Home > GNU/Linux > GMic, un plugin ***STRAORDINARIO*** per GIMP

GMic, un plugin ***STRAORDINARIO*** per GIMP

Per la serie “Photo Shop mi fa una pippa”(*) oggi presentiamo G’MIC ovvero GREYC’s Magic Image Converter.

GMic è un tool a linea di comando simile al famoso Imagemagik ma con alcuni effetti davvero sbalorditivi tra cui persino il cubo 3D. La cosa bella però è che non abbiamo bisogno di imparare il suo linguaggio per usarlo, ma esiste un semplice plugin per GIMP.

Se avente il mio repository guiodiclucid vi basta installare il pacchetto gimp-gmic per aver oltre 300 effetti tutti totalmente configurabili. Ecco una galleria degli effetti disponibili:

Qui altri esempi: http://gmic.sourceforge.net/gallery.shtml

…..

(*) frase appositamente inserita al fine di generare flame😉

Categorie:GNU/Linux Tag:, , , ,
  1. 4 luglio 2010 alle 18:54

    frase appositamente inserita al file di generare flame
    Semmai al fine

  2. Libatel
    4 luglio 2010 alle 18:56

    Gimp per me sarà veramente straorinario quando offrirà pieno supporto alle immagini in CMYK,fino ad allora sono costretto a usare ancora photoshop.

    • 4 luglio 2010 alle 19:39

      Lo sapevo che qualcuno doveva tirare fuori la solita cosa. Ora ci spiegherai cosa serve la quadricromia per le fotografie che sono RGB.

      • kekko_94
        4 luglio 2010 alle 20:37

        evidentemente lui non lavora su foto ma su immagini da lui create, ma siccome non me ne intendo più di tanto non insisto su quell’alspetto, semmai sugli stili di livello e sugli effetti. In più mi sembrerebbe comodo (e neanche tanto difficile da implementare) poter organizzare i livelli in cartelle. Per esempio:
        -cartella immagine1
        -immagine1
        -effetti su immagine1
        -cartella immagine2
        -immagine2
        -effetti su immagine2
        e poter nascondere tutta la cartella senza dover togliere a mano la visualizzazione…

        • kekko_94
          4 luglio 2010 alle 22:44

          Ok, ho guardato meglio, la funzione c’è, si chiama “Gruppi di livelli”, ma come al solito (vedi OpenOffice) c’è ma è nascosta e uno si deve dannare per trovarla….😦

      • Libatel
        5 luglio 2010 alle 9:03

        sarà anche la solita storiella ma molti studi grafici lavorano con quel tipo di immagini (sono loro che dovrebbero spiegartelo) e io ogni volta mi trovo costretto e utilizzare photoshop,non credere che sia una cosa che mi rende felice….forse per altri non ha importanza ma io sono anni che apsetto il supporto decente a CMYK,proprio per il tipo di lavoro che faccio.

        • 5 luglio 2010 alle 14:16

          Se gli studi grafici usano Photoshop come un programma di grafica vettoriale per questioni di risparmio non ci si può far nulla. Conosco questa gente, ti manda PDF creati con Photoshop pesantissimi che contengono immagini bitmap. Terrificante.
          Grafici che non hanno mai visto illustrator in vita loro o non sanno usarlo.

          • Libatel
            5 luglio 2010 alle 18:27

            Esattamente….hai inquadrato alla perfezione i personaggi con cui ho a che fare….:D
            Il giorno in cui gimp mi permetterà di lavorare senza problemi su un CMYK stapperò una bottiglia,sono stufo di dover usare windows per incompetenze altrui.

          • michelangelo giacomelli
            8 luglio 2010 alle 10:59

            No credo che il problema stia nei macchinari di stampa, avevo fatto un volantino tempo fa con gimp e inkscape e portato il tutto in pdf, portato in tipografia mi è stato detto: “we non è cmyk io te lo stampo lo stesso ma i colori verranno un pò diversi” io me ne sono fregato e fatto stampare e devo dire che in effetti la stampa era più chiara, forse utilizzando il cmyk hai gli stessi colori su monitor e su stampa però ad onor del vero se non me lo avesse detto non è che ci avrei fatto tanto caso.
            Però magari per un grafico o un pubblicitario che vuole proprio quella tonalità di quel colore la differenza la fa.

          • 8 luglio 2010 alle 12:00

            @michelangelo: bisogna applicare i profili colore per quelle cose.

            http://www.brankovukelic.com/post/513356271/gimp-color-management-for-dtp

          • Scugnizzo
            8 luglio 2010 alle 12:29

            Se ricordo bene con il supporto al CMYK si posso scegliere i colori tipo PANTONE per esser certi che quello che esce in stampa è il colore impostato. Certo la resa a video dei colori dipenda dal profilo colore impostato e non è mai uguale.

  3. 4 luglio 2010 alle 21:02

    Straordinario ed eccellente aggiungerei; l’ho installato e lo sto già usando; grazie!🙂
    Sai ti volevo dire che la Ferrero, nel periodo estivo, ritira dagli scaffali dei negozi tutti i suoi prodotti; ti volevo avvisare che il tuo avatar (il barattolo di nutella) è in pericolo😀

  4. teambirra
    4 luglio 2010 alle 21:21

    Devo dire che questo plugin mi sembra organizzato molto meglio rispetto a quelli standard, ottima segnalazione!

  5. Scugnizzo
    4 luglio 2010 alle 21:44

    Ciao Guido,
    ma posso prendere dei pacchetti dai tuoi repo senza installarli? (i repo dico)

  6. kekko_94
    4 luglio 2010 alle 22:07

    Visto che si parla di GIMP e che si è parlato di Photoshop e il confronto… Anche se è della concorrenza mi date una mano qui per favore?? http://forum.ubuntu-it.org/index.php/topic,396485.0.html

    Devo trovare un filtro che mi faccia l’effetto “Contorni Strappati”

  7. mustangtux
    4 luglio 2010 alle 22:17

    ai ai ai…. rubi il lavoro a pcn😀

  8. gio
    5 luglio 2010 alle 9:58

    bella segnalazione e domanda da semi-profano. Ma come aggiungo dei semplici puntatori a freccia sulle foto, per evidenziare delle zone d’interesse? Ho trovato dei suggerimenti con GIIMP, ma mi sembrano davvero macchinosi per il mio scopo. Eventualmente anche usando un SW più congeniale allo scopo, linux based. Grazie

    • 5 luglio 2010 alle 14:15

      Trova un pennello con quella forma.

      • gio
        6 luglio 2010 alle 10:42

        Ho provato, ma non è esattamente quello che intendevo. I pennelli sono elementi preconfezionati e non posso usarli come faccio quando tiro una linea retta inclinata: in quel caso mi verrebbe una strisciata di elementi freccia al posto di una freccia unica con l’inclinazione data. Non so se mi sono spiegato, magari Gimp non è lo strumento per fare ciò.
        Grazie per una risposta

        • 6 luglio 2010 alle 13:50

          questa è una cosa più da grafica vettoriale.

          • Scugnizzo
            6 luglio 2010 alle 14:12

            quoto Guido, ti conviene usare un software di grafica vettoriale importare la suo interno le foto e farci i disegnini sopra.
            Guarda http://www.inkscape.org/?lang=it

          • gio
            6 luglio 2010 alle 15:52

            chiaro. Inkscape va bene. grazie dei vostri contributi

  9. telperion
    5 luglio 2010 alle 12:54

    g’mic è una ottima raccolta di filtri, insieme a resynthetize (come si scrive?), mi chiedo perchè non vengano inglobati in Gimp, o almeno distribuiti insieme dalle distro ..
    Ma la risposta è dentro di te, ed è sbbbajjata …😉

    • 5 luglio 2010 alle 14:12

      gimp-resynthesizer c’è già in ubuntu, mentre gimp-gmic ci sarà con maverick (il pacchetto nel mio repo viene pari pari da lì)

      • telperion
        5 luglio 2010 alle 14:57

        Si, ma intendevo installati “insieme a gimp”,
        non che uno deve scoprire che esistono, cercarli e installarli a parte.
        Che politica è?

        • 5 luglio 2010 alle 16:06

          be’ tieni conto che Ubuntu manco installa gimp di default😀

          Comunque sì, andrebbero tra i raccomandati.

          • telperion
            5 luglio 2010 alle 17:05

            Aggiungerei anche save for web, quando installi Gimp, questi 3 dovrebbero essere installati insieme.

            Ho fatto un video dove si usa g’mic tra le altre cose se interessa:

          • 5 luglio 2010 alle 18:49

            ci sarebbe gimp-plugin-registry che ne contiene tanti, anche save for web.

  10. kiwypedia
    5 luglio 2010 alle 18:20

    SPAVENTOSO…
    Installato… è quello che cercavo…

  11. 7 luglio 2010 alle 14:08

    EHI, questa è concorrenza. Sul web c’è posto per uno solo di noi

  12. SuNjACk
    7 luglio 2010 alle 21:20

    mi vien voglia di provarlo immediatamente

    solo il mio computer con linux è andato a farsi crocifiggere

  13. telperion
    13 luglio 2010 alle 13:40

    Cavolo ho compilato G’Mic 1.3.7.1 (tutto) per eliminare le procedure deprecate nel plugin per l’ultimo gimp-git, e mi ha paralizzato il pc con 2 GB di ram, inutilizzabile (modello bradipo) per 25 minuti circa, poi ho ottenuto i binari corretti.
    Mai vista una cosa cosi pesante (non cpu, accesso disco e memoria) da compilare.
    LOL

    Unica nota stonata del plugin, la finestra preview troppo piccola e non ridimensionabile, difetto comune a moltissimi plugin di gimp, usabilità pessima …

  14. cecco
    16 luglio 2010 alle 7:41

    Sei tu quello nella foto? non avrà nessun arisposta questo post.

  15. marco
    16 luglio 2010 alle 21:22

    Beh, molto meglio lo sfondo….😉

  16. telperion
    3 gennaio 2011 alle 15:56

    domanda da mille dollari
    da .scr o console script-fu

    (plug-in-gmic 0 img drawable 0 “” )

    dove img è l’ ID dell’immagine
    (gimp-image-list)

    drawable è l’ ID del livello dove applicare l’effetto

    in modalità interattiva funziona perfettamente,
    ma se cerco di automatizzare la cosa,
    esempio
    Artistic – Pen drawing – ampiltude 17.64
    non c’è nulla da fare, ho provato con

    (plug-in-gmic 1 img drawable 1 “drawing 17.64″ )

    ma niente, e non trovo doc sul comando da inserire tra le virgolette, per usare i preset del plugin gimp di gmic.

    Nota non ho usato i TAG nel commento, le ” sono da intendersi virgolette, non le topografiche che stampa wordpress.

    • telperion
      3 gennaio 2011 alle 16:36

      qui tutto il mio “sapere”

      con

      (plug-in-gmic 1 img drawable 1 “-drawing 17.64″ )
      il drawing viene eseguito, lo vedo dal carico cpu, ma poi gmic da errore …

      • 3 gennaio 2011 alle 22:09

        ma perché me lo chiedi a me? chiedilo agli sviluppatori di gmic🙂

        • telperion
          4 gennaio 2011 alle 13:43

          infatti, tra l’altro molto cortese mi ha risposto in pochi minuti.

          http://www.flickr.com/groups/gmic/discuss/72157625619588771/

          • 4 gennaio 2011 alle 17:49

            Un giorno spero che qualcuno faccia una buona GUI per imagemagik, un altro programma straordinario. Ha talmente così tante funzioni che forse servirebbero decine di tabs per contenerle.

  17. telperion
    9 gennaio 2011 alle 14:12

    Per chi è interessato a gmic
    Una valanga di tutorial:
    http://www.flickr.com/groups/gmic/discuss/72157625021897552/

  18. johnj
    13 marzo 2011 alle 9:43

    vi ricordo che gmic può essere arricchito anche da voi:
    http://gimpitalia.it/forum/viewtopic.php?f=24&t=16318
    io amo anche mathmap e fx faundry, ma gmic è quello che ha maggiori potenzialità anche per questa caratteristica
    sulla quadricromia, a parte il fatto che viene gestita da krita e soprattutto da scribus, al momento si aspetta l’integrazione completa di GEGL che donerà questa feature a gimp, ma si può pure fare così:
    http://gimpitalia.it/forum/viewtopic.php?f=31&t=16438
    ma è utile pure questo:
    http://gimpitalia.it/forum/viewtopic.php?f=31&t=16495
    p.s. non è che voglia spammare a tutti i costi, però su gimpitalia si discute spesso su questi argomenti e mi veniva bene linkare piuttosto che riscrivere mille cose
    certo, se passate a trovarci siete benvenuti😉
    comlimenti per l’interessante discussione e buon lavoro!

  19. tino
    14 settembre 2012 alle 23:27

    @guiodic, ma ragazzi…dico io, prima di scrivere robe da far rabbrividire perchè non vi documentate un pò, siete su internet? e leggete a cosa serve la quadricromia o CMYK, e soprattutto leggete con che sistema di colore lavorano le macchine per la stampa, sia professionali che anche le stampanti da 60 euro che avete a casa,come? in quadricromia per l’appunto, ciano, magenta, giallo, nero, ovvero, i colori primari più il nero.e sapete come lavorano i nostri monitor? in rosso,verde e blu, che non sono esattamente la stessa cosa. morale della favola è, che se lavoro su un monitor anche ben calibrato, ma non lavoro su uno spazio di colore cmyk col mio software, quando farò vedere la bozza al cliente a video e poi la darò stampata,sia essa una foto(raster) o una grafica puramente vettoriale, non saranno la stessa cosa per niente… questo per uno che non fa grafica per professione, può non essere importante, ma per uno che con la grafica ci lavora e ci campa pure, la cosa è davvero assai importante, e siccome da non programmatore, non so quanto sia difficile creare il supporto alla quadricromia per gimp, non oso fare commenti a sproposito, dico solo che sarebbe anche ora che magari prendessero in seria considerazione l’ipotesi di sviluppare qualcosa, che sia già integrata nel programma. diversamente posso dire di inkscape, che seppure sia penoso in termini di prestazioni con grandi files, ormai lo uso al posto di illustrator in tutto e per tutto, ed io illustrator l’ho comprato, come anche tutto il resto della adobe creative suite, stesso discorso per blender, ormai ufficiale nel mio set di tools di lavoro.
    P.S. per la cronaca mi sono imbattuto su questo blog mentre cercavo notizie relative a uno sviluppo di supporto nativo alla quadricromia per gimp, ma ahimè ancora la solita triste storia…
    P.P.S. prima che photoshop faccia davvero una pippa a gimp avremo scoperto il viaggio nel tempo, gimp per adesso è solo un valido strumento per hobbisti della grafica a video.
    saluti

  20. 25 gennaio 2013 alle 11:41

    Hello there, just became alert to your blog through Google, and found that
    it’s truly informative. I am going to watch out for brussels. I will be grateful if you continue this in future. Numerous people will be benefited from your writing. Cheers!

  21. 14 marzo 2013 alle 6:43

    Thanks in support of sharing such a good thought, post is nice, thats why
    i have read it completely

  22. 6 maggio 2013 alle 19:17

    Hmm is anyone else experiencing problems with the
    images on this blog loading? I’m trying to determine if its a problem on my end or if it’s the blog.
    Any feed-back would be greatly appreciated.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: