Archivio

Posts Tagged ‘einstein’

E alla fine, ebbe di nuovo ragione Einstein

22 febbraio 2012 8 commenti

I neutrini non sono più veloci della luce. Le misure rilevate nel settembre scorso  sarebbero dovute ad un’anomalia nel funzionamento degli apparati utilizzati per misurare la velocità dei neutrini….

A scoprire l’anomalia negli strumenti di misura è stato lo stesso gruppo di ricercatori del Cern e dell’Infn, guidato dall’italiano Antonio Ereditato, che cinque mesi fa aveva fatto il primo annuncio sulla velocità dei neutrini.

http://www.repubblica.it/scienze/2012/02/22/news/neutrini_pi_veloci_della_luce_c_era_anomalia_in_strumenti-30349960/

Da notare l’onestà e la correttezza di questi scienziati. Sì, possiamo avere fiducia della scienza.

Categorie:Riflessioni, scienza Tag:

Neutrini contro Einstein (ma anche no) – quarta parte, in cui si parla di come la scienza è basata sui fatti mentre la religione è basata sui miti

23 ottobre 2011 36 commenti

Un po’ rivoluzione ma soprattutto evoluzione

Ammettiamo per un attimo che nel prossimo futuro gli esperimenti simili a quello di OPERA riproducano gli stessi effetti, anche usando metodi statistici differenti e più accurati, e si debba concludere che sì, i neutrini sono più veloci della luce. Come sarebbe giustificabile? Leggi tutto…

Neutrini contro Einstein (ma anche no) – seconda parte

13 ottobre 2011 13 commenti

Altri risultati interessanti

Come abbiamo visto, la relatività ristretta parte dai seguenti presupposti:

a) tutte le leggi della fisica (sia meccaniche che riguardanti i campi elettromagnetici) devono rimanere invariate passando da un sistema di riferimento ad un altro in moto rettilineo uniforme rispetto al primo (principio di relatività);
b) la velocità della luce (e di ogni onda elettromagnetica) è sempre la stessa in ogni sistema di riferimento

e porta a questi risultati:

a) un osservatore in quiete, che osservi un sistema in moto rettilineo uniforme rispetto a lui, noterà che le distanze in quell’altro sistema si accorciano;
b) un osservatore in quiete che osservi un sistema in moto rettilineo uniforme rispetto a lui, noterà che le durate in quell’altro sistema si dilatano.

Leggi tutto…

Neutrini contro Einstein (ma anche no) – prima parte

12 ottobre 2011 24 commenti

Due settimane fa la notizia che alcuni neutrini (forse, molto forse) hanno viaggiato più veloci della luce tra il CERN di Ginevra e il laboratorio italiano del Gran Sasso ha suscitato un’enorme attenzione nei media. Tutto sommato positiva: almeno si parla di scienza e non dell’ultimo flirt di Paris Hilton.

Come spesso accade in questi casi si va dall’estremo sensazionalismo (“Einstein ha sbagliato”) fino alla deriva religiosa. Mi è capitato di leggere commenti circa il fatto che la scienza avrebbe fallito e questa sarebbe la dimostrazione del fatto che esiste Dio, o almeno che la fisica è incapace di “conoscere la mente del Creatore del Mondo” (o espressioni simili che ovviamente non significano nulla). Strana concezione: un Dio che si diverte a prendere in giro i fisici.

Per comprendere bene di fronte a cosa (forse, molto forse) ci troviamo, perché (forse, molto forse) è importante e perché (eventualmente, molto eventualmente) sarebbe una vittoria della scienza e non una sua sconfitta, cerchiamo prima di tutto di capire ciò di cui si parla. Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: