eccezionale!
    Che ne dici di farne una ISO per noi profani che non saremmo in grado di ottenere lo stesso risultato senza incasinare tutto?

  20. Jaguaro
    18 novembre 2011 alle 15:41

    bella guiodic!

    Sembra funzionale.

    “migliora” lo “stile win 7” aggiungendo alcune cose positive di gnome…. li hai fatti sposare?? ahahah.

    La pecca purtroppo è compiz…😦 che quando cià la luna storta.

    eheheh

  21. drake762001
    18 novembre 2011 alle 18:02

    Guido, sta a bara’! Quello è gnome 2, è facile rendere funzionale gnome2!! :):)
    Vediamo se riesci a piegare ai tuoi desideri gnome-shell o unity!

  22. 18 novembre 2011 alle 21:40

    drake762001 :

    Guido, sta a bara’! Quello è gnome 2, è facile rendere funzionale gnome2!! :)🙂
    Vediamo se riesci a piegare ai tuoi desideri gnome-shell o unity!

    Vedrò tra 6 mesi, per ora rimango su Natty. Intanto testo.

    • drake762001
      19 novembre 2011 alle 0:56

      Facci sapere se trovi una soluzione. Vorrei passare stabilmente su kde ma i miei pc non hanno abbastanza potenza di fuoco per avere con kde la fluidita’ che a me piace. Sarei rimasto su gnome-3, ma dopo che ho letto in che direzione stanno andando (overlay scrollbar ecc.) ho capito che la loro strada non sara’ troppo diversa da unity. Ma uno che vuole usare un normalissimo pc con un normalissimo monitor, che deve fare?

      • lucapas
        19 novembre 2011 alle 8:55

        Installare Xfce oppure Lxde. ;D

        • drake762001
          19 novembre 2011 alle 20:24

          Si, li consoco, sono molto belli, ma c’è da sbattersi parecchio per farli andare il resto (non tanto il de) come si deve. E poi dovranno entrambi affrontare il fttore gtk3. Francamente mi sono stufato di fare da cavia. Devo trovare una soluzione valida per kde,

  23. 21 novembre 2011 alle 19:43

    Ciao Guido son passato a buttare un occhio xD
    è sempre un piacere leggere qualche tuo articolo anche se ormai dalla 9.04 son passato a kde
    @drake76200 Se vuoi il meglio di KDE e la facilità d’utilizzo ti consiglio vivamente di usare chakra
    Io la uso da un po’ e mi trovo benissimo mille volte meglio di kubuntu IMHO
    Ciao a tutti ciao guido stammi bene sempre in gamba e alla prossima

  24. hug
    30 novembre 2011 alle 2:58

    Aspetto ancora un pò prima di cambiare versione di ubuntu, sperando.
    Il sostituire il validissimo menù gnome vecchio stile con delle dock non mi ha ancora soddisfatto. Trovo le dock uno strumento da touch screen, ed io non li uso.
    Fan felici quelli a cui piacciono i pupazzetti roteanti.
    Ho installato Oneiric per poi rimuoverla, sono addirittura tornato a Maverick.
    Sono affezionato ai 3 menù distinti , non ad uno solo contenente un minestrone di applicazioni senza relazione tra loro, come avviene per win , ma anche per mint.

    @ Saturno,
    gnome-fallback è , a mio parere, una vertiginosa “caduta all’indietro” , anche se non ricordo dei pannelli che funzionassero così male in passato.
    Quando posizioni le icone , come hai ben detto con Alt, queste possono essere posizionate solo alla sinistra estrema del pannello, od al centro o destra….
    Inoltre tutte le applicazioni che si controllavano dalla loro icona in alto a destra non sono più utilizzabili. Tante tante.

    Stiamo insomma parlando di adattare delle dock per migliorare una mancanza funzionale oltre che estetica…….ma hanno sfrondato i menù in Oneiric, è questo il problema più importante , puoi cambiare il menù ma manca il contenuto.

    @ KillJoy,
    io non mi servo di chiavette internet, ma su Chakra non funzionano , lo dicono sul sito ufficiale.

    Domando Guido : C’è la possibilità di ottenere , senza le dock , su Maverick , l’effetto in cui , passando col cursore nel pannello in basso, sulle finestre delle applicazioni aperte, di ottenerne una “preview” come vedo nella tua prima foto?

    • 30 novembre 2011 alle 22:56

      certo, il plugin preview di compiz. Io lo uso credo da Hardy o giù di lì.

  25. hug
    30 novembre 2011 alle 4:42

    Ho installato Gloobus-preview + la dipendenza libswfdec-0.8-0 , richiesta da Gdebi, ma nulla.
    Cosa mi sono perso per strada ?

    P.s.: Guido per favore riapri un forum , sei come lo zucchero nella tazzina.

    • 30 novembre 2011 alle 22:54

      Il forum non ha mai chiuso in realtà🙂

  26. hug
    1 dicembre 2011 alle 18:34

    Grazie Guido.
    Ho sempre utilizzato ubuntu senza effetti visivi e non conoscevo, addirittura la preview della finestra che mi permette di vedere la televisione è anch’essa dinamica, senza che cresca il carico di sistema nell’indicatore, fighissimus.
    Non sapevo del forum , non ho ricevuto mail relative dopo quella che avvisava della chiusura imminente, bene .
    Esiste la possibilità in Oneiric di “scrostare tutto Unity” ed installarvici al posto gnome 2 (quello vero non fallback) ?

  27. 1 dicembre 2011 alle 23:03

    sì, usando i repo di Linux Mint e installando Mate. Però è una cosa un po’ sperimentale.
    Nei prossimi giorni tenterò di portare su Gnome 3 i pannelli di gnome 2, quelli “veri”. Voglio vedere che succede.

  28. hug
    2 dicembre 2011 alle 5:19

    Non vedo l’ora, buona giornata.

  29. nowardev
    19 dicembre 2011 alle 16:07

    per me invece questo è il destkop : quello che ti fa scegier co semplicita

  30. Rhemus86
    24 luglio 2012 alle 6:23

    Mi sembra una copia povera di Windows 7… Che senso ha?? Quanto vale usare il sistema originale. Tra copie di os x e Windows, nessun sistema Linux riesce ad innovare.

  1. 17 novembre 2011 alle 10:28

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: