Archivio

Posts Tagged ‘drm’

Compri un libro, l’editore te lo cancella

22 luglio 2009 12 commenti

Sì, accade davvero. E non è uno scherzo.

Amazon, il noto bookstore on-line, commercializza un lettore di e-book che ha avuto un grosso successo negli USA: Kindle. Kindle sta ad Amazon come l’iPhone sta ad Apple e ad iTunes. E così come Apple può decidere di cancellare un’applicazione dal tuo iPhone, anche Amazon può decidere di eliminare un libro da Kindle.

E’ accaduto, ironia della sorte, per “1984” di Orwell e per “La fattoria degli animali”, dello stesso autore. Il tutto perché l’editore si è pentito di aver messo a disposizione il libro in formato e-book. E così gli acquirenti si sono visti cancellare il libro, regolarmente acquistato, dal loro lettore.

Dopo i video che scadono come il latte, la musica che non puoi mettere sui lettori della concorrenza e il telefonino che decide quali programmi vanno bene e quali no, è arrivato anche il libro scritto con l’inchiostro simpatico.

Digital Restrictions Management” è proprio una definizione azzeccata.

Annunci

Blu-ray, la fregatura dei DRM

17 giugno 2009 11 commenti

Blu-ray, limiti alla copia autorizzata

Definiti gli standard finali di protezione: la copia per uso personale possibile solo dal 2010 e a pagamento

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_giugno_15/copie_Blu_ray_alessandra_carboni_f0f611f8-5998-11de-8980-00144f02aabc.shtml

Per chi ancora non avesse capito cosa sono i DRM e perché sono un attentato alla libertà degli utenti.

Tutto quello che c’è da sapere su Windows 7

11 maggio 2009 214 commenti

Su Windows 7 Starter Edition non è possibile cambiare lo sfondo

Domande e risposte indirizzate soprattutto agli utenti Windows che vogliono saperne di più su Windows 7.

Si sente spesso parlare di una nuova versione di Windows.

Microsoft ha rilasciato una nuova versione del sistema operativo Windows. Questa nuova versione si chiama Windows 7.

Perché 7?

Perché Windows 7 è la settima versione di Windows NT. Windows Vista è la sesta, Windows XP (e Windows 2000) la quinta, i nomi precedenti erano Windows NT 4, 3, ecc. Il sistema Windows NT però era destinato alle macchine aziendali, nel mercato consumer erano invece presenti Windows 3.1, Windows 95 e Windows 98.
Leggi tutto…

Come sarebbe la tua vita informatica se Windows non fosse mai esistito?

30 aprile 2009 37 commenti

bmw-no-windows

Ho iniziato a conoscere l’informatica con il Commodore 128 (praticamente una versione estesa del Commodore 64). Poi sono passato al Dos, a Windows, ho imparato qualcosa di Unix durante i miei studi e due anni fa, di questi tempi, sono migrato definitivamente a GNU/Linux.

Chi invece ha iniziato ad usare i computer dopo il 1995 probabilmente ha conosciuto un solo sistema operativo, un solo modo di concepire i computer, cioè Windows.

Per questo molti pensano, erroneamente, che Windows ha portato i computer nelle case, che è meritevole di questo o quello. Proviamo a immaginare come sarebbe il mondo informatico oggi se Windows non fosse mai esistito.

Leggi tutto…

Chi copia i DVD ruba?

6 ottobre 2008 12 commenti

Chi copia i DVD ruba. Anche se il DVD è suo. Anche se lo fa con un programma rilasciato da una grande software house e non da qualche hacker anarchico. Anche se lo scopo è solo fare una copia di sicurezza.

Questo è il parere della MPAA, la Motion Picture Association of America, ovvero la potente lobby delle major di Hollywood.

L’incriminato è RealDVD, un programma che tra le altre cose permette di copiare i DVD protetti, ma senza sproteggerli. Il DRM viene copiato così com’è, a differenza dei vari software di ripping che tolgono la protezione e poi copiano. No, RealDVD è “onesto”, non fa il furbo. Eppure le major non lo vogliono e hanno fatto causa alla RealNetworks che, per adesso, si è vista costretta a ritirare il prodotto in attesa dell’esito della causa intentatale dalle case cinematografiche.

Leggi tutto…

[FLAME] 10 ottimi motivi per non comprare l’iPhone

13 luglio 2008 27 commenti

Ciò che mi ha colpito di più, nel lancio italiano dell’iPhone, è il fatto che il primo nostro connazionale ad averlo acquistato è uno che lavora in un call center. Probabilmente ha speso buona parte del suo stipendio da precario, oltre a fare la fila per tutta la notte…

Trovo piuttosto ridicolo che vi sia gente disposta a tutto pur di avere un “oggetto di culto”.
E’ il marketing, bellezza. Condivido quanto dice questo blogger.

Per gli altri, le persone con ancora un po’ di raziocinio, ecco 10 ottimi motivi per non comprare l’iPhone (i primi 5: fonte Free Software Foundation).

Leggi tutto…

Categorie:Riflessioni Tag:, ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: